Home Al Femminile Lesione al menisco: cause, sintomi e terapie

Lesione al menisco: cause, sintomi e terapie

La lesione al menisco può avvenire più modi. In base alla zona dove capita, viene classificata. Si può trattare quindi di lesioni longitudinali, lesioni orizzontali, lesioni radiali, a manico di secchio, a becco di pappagallo oppure le lesioni di tipo flap e quelle complesse.

Una lesione al menisco non deve essere trascurata, perché altrimenti la situazione può peggiorare e richiedere poi un intervento molto più invasivo in un secondo momento.

Le principali cause della lesione al menisco

Cosa può causare la lesione al menisco? Una delle cause principali è la pressione o lo schiacciamento, i quali avvengono ad esempio quando dopo il salto c’è la ricaduta, atterrando a gambe distese. Anche chi va a correre se effettua un brusco cambio di direzione può rompersi il ginocchio. La lesione invece può avvenire dopo aver mantenuto a lungo una posizione accovacciata e ci si rialza in fretta.

Anche i calciatori sono soggetti alla lesione al menisco perché, quando ad esempio viene dato un calcio a vuoto, può essere lesionato il menisco interno e compromessi anche i muscoli ischio-cruali.

C’è anche una lunga serie di cause minori, i quali sono dei microtraumi ripetuti come una scorretta attività fisica svolta da persone che non sono ben allenate.

Lesione al menisco: sintomi

La lesione al menisco si riconosce per un forte dolore al ginocchio, perché i movimenti diventano tutto un tratto limitati e passivi e perché non si riesce a camminare se non zoppicando. Quando il dolore è concentrato nel lato interno del ginocchio, la lesione è mediale. Quando si avverte all’esterno, si è leso il menisco laterale.

Quando vi una pressione locale, i sintomi diventano molto più accentuati. I primi giorni il dolore è presente anche semplicemente camminando e la persona tende a zoppicare. I sintomi pian piano si riducono e quando il caso non è grave, il problema può scomparire senza bisogno di cure.

Non è solo una questione di dolore. La lesione al menisco provoca anche dei segni evidenti come il gonfiore, alcune volte anche il versamento di sangue. Alcune persone provano anche calore intorno all’articolazione.

Lesione al menisco: esami eseguiti

Il primo esame che l’ortopedico effettua per capire qual è il grado di infiammazione è il ballottamento rotuleo. Viene fatta la palpazione dei menischi e sono valutati i sintomi. In base alla diagnosi viene decisa la terapia. Il medico in alcuni casi può richiedere la Risonanza Magnetica in modo da poter visualizzare anche i tessuti molli.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 1]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui