Home Salute Lacrimazione eccessiva: causa, sintomi e trattamenti

Lacrimazione eccessiva: causa, sintomi e trattamenti

La lacrimazione dell’occhio è un processo indispensabile per proteggere il tessuto corneale da eventuali danneggiamenti e processo di opacizzazione, ma quando si manifesta una lacrimazione eccessiva e continua ci si trova di fronte a un’alterazione fisiologica.

Iper lacrimazione- foto pianetadonne.it

Di fatto le ghiandole lacrimali poste al lato dell’occhio producono una parte acquosa ricca di sale che lubrifica la superficie dell’occhio mentre le mucose della congiuntiva generano un muco che rendono stabile il film delle lacrime.

Apparato lacrimale

Apparato lacrimale- foto amiciperlavista.it

Fondamentalmente l’apparato lacrimale che dà vita al film lacrimale della lacrima è composto in due parti ben distinte:

  • Apparato secretorio – Il complesso consta di ghiandole lacrimali principali appoggiate nella fossa dell’orbita oculare e ricoperte dalle palpebre superiori, ghiandole lacrimali secondarie posizionate nella congiuntiva che riveste il bulbo oculare.
  • Apparato escretore – Il sistema escretore comprende i punti lacrimali (posti all’angolo interno di ogni palpebra per raccogliere le lacrime), i canalicoli lacrimali (finiscono nel sacco lacrimale), il sacco lacrimale (situato nel condotto naso lacrimale) e il dotto naso lacrimale (parte del casso lacrimale che raggiunge la narice).

La lacrima prende vita nella parte alta esterna dell’occhio, passa per il globo oculare per  essere drenate nella parte bassa dell’occhio e più precisamente nei punti lacrimali. Da lì le lacrime passano attraverso il sacco lacrimale e il dotto naso lacrimale del naso.

Va da sé che la produzione eccessiva di lacrime oppure l’insufficiente drenaggio rappresentano i motivi principali per cui si manifesta la lacrimazione eccessiva.

Lacrimazione eccessiva: Cause

Congiuntivite- foto healthcuretips.com

Fondamentalmente le cause che provocano una lacrimazione degli occhi eccessiva sono svariate e differenti, ragioni che possono essere di origine patologica o natura transitoria.

Ipersecrezione

La lacrimazione eccessiva degli occhi può essere determinata da un’ipersecrezione legata a situazioni che inducono un’infiammazione intraoculare:

  • Sostanze irritanti – Polveri e fumo possono irritare il bulbo oculare e determinare una ipersecrezione che prova a proteggere il tessuto corneale da agenti esterni.
  • Condizioni atmosferiche – Temperature rigide e vento forte possono irritare il bulbo oculare.
  • Oggetti estranei – Lo sfregamento di un oggetto posizionato tra palpebra e bulbo oculare produce una irritazione della congiuntiva.
  • Influenza e allergie – Raffreddore, virus influenzali e allergie possono alterare i meccanismi di produzione lacrimale.
  • Congiuntivite – Un’infezione da virus, batteri o allergeni può determinare un’infiammazione della congiuntiva che ricopre il globo oculare.
  • Uveite – L’infiammazione della tunica vascolare dell’occhio a opera di infezioni di varia natura (micotica, parassitaria, traumatica e altro) compromette la vista e manifesta una copiosa lacrimazione.
  • Cheatite – Quando la cornea si infiamma può determinare una iper-lacrimazione continua.
  • Blefarite – L’infiammazione del bordo della palpebra a causa di alterazione delle ghiandole sebacee della palpebra, anemia, diabete e dislipidemie riscontra una lacrimazione incessante.
  • Sindrome dell’occhio secco – Il film lacrimale non aderisce sufficientemente al globo oculare e per questo l’occhio reagisce stimolando una iper-lacrimazione.
  • Ectropion palpebrale – La malformazione delle palpebre con relativo spostamento verso l’esterno del bordo delle palpebre dal globo oculare determina la chiusura dell’occhio, l’arrossamento e la lacrimazione copiosa.
  • Lagoftalmo paralitico – L’incapacità di chiudere le palpebre compromette il muscolo orbicolare che le muove e la produzione lacrimale.

Deficit di drenaggio

Dotti lacrimali ostruiti nei bambini- foto coopervision.it

Conoscere le cause che provocano un eccessiva lacrimazione degli occhi per deficit di drenaggio è fondamentale per approntare una terapia adeguata.

Le patologie della regione distale dell’apparato lacrimale e le patologie della regione doto naso nasale dell’apparato lacrimale possono determinare una ostruzione dei dotti lacrimali ossia una epifora che causa la lacrimazione eccessiva:

  • Dotti lacrimali ostruiti nei bambini – È possibile che i bambini nascano con dotti lacrimali completamente o parzialmente chiusi (ostruzione del dotto naso-lacrimale congenita) e causare la lacrimazione degli occhi e problemi quali arrossamento e infezione, una condizione che solitamente migliora da sola entro l’anno di età.
  • Dotti lacrimali ostruiti negli adulti – Questa condizione viene causata da un’infiammazione che provoca il restringimento dei dotti lacrimali molto frequente in caso di sinusite e allergia e l’avanzare dell’età che può provocare gonfiore a lato del naso e ascessi dolorosi proprio sotto l’occhio.

Lacrimazione eccessiva: Sintomi

Bruciore oculare- foto mythirtyspot.com

La lacrimazione oculare eccessiva può accompagnarsi a una serie di altri sintomi che rischiano di compromettere la qualità di vita:

  • Visione offuscata
  • Bruciore oculare
  • Sensazione di rugosità delle palpebre
  • Iperemia della congiuntiva (aumento di sangue)
  • Arrossamento
  • Dolore all’apice interno dell’orbita
  • Muco
  • Fotofobia

Diagnosi

Lacrimazione eccessiva occhio sinistro- foto ok-salute.it

Generalmente è sufficiente guardare gli occhi che piangono del paziente per diagnosticare il disturbo della lacrimazione eccessiva, mentre risulta nel più difficile la ricerca della causa responsabile.

L’oculista procede con un esame dell’occhio effettuato con illuminazione con lampada a fessura per escludere le patologie oculari che possono determinare la secrezione eccessiva.

Una volta escluse eventuali patologie, il medico specializzato prosegue con un’indagine approfondita dell’apparato lacrimale (canalicoli, sacco lacrimale e dotto nasolacrimale) mediante una Risonanza magnetica o un test della pervietà dei canalicoli lacrimali.

Lacrimazione eccessiva: Trattamenti

Collirio per lacrimazione copiosa – foto guardiamooltre.salmoiraghievigano.it

La lacrimazione eccessiva è un sintomo preesistente di una patologia o un problema su sui bisogna agire per restituire la perfetta funzionalità dell’apparato lacrimale.

Il più delle volte il primo trattamento a cui ci si affida è l’applicazione di colliri ricchi di vari principi attivi, un rimedio che può essere utilizzato per gestire diverse patologie che provocano la lacrimazione eccessiva:

  • Colliri antibiotici – Infezioni batteriche.
  • Colliri cortisonici e antistaminici – Congiuntiviti allergiche.
  • Colliri decongestionanti – Irritazione da oggetti estranei, sostanze irritanti e agenti atmosferici.

Quando il problema è determinato da un deficit dell’apparato lacrimale il collirio per lacrimazione eccessiva non è sufficiente per risolvere la situazione e si passa a trattamenti più invasivi come l’intervento chirurgico:

  • Ostruzione dei punti lacrimali – L’operazione punta ad aprire chirurgicamente il punto lacrimale ostruito.
  • Ostruzione o atresia dei canalicoli lacrimali – L’intervento complesso mira a sostituire il canalicolo con un tubicino di pirex o tubo di Jones tra occhio e naso.
  • Ostruzione o atresia del dotto nasolacrimale – La soluzione chirurgica crea una comunicazione tra il sacco lacrimale e il naso perforando osso e mucosa.

Lacrimazione eccessiva: Rimedi naturali

Colliri naturali- foto ecoo.it

I rimedi naturali possono essere usati come metodi coadiuvanti di una terapia farmacologica o come decongestionanti del bulbo oculare irritato da agenti esterni per fermare l’occhio che piange.

  • Colliri a base di acido ialuronico
  • Colliri con estratto di camomilla
  • Colliri con estratto di Echinacea
  • Colliri con estratto di Ginko Bilboa
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 5 Media: 3.6]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui