La terra al buio tre giorni: ennesima bufala

terra al buio tre giorni

La terra al buio tre giorni. Sul web girano già varie versioni. Sono venute fuori anche due profezie in merito, una di Padre Pio e una di Beata Anna Maria Taigi. I giorni dovrebbero essere il 21-22-23 dicembre. La prima data vi dice qualcosa? Due anni fa doveva finire il mondo proprio il 21 dicembre, in occasione del solstizio d’inverno (nascita del Dio Sole). Adesso, tre giorni di buio. La bufala è stata immediatamente smascherata.

Sarebbe stato il direttore della NASA a diffondere la notizia, o almeno così vorrebbero farci credere alcuni rumors.

Sarebbe stato proprio Charles Bolden direttore della NASA a lanciare l’allarme con un messaggio alla popolazione mondiale dove dice di mantenere la calma e fare la scorta di viveri, acqua, candele, fiammiferi e fornelli a gas. Fonte: Segretiemisteri.com

In realtà, la NASA non ha mai lanciato un simile appello. Tuttavia per dar credito a questa affermazione alcune persone (non il sito sopra citato) avrebbero anche ripescato un annuncio fatto da Bolden in cui si diceva di mantenere la calma e prepararsi al peggio, ma tale annuncio riguardava “solo” le calamità naturali che ogni tanto colpiscono i Paesi.

La terra al buio tre giorni? No. è solo l’ennesima bufala per diffondere il panico. Sembrerebbe anche che, oltre all’assenza dei raggi solari, la tempesta solare che dovrebbe dar vita a questo avvenimento impedirebbe anche alle centrali che riforniscono di luce le nostre case di funzionare a dovere. Quindi, buio totale, freddo e panico ci colpirebbero. La versione cristiana della cosa, che trae spunto soprattutto dalle parole della Beata Taigi, solo “le candele benedette” funzioneranno e l’aria pestilenziale colpirà cristiani e non.

Il bello di queste informazioni è che circolano alla velocità della luce. Già si sente parlare della cosa per strada, ma il panico è stato scatenato soprattutto tra i frequentatori attivi del web e ovviamente, su tutti i social network.

In realtà la “fonte attendibile” non sarebbe il sito web Huzlers, che ha lanciato i primi annunci, ma bensì il celebre calendario Maya, il quale prevedeva (o meglio vi avevano letto male “gli esperti”) per il 2012 la fine del mondo. Il calendario infatti indicherebbe tre giorni di buio e dopo la fine del mondo. Anche se questa volta hanno voluto renderla meno paurosa, specificando che la terra non subirà gravi cambiamenti. Le fonti meglio conosciute però arrivano dai Santi del pantheon cristiano. Le “profezie” parlano di questi tre giorni di buio mandati dal cielo perché Dio vuole punire l’uomo. Ma come ben sappiamo, le profezie non hanno collocazione fissa nel tempo, questa ci pensa l’uomo a trovarla. Quindi, liberi o meno di credere alla profezia ma ciò che è sicuro è che nessun Santo, nessun Calendario Maya, ma soprattutto nemmeno il direttore della NASA hanno mai affermato che la terra resterà al buio dal 21 al 23 dicembre 2014. Ancora una volta sono state estrapolate le varie leggende, sono state condite di qualche informazione “ufficiale” e date in pasto al popolo che ha pensato poi a ingrandire e diffondere il tutto.

Basta aver voglia di approfondire un attimo, cercando di capire se DAVVERO la NASA ha lanciato un simile appello, per scoprire che non succederà niente del genere. Ovviamente c’è chi già crede a tutto questo nonostante sia palesemente FALSO. Ancora una volta non ci resta che attendere questi fantomatici tre giorni, i quali ci penseranno da soli a screditare la notizia grazie all’evidenza.

[Aggiornamento 24/12/14] I fatidici tre giorni sono ormai superati e, come abbiamo visto, il buio non è calato. 😉

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

ClaudiaL

Informazioni sull'autore
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!
Tutti i post di ClaudiaL