Home Alimentazione La frutta secca ti frutta energia

La frutta secca ti frutta energia

frutta secca

Molti medici raccomandano il consumo di frutta secca, meglio se non tostata e senza sale, almeno due o tre volte la settimana. Sono molti i benefici che ne derivano sempre ovviamente se non si esagera nella quantità. La frutta secca è composta principalmente di grassi ma sono grassi sani. All’interno di una dieta equilibrata, un giusto apporto di grassi insaturi è consigliato dai più importanti nutrizionisti mondiali.

La quantità ideale

Per sapere la quantità ideale di frutta secca che possiamo mangiare ogni giorno è bene sottolineare il fatto che 25 grammi di frutta senza guscio (circa 4 noci o 8 mandorle piuttosto che nocciole o pistacchi) contengono ben 162 kcal. Bisogna quindi considerare il grande apporto calorico e non esagerare altrimenti, invece di trarne benefici, potremmo andare incontro a problemi digestivi e ad una dieta ipercalorica. Quindi, se in giornata abbiamo già mangiato in abbondanza cibi calorici, sarebbe il caso di non mangiare anche frutta secca.
Come regola principale, non si dovrebbero consumare più di 50 grammi al giorno di frutta secca.

Quando mangiarla?

Per il suo alto apporto calorico è una ricca fonte di energia che aiuta ad affrontare la giornata ricca di impegni. Il momento ideale è quindi la prima colazione. La frutta secca, ricca di proteine, andrebbe associata al consumo di latticini come lo yogurt. Al mattino, un cucchiaio di frutta secca aggiunto allo yogurt o dopo una camminata o un’attività fisica impegnativa uno spuntino veloce a base di nocciole o mandorle è l’ideale per ritrovare energia.

Benefici per il sistema cardiocircolatorio

I grassi insaturi sono necessari per ridurre il colesterolo totale e soprattutto quello cattivo (LDL). La frutta secca contiene anche i fitosteroli che sono composti che aiutano a ridurre l’assorbimento del colesterolo e la loro efficacia è maggiore se sono abbinati agli oli essenziali come avviene nella frutta secca.

Potere antiossidante

Il potere antiossidante della frutta secca è dato dalla vitamina E e dai minerali quali lo zinco e il selenio contenuti in grande quantità. Inoltre, la frutta secca è anche ricca di flavonoidi e composti fenolitici che aiutano a contrastare l’invecchiamento delle cellule.

Infine, ecco i principali benefici a seconda del tipo di frutto:

  1. Anacardi: stimolano l’assorbimento muscolare del glucosio.
  2. Arachidi: sono ricche di sostanze antiossidanti.
  3. Mandorle: rafforzano il sistema immunitario e sono anche antinfiammatori.
  4. Nocciole: ottima fonte di Omega 3 e acido folico.
  5. Noci: proteggono il cuore e rafforzano il sistema immunitario.
  6. Pistacchi: ricchi di potassio e ferro, aiutano a controllare il colesterolo.

Unica avvertenza è quella di aspettare a dare arachidi ai bimbi prima dei tre anni di età perché possono scatenare gravi reazioni allergiche.

Anche quantità minime o il solo contatto cutaneo possono procurare allergie con conseguenze gravi. Inoltre, un bambino al di sotto dei tre anni potrebbe soffocare a causa della masticazione non ancora del tutto perfetta.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui