La frutta esotica elimina la cellulite

images

La frutta esotica non sono buoni solo da mangiare, ma anche da applicare sulla nostra pelle per renderla più compatta, liscia e luminosa e soprattutto per combattere la ritenzione idrica e la fastidiosa cellulite. Vediamo allora come usare cocco, ananas e company per eliminare la pelle a buccia d’arancia e affrontare al meglio l’estate e la prova costume.

La frutta esotica infatti è particolarmente ricca di minerali, di enzimi e acidi perfetti per rimodellare il corpo e metterlo in forma. Fra i migliori per sconfiggere la cellulite troviamo l’ananas e il cocco, che permettono di idratare e l’organismo depurandolo al massimo. Puoi berli, mangiarli oppure spalmarli sulla pelle per un corpo più tonico e sodo.
L’ananas ad esempio è perfetta per eliminare i liquidi che si trovano in eccesso nel nostro organismo e che causano la ritenzione idrica e la cellulite, inoltre contiene vitamina C, potassio e acidi organici che bloccano la stasi linfatica e le scorie che che rendono gonfi e grassi gli arti inferiori. La polpa dell’ananas può essere usata per preparare un’ottima maschera in grado di levigare e tonificare la pelle.Per un corpo sodo e privo di cellulite invece non c’è niente di meglio dell’olio di cocco che nutre la pelle senza ungere e la rende super morbida. Si può spalmare dopo una sessione di piscina per avere un’epidermide liscissima, oppure quando si è al sole per proteggere e curare la pelle. Ottima anche l‘acqua di cocco, per usarla trasformala in cubetti ghiacciati, da passare lentamente sulle cosce, sui glutei e sulle gambe.

In questo modo si potrà eliminare la ritenzione idrica e gli accumuli di cellulite, togliendo il gonfiore da tutte le gambe dalle caviglie fino alle cosce. Massaggia le cosce con i cubetti per riuscire a sciogliere i cuscinetti adiposi, facendo dei movimenti circolari continui alternati a delle pressioni. Alla fine sciacqua con acqua tiepida e asciuga con un panno vedrai subito la pelle più compatta e bianca, priva di imperfezioni.

 

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]