Home Integratori Alimentari & Cosmetici Integratori per unghie: cosa sono e a cosa servono

Integratori per unghie: cosa sono e a cosa servono

L’aspetto estetico delle unghie non è un fattore trascurabile perché può rappresentare un riflesso delle condizioni generali dell’organismo. I diversi integratori per unghie gestiscono le possibili carenze alla base del problema e vengono coinvolti nella loro struttura proteica per conferire durezza e resistenza. Ma quanto ne sappiamo di unghie opache e fragili?

Integratori per unghie- foto prezzisalute.com

Le unghie altro non sono che estensioni dell’epidermide che trovano origine dalla matrice ungueale e formano grazie al processo di iper-cheratinizzazione della cute.

Sostanzialmente si tratta di scaglie cornee costituite da cellule morte cheratinizzate che risentono molto delle modificazioni fisiologiche e possono rallentare per questo la loro normale crescita (0,1 millimetri al giorno) e il ciclo completo di riproduzione (100-150 giorni).

È per questo che carenze costitutive e diffuse possono causare una conformazione alterata delle unghie e un aspetto alterato e debilitato: unghie  fragili e deboli.

Componenti unghie

Unghie- foto sanihelp.it

La struttura delle unghie è formata essenzialmente da proteine (cheratina), vitamine e sali minerali (calcio e magnesio), un complesso molto simile a quello dei capelli.

Di fatto, molti integratori per rinforzale le unghie possono essere utilizzati come formulazioni ricostituenti dei capelli, condividendo così molti risvolti positivi di specifici integratori per capelli.

La carenza di un solo elemento costitutivi potrebbe provocare diversi cambiamenti nelle unghie: la carenza di proteine potrebbe provocare l’impoverimento della tipica resistenza delle unghie (unghie deboli) così come la carenza di sali minerali potrebbe causare l’indebolimento della struttura delle unghie e il rallentamento del processo di crescita.

Cause indebolimento unghie

Unghie fragili- foto thesocialpost.it

Un regime alimentare non equilibrato e carente di sostanze come vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C o acido folico capaci di sintetizzare le proteine e tutti i costituenti delle unghie.

Generalmente quando comincia a sfaldarsi la parte finale delle unghie è possibile che vi sia una carenza di acido folico e vitamina C così come la formazione di striature sulle unghie può segnalare una carenza di vitamine del gruppo B.

Non è alquanto strano che uno stress fisico ed emotivo possa costituire la ragione che determina diversi disturbi a carico delle unghie.

È possibile però che le unghie iniziano a manifestare problemi e segni di deperimento anche seguendo un’alimentazione equilibrata e in assenza di periodi di stress.

In questo caso l’indebolimento delle unghie può essere legato ad altri tipi di cause come disturbi o patologie fisiche:

  • Disturbi a fegato e apparato digestivo (unghie ingiallite)
  • Anemia (unghie troppo bianche)

Integratori per unghie

Integratori per unghie e capelli- foto prozeny.blesk.cz

Fortunatamente esistono degli integratori per unghie capaci di sostenere il loro benessere grazie a speciali formulazioni.

  • Minerali – Rame, ferro, calcio e zinco funzionano come cofattori per gli enzimi responsabili dell’operazione proliferativa e per questo possono favorire la crescita dell’unghia.
  • Vitamine B – Rinforzano la struttura ungueale in modo differente: la vitamina B6 stimola la produzione di cisteina per sostenere la cheratina, la vitamina B5 favorisce la proliferazione delle cellule e la vitamina B1 stimola l’impiego di glucosio per la sintesi della cheratina.
  • Selenio – Svolgono un’azione antiossidante e favoriscono la sintesi della cheratina.
  • Vitamine antiossidanti – Risultano adatte per ridurre gli effetti dei radicali liberi sulla struttura ungueale e migliorano gli annessi cutanei.

Quale integratore per unghie scegliere?

Come rinforzare le unghie- foto groupon.com

Ovviamente non è facilissimo intuire quale sia il micronutriente di cui la dieta alimentare risulta povera e per questo è importante rivolgersi al medico per indagare sul tipo di carenza e individuare l’integratore per unghie più efficace.

Essenzialmente gli integratori per le unghie sono di due tipi:

  • Integratori alimentari da assumere per via orale – Si tratta di formulazioni sotto forma di capsule o compresse costituite da miscele di nutrienti a base di amminoacidi solforati, sali minerali e vitamine.
  • Emulsioni e gel per uso topico locale – Non sono altro che liquidi studiati per nutrire a livello locale le unghie e combattere la loro fragilità con emulsioni a base di lipidi propri del tessuto corneale che funge da scudo per fenomeni di natura chimico-fisica.

Funzionano?

Gli integratori per unghie agiscono direttamente su stimoli e meccanismi fisiologici correlati alla vita delle unghie, ma non agiscono in maniera specifica sulla crescita o sulla ricostituzione delle unghie.

Sostanzialmente i diversi integratori per unghie colmano le carenze di proteine, sali minerali e vitamine che possono determinare l’alterazione della crescita e la conformazione delle unghie.

I gel a uso topico conservano un effetto ricostituivo che agisce in modo localizzato per ispessire le unghie e  proteggerle da urti e agenti corrosivi, ma non per questo possono essere metabolizzati dalle cellule del tessuto morto cheratinizzato!

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui