Collegati con noi

Integratori di Griffonia: proprietà, posologia e controindicazioni

Integratori di Griffonia: proprietà, posologia e controindicazioni

La Griffonia Simplicifolia è una pianta principalmente conosciuta sotto forma di integratore alimentare efficace contro insonnia e depressione, un prodotto che deve la sua efficacia proprio alle proprietà della pianta rampicante appartenente alle Fabaceae.

Griffonia integratori- foto depression.ooreka.fr

Questa pianta legnosa originaria di alcune zone umide dell’Africa occidentale è caratterizzata da un’altezza che può raggiungere i tre metri, dei fiori di colore verdastro e dei baccelli che racchiudono dei semi portentosi.

In particolare, l’estratto secco rappresenta la seme racchiude il principio attivo 5-HTP triptofano, un composto di 5-idrossitriptofano che riserva notevoli effetti benefici per la salute generale dell’organismo.

Molto spesso però le preparazione erboristiche a base di Griffonia Simplicifolia riservano una percentuale di altre erbe e principi attivi capaci di coadiuvare e potenziare l’azione del principio attivo 5 hidroxitriptofan.

Meccanismo d’azione

5 hidroxitriptofan- foto hpba.pl

La maggior parte delle proprietà della pianta africana sono imputabili proprio al principio attivo 5-HTP. Perché?

Il 5-idrossitriptofano è un precursore del neurotrasmettitore serotonina che opera a livello del sistema nervoso centrale per controllare il ciclo di veglia-sonno, la qualità della fase di riposo, il senso dell’appetito, la soglia del dolore e i processi legati alla sessualità e termoregolazione.

Numerosi studi hanno evidenziato come alla base di diverse patologie depressive, disturbi dell’umore, problemi alimentari e disturbi del sonno vi sia una diminuzione dei livelli di serotonina.

Ma qual è il campo d’azione di questo potente principio attivo?

  • Serotonina naturale – Il precursore 5-HTP può favorire lo sbocco della serotonina a livello simpatico e mantenere attivi il neurotrasmettitore.
  • Assorbimento rapido – Il principio attivo non si lega alle proteine del plasma e raggiunge agevolmente il cuore del sistema nervoso.
  • Metabolizzazione ed eliminazione – Il sistema renale riesce a metabolizzare il principio attivo e lo elimina senza generare metaboliti tossici.
  • Mancanza di dipendenza – La Griffonia come integratori può essere usato per periodi lunghi senza pericoli di assuefazione o effetti collaterali gravi.

Griffonia: Proprietà

Depressione- foto macrolibrarsi.it

Gli integratori di Griffonia Simplicifolia possono rappresentare un modo naturale per gestire i livelli di serotonina e controllare diversi processi del sistema nervoso:

  • Depressione – La diminuzione dei livelli di serotonina determinano stati di ansia e la potente pianta africana potrebbe gestire tali manifestazioni.
  • Disturbi alimentari – La serotonina controlla il senso di “fame nervosa”, causa di diversi disturbi alimentari come obesità e bulimia.
  • Fibromialgia – La sindrome di Atlante è caratterizzata da dolori muscolari a carico di collo, spalle, braccia e schiena, stati provocati da ansia, insonnia e abbassamento dei livelli di serotonina.
  • Insonnia – La serotonina è un precursore della melatonina, una sostanza che stabilisce la fisiologia e la qualità del sonno.
  • Emicrania – È stata riscontrata una correlazione tra serotonina e alcuni tipi di cefalee e la Griffonia Simplicifolia potrebbe rappresentare una risposta positiva.
  • Morbo di Parkinson – L’esordio di questa malattia è un deficit di dopamina e serotonina a livello del sistema nervoso centrale e il principio attivo della pianta africana potrebbe migliorare il quadro clinico del paziente.

Posologia

Griffonia capsule- foto bonheuretsante.fr

La tradizione africana utilizza le altri parti della Griffonia Simplicifolia per dare vita a diversi rimedi naturali: foglie per curare le ferite, estratto di corteccia per guarire le piccole lesioni, decotto di foglie per contrastare nausea e vomito e succo estratto delle foglie come clistere.

È possibile trovare l’estratto di Griffonia in erboristeria, nei reparti dedicati di alcuni grandi supermercati e nelle piattaforme online sotto forma di Griffonia gocce o Griffonia capsule.

La posologia consigliata degli integratori come Griffonia Aboca o Griffonia Solgar (100 mg al giorno da suddividere in due somministrazioni lontane dai pasti principali) deve lasciare spazio a una terapia personalizzata elaborata da un medico specialista.

Griffonia: Controindicazioni ed effetti collaterali

Bruciore gastrico- foto healthline.com

Gli integratori di Griffonia Simplicifolia si presentano privi di tossicità e gravi effetti collaterali, anche se ricordare che esistono casi di lieve entità come nausea, bruciore gastrico, costipazione e leggera sonnolenza durante il primo periodo del trattamento.

La Griffonia e il suo principio attivo 5-HTP triptofano viene sconsigliato a bambini e donne in gravidanza, come accade per altri integratori e molti farmaci.

È possibile manifestare episodi di allergia al principio attivo o ad altri componenti dell’integrazione alimentare.

Il 5-HTP potrebbe interagire con altri principi attivi di farmaci antidepressivi o altri tipi di integratori con lo stesso scopo, provocando attacchi d’ansia, sudorazione e tachicardia.

La Griffonia Simplicifolia potrebbe alterare anche il principio attivo contenuto nella pillola anticoncezionale, vanificandone gli effetti.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.

Lascia un comento

Termini di ricerca:

  • integratore di griffonia utilizzato

Non perderti questi consigli