Home Salute Infiammazione intestinale: cause, sintomi, dieta e rimedi naturali

Infiammazione intestinale: cause, sintomi, dieta e rimedi naturali

L’infiammazione intestinale è un processo infiammatorio che coinvolge una o più parti dell’intestino e si manifesta con disturbi piuttosto fastidiosi quali diarrea, dolori, crampi e gonfiore all’addome. Scopriamola meglio!

Intestino- foto kinepharma.es

L’intestino infiammato può essere difficile da gestire nella vita di tutti i giorni e non è raro che possa dare vita a forme più gravi con remissioni e ricadute quali di Morbo di Crohn e colite ulcerosa.

Infiammazione intestinale: Cause

Stress- foto verywellmind.com

Le cause dell’infiammazione intestinale influiscono sul tipo di processo infiammatorio e sul decorso dell’infiammazione stessa:

  • Colite da stress – Lo stress altera la funzione digestiva e il processo di assorbimento dei gas intestinali e crea un’irritazione dell’intestino che non comporta conseguenze gravi.
  • Malattie infiammatorie croniche – Le patologie infiammatorie a decorso cronico come la colite ulcerosa (mucose del colon) o il Morbo di Crohn (infiammazioni colon e intestino) non possono essere trattate in maniera definitiva, ma possono essere tenute sotto controllo.
  • Diverticoli – Un’alimentazione povera di fibre induce la stipsi e l’aumento della pressione all’interno del colon causerebbe la formazione di piccole sacche a livello della superficie e un’infiammazione.
  • Infezioni intestinali – Virus e batteri possono colonizzare l’intestino e liberare diverse tossine responsabili della risposta infiammatoria.
  • Allergie e intolleranze – La sensibilità a un particolare alimento o un allergene scatenano reazioni cutanee e disordini intestinali mentre le intolleranze alimentari provocano un’irritazione intestinale che si comporta come un’infiammazione.

Infiammazione intestinale: Sintomi

Crampi addominali- foto pinterest.es

Il corpo con intestino infiammato segnala sintomi che variano a seconda della causa sottostante:

  • Colite da stress – Crampi addominali, cattiva digestione, diarrea e flatulenza.
  • Colite ulcerosa – Stati diarroici piuttosto frequenti e tracce di sangue e muco nelle feci.
  • Morbo di Crohn – Febbre leggera e poi via via più alta, diarrea con feci acquose, dolori addominali localizzati in corrispondenza dell’ileo.
  • Diverticoli – Dolori addominali, meteorismo, gonfiore addominale, perdita di appetito e difficoltà digestive.
  • Infezioni intestinali – Vomito, diarrea, dolori addominali e, raramente, febbre.
  • Allergie e intolleranze – Gonfiore addominale, dolore a livello dell’addome e diarrea.

Diagnosi

Diagnosi- foto buongiornodottore.it

La diagnosi dell’infiammazione intestinale avviene attraverso la disamina dei sintomi e quasi mai richiede tecniche diagnostiche invasive nei casi di colite da stress.

In caso di malattie infiammatorie cronica richiede esami più specifici quali colonscopia con biopsia intestinale per valutare lo stato delle mucose intestinali oppure l’ecografia intestinale per analizzare le anse intestinali.

Le infiammazioni provocate da tossinfezioni alimentari devono essere diagnosticate attraverso esami di laboratorio mentre le intolleranze possono essere individuate attraverso test diagnostici (Breath test per l’intolleranza al lattosio ed esame del sangue e colonscopia con biopsia per la celiachia).

Infiammazione intestinale: Cure e rimedi

Antibiotici- foto ok-salute.it

La cura dell’intestino infiammato, esattamente come per i sintomi dell’infiammazione intestinale, varia a seconda della causa scatenante.

Terapia farmacologica

  • Patologie croniche – Antibiotici, antinfiammatori e cortisonici.
  • Coliti e diverticoli – Antispastici per controllare i dolori addominale e ansiolitici per calmare il colon irritabile.
  • Gastroenteriti – Antibiotico in caso di batteri, farmaci a base di N-butilbromuro per gli spasmi muscolari e antidiarroici a base di loperamida per la diarrea.
  • Intolleranze – Eliminazione degli ingredienti che causano la risposta del corpo.

Infiammazione intestinale lieve: Rimedi naturali

Le infiammazioni intestinali più lievi possono essere gestite attraverso rimedi naturali allo scopo di alleviare il dolore e ridurre i sintomi.

È il caso delle coliti da stress, gli stati infiammatori dovuti da stati ansiosi, stress e impegni lavorativi. Come curarle? Basta assumere un tè o un infuso a base di biancospino, malva, passiflora o camomilla dalle proprietà miorilassanti e lenitive.

Infiammazione intestinale: Dieta

Dieta intestino infiammato- foto italiaatavola.net

L’alimentazione rappresenta una terapia fondamentale contro le infiammazioni intestinali sia sotto il profilo curativo che al livello preventivo.

Nutrizione parenterale in caso di infiammazioni croniche per mantenere l’intestino a riposo e fase successiva a base di cibi con poche fibre, alimenti senza lattosio, carne poco fibrosa e frutta.

I diverticoli possono essere gestiti evitando frutta e verdura ricca di fibra, insaccati, dolci elaborati e alcol e preferendo latte privi di lattosio, legumi e cereali.

L’approccio alimentare nei confronti delle infezioni intestinali richiede l’esclusione di frutta e verdura e l’inclusione di pesce, carne e cereali.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 2 Media: 3]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui