Il bucato del bambino: come lavare lo sporco in modo sicuro per la salute

Il lavaggio del bucato per il neonato e per il bambino piccolo richiede molta cura e attenzione.

baby

La pelle del piccolo è molto delicata e suscettibile di infezioni, dermatiti, arrossamenti, quindi è molto importante seguire delle regole per ottenere il bucato pulito e asettico al massimo.

Innanzi tutto diciamo che è buona norma lavare i capi del bambino separatamente dagli altri, almeno per i primi 9 \ 10 mesi di vita, perché così si possono adottare i procedimenti di lavaggio adatti. Inoltre, quando saranno asciutti, stirati e ripiegati è meglio riporli in uno spazio appositamente riservato, separati da quelli degli adulti e, regola indiscutibile, lontano da eventuali peli di animali, che potrebbero generare infezioni alla pelle del neonato.
Altra cosa molto importante è la scelta del giusto detersivo, come vedremo nel dettaglio più avanti. E’ indispensabile infatti che il prodotto che si sceglie sia sempre un detersivo per bambini o un detersivo delicato. Alcuni detersivi per bambini di ottima qualità è possibile trovarli anche online nel famoso sito di CasaHenkel.it

La maggior parte delle mamme preferisce il lavaggio a mano per il bucato del suo bebè, in questo caso bisogna separare i capi bianchi da quelli colorati per evitare che perdite di colore, anche minime, possano compromettere il candore degli altri capi. A questo punto si immerge il bucato in una bacinella con acqua tiepida, si aggiunge una dose dei detersivi specifici per il bucato del neonato, come quelli reperibili sul sito di casahenkel.it, seguendo bene le indicazioni per l’uso: una quantità troppo scarsa non garantisce la sufficiente igiene ma una dose esagerata non permette un risciacquo perfetto. Si lascia in ammollo per circa 30 minuti.

Se ci sono macchie bisogna strofinarle delicatamente usando del sapone di marsiglia a panetto e, in caso di macchie ostinate, aggiungere acqua ossigenata oppure aceto bianco. Da evitare assolutamente l’uso di candeggina o di altri sbiancanti. Se la macchia ancora persiste, sarà meglio usare i metodi della nonna: naturali ed efficaci. Si strofina la macchia col sapone di marsiglia, senza risciacquare si pone il capo al sole con la zona da smacchiare ben esposta ai raggi solari e vi si lasciano cadere alcune gocce di limone. Se si asciuga si può ripetere l’operazione un paio di volte. A questo punto si lascia il bucato in ammollo ancora 10 minuti in acqua tiepida e si procede con il risciacquo in acqua fredda.

Il risciacquo deve essere completo, bisogna assicurarsi che non rimangano tracce di detersivo, quindi non esitate a ripeterlo tante volte con abbondante acqua fredda. È sconsigliato l’uso di ammorbidenti perché si inserisce tra le fibre e può essere irritante per la pelle del bambino. Completata l’operazione di risciacquo, si deve strizzare leggermente il bucato prima di metterlo ad asciugare.

Anche per il lavaggio in lavatrice è sicuramente preferibile usare lavaggi separati per il bianco e per il colore. Si devono usare detersivi naturali senza fosfati, si consiglia di usare un programma a 30° oppure a 60°, a secondo del tessuto, ed aggiungere un igienizzante a base di ossigeno attivo. Fare il lavaggio con carico leggero, senza pressare la biancheria, in modo che l’acqua circoli abbondantemente tra il bucato. Assicurarsi che il risciacquo sia completo ed eventualmente, ricorrere al doppio risciacquo per essere sicure che non siano rimasti residui di detersivo nei capi.

Per le lenzuola, i pannolini di stoffa, i ciripà, conviene decisamente il lavaggio in lavatrice. Si consiglia un lavaggio a 90° che garantisce il pulito e, al contempo, la disinfezione del bucato. Anche in questo caso sono indicati i detersivi specifici per il bucato del bambino di casahekel.it senza additivi e profumazioni che potrebbero essere fonte di allergie o di dermatiti nel neonato. Le eventuali macchie vanno trattate con l’uso di acqua ossigenata, adatta anche per i lavaggi in lavatrice.

Si raccomanda di controllare le dosi consigliate di detersivo da introdurre in lavatrice in modo da risultare ottimale per una pulizia perfetta. Il risciacquo deve essere abbondante e a fine lavaggio è meglio stendere il bucato ad asciugare al sole o all’aria aperta.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]