Goat Yoga, lo yoga con le capre conquista la pet therapy

Una giornata particolarmente difficile potrebbe far demordere anche il più appassionato di fitness. Si certo i benefici e la promessa di un fisico mozzafiato sono ottime ragioni, ma proprio non si trova la motivazione per prepararsi a una sessione di allenamento. Nasce così Goat Yoga, lo yoga fatto in compagnia delle caprette!

Goat Yoga- foto kjzz.org

Lo Goat Yoga si basa su un’originale idea di pet therapy che unisce gli esercizi della disciplina orientale millenaria all’allegria di creature genuine e affettuose. Perché si parla di pet therapy? Sostanzialmente le caprette aiutano a dimentica lo stress accumulato in concomitanza a esercizi di rilassamento muscolare e mentale svolti all’aria aperta.

Si tratta di tendenza nata in una fattoria nella valle di Willamette, Oregon. La proprietaria, Lainey Morse, ha trovato un connubio perfetto tra le sue socievoli capre nane nigeriane che vivono nella fattoria e una delle discipline più amate al mondo.

Come nasce lo Goat Yoga

Lainey Morse organizzava spesso degli eventi nella sua fattoria e molto spesso le caprette vi partecipavano, portando sorrisi e allegria. È stato proprio durante una festa di compleanno che un’insegnante di yoga presente esclamò: «Questo sarebbe il posto ideale per una lezione di yoga!».

La donna ha carpito l’essenza geniale di una tale esclamazione e ha organizzato dei veri e propri corsi di yoga con le caprette. È stato subito un successo!  Lainey vede i volti delle persone rilassarsi ed illuminarsi quando arriva una capretta. Lo Goat Yoga incontra l’entusiasmo di quelle persone che amano stare all’aria aperta circondati dalla natura e dalla piacevole compagnia degli animali.

La verità è che lo yoga con le capre non cura le malattie, ma aiuta in casi di depressione, preoccupazioni o malesseri vari.

Il successo dello Goat Yoga è più che altro dovuto al periodo che si vive, un momento in cui lo stress e la rabbia rischiano di prendere il sopravvento e condizionare il rapporto con se stessi e con gli altri. La connessione con il profondo io degli esercizi di yoga si arricchisce dell’allegria delle caprette. Il risultato è un’iniziativa sui generis che promuovere anche le caprette nane ad animali da pet therapy.

Tipi di yoga

Lo Goat Yoga è solo l’ultima declinazione dello yoga. Nel tempo la disciplina millenaria ha saputo coniugarsi agli elementi e agli sport più originali:

  • Trekking Yoga – L’evoluzione del walking esalta il movimento fisico in un contesto naturale e lo yoga che riconnette l’uomo con se stesso attraverso la respirazione. Come funziona lo trekking yoga? Semplicemente alternando trekking e benefici di una sessione di yoga, il tutto in completa armonia con la natura esterna e interiore.
  • Power Yoga – Si tratta di una di quelle discipline nell’ambito del fitness che consentono di allenare il corpo e nello stesso tempo di ristabilire i giusti ritmi psico-fisici. Tutti i principi dello yoga vengono traslati nella moderna ginnastica occidentale per unire i benefici a livello mentale e  quelli muscolo scheletrico.
  • Doga Yoga – L’ultima tendenza statunitense unisce l’arte dello yoga e la passione per i cani. Lo doga yoga è un’attività da svolgere in coppia con l’amato animale domestico.
  • Woga – Lo yoga in acqua associa i benefici della trazione dell’acqua a quelli di respirazione dello yoga, aiutando nei movimenti soprattutto le persone anziane e i soggetti che hanno subito interventi.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Myriam Amato

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.
Tutti i post di Myriam Amato