Collegati con noi

Glucomannano: proprietà e benefici

Glucomannano: proprietà e benefici

Il glucomannano viene estratto dalla radice di Konjac. Per entrare in tecnicismi, si tratta di un polisaccaride idrosolubile che viene utilizzato come fibra alimentare. Viene utilizzato da millenni in Asia, continente dove è maggiormente diffuso, per curare disturbi di vario genere. E’ per tanto integrato in modo regolare nell’alimentazione. Aiuta ad esempio a mantenere basso l’indice glicemico grazie alla scarsa quantità di carboidrati. In Giappone ad esempio è molto utilizzato per sostituire la patata.

Glucomannano

Cos’è la radice di Konjac?

Tutto parte da qui. Si è detto che il glucomannano viene estratto dalla radice di Konjac e abbiamo anche visto che questa è uno degli alimenti con la più bassa quantità di carboidrati esistente. Ma cos’è nello specifico la radice di konjac? Prima di entrare nel merito del glucomannano e scoprire quindi quali sono le sue proprietà benefiche in qualità di integratore alimentare, vediamo la radice dalla quale viene estratto cos’è.

Il Konjac, il cui nome scientifico è Amorphophallus Konjac, fa parte della famiglia delle Araceae ed è originaria del continente asiatico, in particolar modo del Giappone. Spesso il termine Konjac e Glucomannano vengono utilizzati come sinonimi, anche se in realtà, come abbiamo visto poco fa, il glucomannano in realtà non è altro che un estratto molto utilizzato in fitoterapia.

Di questo tubero viene utilizzata la droga ricavata dalle radici. E’ composto da: Glucomannano, Cellulosa, Fibra, Lignina. Una delle proprietà del Konjac più apprezzata è quella di gonfiarsi a contatto con l’acqua. A dare questo risultato è proprio il glucomannano di cui oggi vi parliamo.

Quando entra in contatto con l’acqua di rigonfia, ma non si scinde in zuccheri semplice. Il suo volume aumenta fino a quando non crea una massa gelatinosa che va a distendere le pareti gastriche così da anoressizzarle. In poche parole riduce la fame. Riduce il tempo del transito intestinale e aiuta ad assorbire meno lipidi e glucidi. E’ un ottimo coadiuvante nelle diete dimagranti e aiuta in presenza di stitichezza.

Visto che è il Glucomannano a dare questi effetti benefici, è senza dubbio molto più immediato l’impatto che questo integratore avrà sul nostro corpo rispetto a quello che viene dato dal consumo della sua radice.

La coltivazione della pianta di konjac viene fatta in Cina, Giappone, Corea, Taiwan, Sud-est asiatico.

Da questa radice si può ottenere una farina perfetta per creare alimenti tipici come il pane e la pasta. Questo prodotti risulta anche molto più leggero rispetto ad altri, proprio per il suo basso contenuto di carboidrati.

Proprietà del Glucomannano

Il Glucomannano è apprezzato in particolar modo per la sua elevata idratazione. Un po’ come accade ad esempio per i semi di lino tende a tende a diventare come una sorta di gelatina quando è nello stomaco e dona quindi un forte senso di sazietà. Inserendo il glucomannano nella dieta è possibile perdere peso più velocemente ma soprattutto, aiuta a perdere quei chili di troppo necessari per ritrovare la propria salute psico-fisica. Non bisogna sorprenderci quindi se, pian piano, l’integratore di glucomannano è arrivato anche da noi in Occidente per aiutare le persone in sovrappeso a raggiungere una linea che garantisce una miglior salute.

Tra i suoi benefici quindi, vi sono quelli di: ridurre l’appetito una volta ingerito, ridurre l’assorbimento da parte del corpo di zuccheri e grassi, abbassare i livelli di colesterolo cattivo, abbassare la glicemia, sconfiggere la stitichezza.

Non solo. Il Glucomannano, o meglio la radice di Konjac, viene utilizzato in Cina da millenni per risolvere problemi di salute come: dolore al seno, malattie della pelle, ustioni, asma, ernie e tosse.

La foglia di questa radice poi, viene utilizzata per tenere lontani gli insetti. E’ un repellente naturale ottimo. E’ poi utilizzato per la preparazione di alimenti rivolti a chi soffre di celiachia, in quanto completamente privo di glutine.

glucomannano

Come funziona il glucomannano?

Il funzionamento dell’integratore naturale a base di Glucomannano dovrebbe ormai essere piuttosto chiaro. Questa fibra naturale attrae moltissima dell’acqua che ingeriamo e di conseguenza aumenta il proprio volume, fino a 60 volte e in alcuni casi anche fno a 100 volte. Questo fenomeno porta alla distensione delle pareti gastriche e la persona che lo utilizza noterà praticamente da subito un’incredibile diminuzione della fame. Gli stessi esperti della nutrizione lo consigliano proprio come integratore di una corretta alimentazione. Sembra che aiuti a sconfiggere in particolar modo la fame nervosa.


L’integratore di glucomannano riduce l’assorbimento degli zuccheri e dei grassi all’interno del sangue. Abbassa glicemia e colesterolo.

A livello pratico ci aiuta ad escludere gli spuntini fuori pasto in quanto riduce proprio la fame e non ci fa più sentire il bisogno di mangiare fuori dai pasti principali. Aumentando poi il volume delle feci, proprio grazie alla sua capacità di assorbire molta acqua, va a risolvere il problema della stitichezza.

Il glucomannano può sostituire una dieta?

No. Nessun integratore naturale, come ricordano sempre gli esperti, può sostituire una qualsiasi dieta. Sia che dovete perdere pochi chili, sia che dovete smaltirne di più, una dieta sana e bilanciata sta alla base del vero dimagrimento. Dovrà poi essere seguita dallo sport e infine dal giusto integratore naturale, come appunto il glucomannano.

Il glucomannano serve solo a dimagrire?

Come abbiamo già detto, il glucomannano non serve solo a perdere peso. Aiuta infatti a tenere basso il colesterolo, è ottimo per contrastare la fame nervosa (la quale non è sempre sinonimo di aumento di peso), aiuta a ristabilire il giusto rapporto con il proprio corpo ed è un ottimo alleato per chi soffre di stitichezza in quanto aumentando il volume delle feci ne migliora il transito intestinale.

ritenzione idrica 3

Controindicazioni glucomannano

Il glucomananno, così come la radice di Konjac, non presenta particolari controindicazioni se assunto senza eccedere e in buone condizioni di salute. E’ un prodotto tutto naturale molto benefico per il corpo. Tuttavia dovete assumerne le giuste quantità. Eccedere può portare a un sovra dosaggio che è sempre negativo. E’ sconsigliato l’utilizzo di glucomannano per le donne in dolce attesa, quelle che allattano o le persone che non hanno ancora raggiunto la maggiore età. Inoltre, se state prendendo particolari farmaci o soffrite di un disturbo è sempre bene consultare prima il medico. Gli integratori anche se naturali e benefici potrebbero comunque essere controindicati in casi particolari.
Ricordiamo che il glucomannano, essendo capace di abbassare la quantità di glucosio nel sangue, non dovrebbe essere assunto da coloro che soffrono di ipoglicemia. Sembra poi che vada a ridurre anche la disponibilità di alcuni farmaci che vengono assunti per via orale. Viene raccomandato di prendere i farmaci necessari o 4 ore dopo che è stato assunto integratore di glucomannano, oppure un ora prima.

Usi prolungati (sovra dosaggio) sembra che in passato abbia causato problemi di epatite colestatica e asma. Un abuso può portare anche effetti minori, come ad esempio la diarrea – effetto collaterale quasi scontato visto che un utilizzo corretto ammorbidisce le feci e combatte la stitichezza – flatulenza e gonfiore addominale. Altri effetti collaterali in caso di abuso sono neausea e pienezza.

Vai all’indice degli integratori alimentari

Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

Termini di ricerca:

  • estratto di glucomannano
  • glucomananno proprieta

Non perderti questi consigli