Home Salute Glossite: cause, sintomi e cura

Glossite: cause, sintomi e cura

La glossite è un’infiammazione della lingua che si manifesta per lo più con gonfiore, cambiamenti e bruciore diffuso. Scopriamo meglio di cosa si tratta.

Lingua a carta geografica- foto commons.wikimedia.org

Questa condizione può essere causata da situazioni differenti, dalle infezioni localizzate al consumo di pietanze troppo calde o troppo fredde fino all’esposizione ad agenti irritanti.

Fortunatamente la glossite primaria o secondaria può essere diagnosticata facilmente da un medico di base o un dentista e la situazione viene risolta tramite alcuni comportamenti e una terapia ad hoc.

Tipi di glossite

Lingua- foto pixabay.com

Sebbene la glossite sia una patologia molto facile da riconoscere è bene sapere che ne esistono diversi tipi, ognuno caratterizzato da tratti bene distinguibili.

  • Lingua a carta geografica – La glossite migrante benigna si manifesta con puntini rossi sulla lingua circondati da macchie bianche che tendono a spostarsi da una parte all’altra della lingua.
  • Glossite romboide mediana – Questo tipo si rivela una malformazione congenita che crea un zona regolare a rombo localizzata prima della mucosa di rivestimento.
  • Lingua marrone – In questo caso le papille della lingua crescono eccessivamente e assorbono il colore delle particelle del cibo. È una malformazione che non provoca dolora.
  • Lingua fessurale – La lingua è spaccata e queste fessure diventano l’habitat prediletto dei residui di cibo, il motivo del rossore o dell’infiammazione.

Glossite: Cause

Gelato- foto pixabay.com

Le cause responsabili della glossite possono avere origini ereditarie o possono dipendere da situazioni momentanee.

  • Ereditarietà – Come abbiamo avuto modo di vedere con la lingua tagliata, le macchie sulla lingua o la lingua marrone, la maggior parte delle glossiti primarie dipende da una predisposizione genetica.
  • Sostanze irritanti – Il contatto con sostanze irritanti può provocare piccole lesioni che portano all’irritazione della lingua: alcol, tabacco e cibi troppo caldi o troppo freddi.
  • Piercing – Il piercing sulla lingua può provocare un’irritazione e un’infezione della zona, dando via libera alla glossite.
  • Problemi dentali – Le persone con protesi ortodontiche o denti irregolari possono incorrere in processi infiammatori della lingua.
  • Allergie – La lingua potrebbe irritarsi a causa di allergie a conservanti e coloranti alimentari o sensibilità a principi attivi particolari.
  • Carenze – Le carenze nutrizionali o le forme anemiche possono danneggiare i tessuti epiteliali della lingua.
  • Batteri – L’attacco di batteri può causare la glossite: primaria con ulcerazione nel sifiloma, secondaria con lingua a carta geografica e terziaria con fili gommosi sulla lingua.
  • Virus – Anche i virus possono causare un’infezione sottostante alla glossite, primo tra tutti l’Herpes simplex.
  • Funghi – È possibile manifestare la glossite da Candida albicans, un’infiammazione dovuta dalla proliferazione eccessiva del fungo saprofita presente normalmente nel cavo orale.
  • Lichen planus – Il disturbo infiammatorio che coinvolge la cute e le mucose potrebbe interessare anche la lingua.
  • Afte – Le afte ulcerose possono comparire come bolle sulla lingua quando la causa della glossite è la stomatite
  • Malattie sistemiche – Le malattie sistemiche possono causare alterazioni che scatenano la glossite: stress, disfunzioni ormonali, diabete, scarlattine o terapie farmacologiche.
  • Tumore – Il tumore alla bocca può manifestarsi anche con la glossite della lingua.

Glossite: Sintomi

Alitosi- foto pixabay.com

I sintomi della glossite non si riducono soltanto a tumefazione, cambiamento di colore e bruciore alla lingua e alle mucose del cavo orale.

  • Alitosi – L’alito pesante può accompagnare l’infiammazione della lingua e dare un campanello d’allarme.
  • Bocca amara – L’infiammazione delle papille impedisce la corretta percezione dei sapori e causa un sapore amaro in bocca.
  • Arrossamento – Il processo infiammatorio aumenta il flusso di sangue nella zona e provoca un arrossamento.
  • Perdita delle papille – La perdita parziale o completa delle papille è un tratto distintivo della glossite di Moeller dovuta all’anemia perniciosa.
  • Atrofia – La glossite atrofica o glossite di Hunter è una manifestazione dell’anemia perniciosa con lingua liscia, pallida e sofferente.
  • Difficoltà a masticare – La lingua infiammata crea qualche piccola difficoltà sia nella lavorazione del cibo che nella deglutizione del bolo alimentare.
  • Difficoltà a parlare – Non è possibile dare vita ai fonemi linguali senza utilizzare la lingua, ma il dolore potrebbe alterare la normale capacità di pronunciare la l e la r.

Diagnosi

Dentista- foto pixabay.com

Il medico di base o il dentista riescono a diagnosticare con facilità la glossite, specialmente perché uno dei sintomi principali della glossite non è il mal di gola.

La diagnosi passa dalla raccolta di informazioni cliniche, sintomi rilevati, risultati di analisi del sangue, rilevazioni del tampone e biopsia.

Glossite lingua: Cura

Collutorio- foto commons.wikimedia.org

La cura della glossite passa dalla diagnosi, vale a dire dall’individuazione precisa e veloce della causa sottostante.

A seconda della causa, infatti, il medico può prescrivere una terapia diversa per riportare la lingua alla normalità: farmaci antinfiammatori non steroidei, corticosteroidi, antimicotici o antibiotici.

Il medico può aiutare il paziente a superare la situazione consigliando l’uso di un collutorio per glossite (analgesici, antimicrobici, antistaminici o antinfiammatori)

Durante la terapia, comunque, risulta essenziale non irritare ulteriormente la lingua con cibi troppo caldi o pietanze piccanti.

Tutto si risolve in poco tempo e senza complicanze, salvo che la lingua gonfia non rappresenti un ostacolo per la deglutizione e la respirazione. In tal caso è necessario andare in ospedale.

Prevenzione

Igiene dentale- foto pixabay.com

La migliore cura resta la prevenzione, vale a dire quei piccoli gesti che possono limitare la comparsa del fenomeno.

Per prevenire la glossite bastano alcuni “rimedi” come una corretta igiene orale, una dieta ricca di alimenti vitaminici e una riduzione del consumo di cibi e sostanze irritanti.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui