Home Al Femminile Gli esami da fare in gravidanza

Gli esami da fare in gravidanza

esami_gravidanza

Quando si è incinta è necessario monitorare l’andamento della gravidanza, per questo motivo è necessario per le donne incinta fare alcuni esami. Molti esami in gravidanza sono a carico del Servizio Sanitario Nazionale, altri invece, magari quelli che vengono chiesti in più dal medico, non prevedono l’esenzione e per questo devono essere fatti presso un privato. Per ottenere l’esenzione e fare gratuitamente gli esami in gravidanza è necessario rivolgersi alla propria ASL. Gli esami devono essere svolti in base al progredire della settimana e a partire dalle prime settimane di gestazione, non appena la donna scopre di essere incinta.

Gli esami da fare in gravidanza

Esami da fare entro la 13° settimana
– urine
– gruppo sanguigno e fattore rh
– emocromo completo
– rubeo test (se l’esame è negativo va ripetuto ogni mese)
– toxo test (se l’esame è negativo va ripetuto ogni mese)
– VDRL
– test di coombs indiretto (se risulta rh negativo l’esame va ripetuto ogni mese)
– glicemia
– transaminasi
– HIV
– ecografia ostetrica
– villocentesi se superati i 36 anni, entro l’11° settimana

Sono consigliati:
– bitest ed ecografia genetica
– pap-test

Esami da fare tra la 14° e la 18° settimana
– urine
– rubeo test e toxo test se negativi al mese precedente

Possono essere consigliate dal medico:
– curva da carico orale di glucosio

Esami da fare tra la 19° e la 23° settimana
– urine
– ecografia ostetrica da fare tra la 20° e la 21° settimana
– amniocentesi da fare dopo i 36 anni

Sono consigliati:
– emocromo
– ecografia morfologica di 2° livello

Esami da fare tra la 24° e la 27° setimana
– urine
– glicemia

Possono essere richiesti:
– curva da carico orale di glucosio

Esami da fare tra la 28° e la 32° settimana
– urine
– emocromo
– ecografia ostetrica

Esami da fare tra la 33° e la 37° settimana
– urine
– emocromo
– HBsAg
– HCV
– HIV se sono presenti dei fattori di rischio

Sono consigliati:
-visita cardiologica con elettrocardiogramma, da fare tra la 35° e la 37° settimana
– tampone vaginale e rettale per la ricerca dello streptococco beta-emolitico gruppo B, da fare fra la 36° e la 37° settimana
– cardiotocografia settimanale da fare nella 36° settimana
– coprpcoltura per la ricerca della salmonella, da fare tra la 36° e la 37° settimana

Esami da fare tra la 38° e la 39° settimana
– urine

Esami da fare a giorni alterni a partire dalla 40° settimana fino al parto
– ecografia ostetrica per valutare il liquido amniotico e la placenta
– cardiotocografia
E’ consigliato:
– flussimetria

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 1]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui