Home Fitness Ginnastica posturale: Alleata contro uno stile di vita scorretto

Ginnastica posturale: Alleata contro uno stile di vita scorretto

ginnastica posturale, esercizi da fare a casa

Con la ginnastica posturale si acquisisce una maggiore conoscenza e percezione del proprio corpo, si rafforzano alcune potenzialità muscolo-scheletriche importanti per il controllo della postura sia in condizioni statiche che dinamiche. Con gli esercizi, preferibilmente svolti quotidianamente anche per soli 15 minuti, si vuole raggiungere una corretta postura del corpo nelle più svariate situazioni quotidiane.

Regola fondamentale della ginnastica posturale è che ogni esercizio va svolto lentamente ed è sempre da privilegiare la qualità alla quantità. Meglio quindi procedere gradualmente senza troppa fretta perché da esercizi più semplici si passa via via ad esercizi più complessi e se non si ha una buona padronanza dei primi, non è consigliabile procedere con quelli seguenti. Si capisce quindi che, dopo una lezione di ginnastica posturale, non si dovrebbero sentire particolari dolori se non qualche leggero fastidio accompagnato però da un senso di distensione. Se così non fosse, gli esercizi sono stati svolti o con troppa foga o in modo sbagliato.

Potrebbe inoltre essere necessaria una visita ortopedica per capire l’origine del dolore. La modalità di esecuzione degli esercizi è sempre lenta per rispettare le parti muscolo-legamentose e per poter controllare la giusta esecuzione del movimento.

Dove praticare gli esercizi

Gli esercizi posturali, una volta imparati con un maestro durante lezioni individuali o di gruppo, devono essere ripetuti ogni giorno. Anche la propria abitazione va bene. L’importante è avere uno spazio sufficientemente ampio per poter distendere un tappetino, muoversi senza troppi intralci. Durante l’esecuzione degli esercizi meglio avere un sottofondo musicale, dolce, armonioso. Scegliete un momento della giornata in cui siete abbastanza sicuri di non essere interrotti per riuscire ad avere e mantenere una buona concentrazione.

Altra cosa importante è l’illuminazione della stanza dove si eseguono gli esercizi. Meglio non avere luci dirette ma proiettate contro il soffitto in modo che la luce sia distribuita in maniera uniforme in tutto l’ambiente.

Regole principali durante la ginnastica:

  1. Eseguire gli esercizi in modo lento.
  2. Fare attenzione alla postura durante l’esercizio.
  3. Mantenere la posizione acquisita e con la respirazione scandire le pause e il tempo.
  4. Concentrarsi sul controllo del movimento che si esegue.
  5. Dare sempre più importanza alla qualità del movimento che non alla quantità.

Step by step

Le lezioni di ginnastica posturale sono composte da esercizi che richiedono un impegno sempre maggiore. L’acquisizione di una corretta postura è lenta e graduale, avviene per tappe. Nella fase iniziale l’attenzione è rivolta ad acquisire meglio la percezione e il controllo del nostro corpo. All’inizio si cerca di acquisire il controllo di singole parti e dopo, di alcune parti unite (segmenti corporei).

Nelle lezioni successive si cerca di imparare a tenere corrette posture in semplici situazioni dinamiche per arrivare a perfezionare l’abilità di mantenere una giusta postura in condizioni dinamiche via via più complesse. In ogni fase, comunque, si deve fare attenzione a mantenere un controllo sulla testa, sul collo, sulla colonna vertebrale che deve sempre mantenere il giusto allineamento e sulle gambe.

Fine ultimo della ginnastica posturale è quello di far acquisire una corretta postura nel camminare, sedersi, sollevare un oggetto, rialzarsi senza sollecitare i muscoli in modo scorretto onde evitare dolori muscolari e anche scheletrici.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui