Home Benessere Ginnastica posturale, il rimedio naturale contro il mal di testa

Ginnastica posturale, il rimedio naturale contro il mal di testa

Il mal di testa è un disturbo che accomuna circa due miliardi e mezzo di persone, ma malgrado ciò continua a non essere considerato sotto la giusta luce. Il più delle volte viene trattato con farmaci e antidolorifiche che promettono di alleviare il dolore ma che in realtà finiscono per cronicizzare il mal di testa. Rimedi naturali come la ginnastica posturale potrebbero aiutare a liberarsi da tale disturbo.

Mal di testa- foto benessereblog.it

Quello che forse non sai è che esistono oltre 200 tipi di differenti mal di testa: emicrania con o senza aura, cefalea di tipo tensivo, cefalea a grappolo, cefalee primarie e cefalee secondarie. Le varie cefalee ed emicranie colpiscono tanto le donne quanto gli uomini con un corredo di sintomi molto simili, ma che possono essere causati da varie cause quali sbalzi ormonali, predisposizione genetica, familiarità o traumi.

I vari farmaci provano a gestire il mal di testa ma finiscono per cronicizzare il dolore, rendendo difficile mantenere il ritmo del tran tran quotidiano.

Yoga, massaggi rilassanti e ginnastica posturale rappresentano un corredo di rimedi naturali contro il mal di testa perché promettono di tenere a bada le fonti di stress e combattere il dolore a carico della testa senza ricorrere all’uso di farmaci come ansiolitici, antidepressivi, antiepilettici e betabloccanti.

Ginnastica: proprietà e benefici

Ginnastica posturale contro il mal di testa- foto unadonna.it

Ebbene, la ginnastica posturale si caratterizza come un esercizio fisico capace di sviluppare una migliore capacità polmonare e un buon rilascio di endorfine, producendo così un effetto eccitante e analgesico. In sostanza, una migliore ossigenazione dell’organismo corrisponde a una migliore circolazione del sangue, la causa più probabile di mal di testa.

Chiaramente l’opportunità di gestire il mal di testa con esercizi di ginnastica posturale deve essere valutata caso per caso, perché lo sforzo fisico potrebbe peggiorare la situazione soprattutto in caso di emicrania in fase acuta.

Secondo il professor Francesco Di Sabato, direttore dell’unità operativa Diagnosi e cura delle Cefalee del Policlinico Umberto I di Roma dal 2004: “Alcune forme si possono curare con la ginnastica posturale, ad esempio. Ma occorre fare attenzione con l’attività motoria. Lo sport infatti peggiora la situazione nel caso in cui la persona soffra di emicrania in fase acuta. Per la cefalea di tipo intensivo, infatti, è meglio una camminata a passo veloce o una biciclettata lenta”. 

E la prevenzione? Il professore sottolinea come sia necessario: “Evitare fattori scatenanti, come sono alcuni cibi (cioccolato, crostacei, formaggi stagionati, insaccati, frutta secca, bevande gassate, alcol), ma anche il freddo e il vento, lo stress e gli sbalzi di temperatura. Mai digiunare e dormire sempre le ore giuste”.

Ginnastica posturale: i migliori esercizi

Esercizi posturali contro il mal di testa- foto alfemminile.com

Ma quali sarebbero gli esercizi di ginnastica posturale utili a combattere il mal di testa? In generale, gli esercizi fisici dovrebbero essere d’aiuto al problema, insegnati e guidati da un professionista e successivamente svolti autonomamente a casa per controllare la postura anche nelle comuni attività quotidiane: faccende domestiche, guida automezzi, ambiente di lavoro, riposo notturno e molto altro.

Nel caso di emicrania e cefalea di tipo tensivo l’approccio olistico può riuscire ad agire sulla biomeccanica dell’organismo. È importante allineare colonna e testa per evitare che i muscoli cervicali sovraccarichi si trasformino in un fattore che può accentuare la frequenza e l’intensità i picchi di dolore di cefalee e mal di testa.

Rilassamento

Quando collo, scapole e muscoli alti della schiena si irrigidiscono per via dello stress è necessario intervenire sulla parte alta del collo per evitare mal di testa, nausea, formicolii e indebolimento degli arti superiori. Da momento che il collo si presenta come il punto che collega la testa al resto del corpo è chiaro che è in quel punto che si scaricano tutte le tensioni.

Riallineamento

La tecnica posizione Mézières di quadrupedia riesce a distendere tutta la colonna vertebrale grazie all’angolo di 90° che si forma tra coscia e addome. Basta mantenere tale posizione per circa 20/40 secondi, facendo attenzione a piegare leggermente le ginocchia e ad appoggiare le mani a terra perpendicolarmente alle spalle. L’esercizio permette di riallineare le vertebre, anche più volte nell’arco della giornata.

Distensione

Creando un angolo di 90° tra coscia e addome è necessario piegare un po’ di più le ginocchia, staccare le mani da terra, sollevare leggermente il busto e lasciare oscillare le braccia, senza incurvare la zona lombare. Le 20/30 ripetizioni eseguite durante la giornata permette di rilassare spalle, scapole e collo e di eliminare le tensioni sulla nuca.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui