Come gestire i calcoli alle ghiandole salivari con rimedi naturali

Le ghiandole salivari possono presentare piccoli calcoli che possono dare fastidio. Per fortuna è possibile gestire i calcoli alle ghiandole salivari con rimedi naturali.

Calcoli alle ghiandole salivari foto salute.pourfemme.it

Le ghiandole salivari possono essere interessate da agglomerati solidi o meglio calcoli salivari di dimensione e composizione differente che possono causare numerosi fastidi. Ebbene anche in questo caso è lecito chiedersi se è possibile affrontare il problema dei calcoli alle ghiandole salivari con rimedi naturali.

I calcoli salivari si manifestano a livello delle ghiandole sottomandibolari e sottomascellari, possono essere unilaterali o bilaterali e possono essere costituiti da carbonati di calcio o cristalli di acido urico.

Gli agglomerati si presentano come formazioni solide e cristallizzate, piccole masse simili a pietre dal diverso diametro.

L’organismo riesca a espellere i calcoli salivari con facilità quando si tratta di formazioni di piccole dimensioni, ma non può far molto quando la ghiandola sottomascellari o sottomandibolare è gonfia e il calcolo è rilevante.

Cause e sintomi

Calcoli salivari- foto addiyar.com

Le cause che si nascondono dietro la formazione dei calcoli salivari possono essere davvero varie, prima fra tutte la maggiore densità della saliva provocata da una carenza di liquidi o l’uso di medicinali che manifestano come effetto collaterale una riduzione della quantità di saliva prodotta.

Questa caratteristica in associazione a una igiene orale insufficiente può determinare l’infiammazione delle ghiandole salivari e una certa predisposizione alla formazione dei calcoli salivari.

È sufficiente percepire un dolore acuto quando si tenta di far defluire la saliva e avvertire una ghiandola salivare gonfia per capire che c’è qualcosa che non va e che probabilmente vi sono calcoli salivari nella zona interessata.

Di fatto la piccola conformazione cristallizzata ostruisce i dotti ghiandolari e impedisce il normale deflusso nella zona coinvolta.

Non è raro che il dolore si accompagni a episodi di ghiandole salivari gonfie e fastidio durante la masticazione, gonfiore sotto la lingua, tensione a carico di collo e mandibola o ingrossamento e tumefazione delle parotidi.

Diagnosi

Il medico riesce a diagnosticare la condizione attraverso una valutazione clinica delle ghiandole salivari ingrossate, ma può decidere di approfondire con una serie di test per immagini.

La diagnosi clinica dei calcoli salivari passa dall’ecografia, dalla Tc e dalla scialografia.

In linea di massima l’ecografia resta l’esame più usato dai centri specializzati per osservare le ghiandole salivari e avere un quadro più preciso della situazione.

Prevenzione

Bere acqua- foto theheelercentre.co.uk

Oltre a tentare di gestire il problema dei calcoli alle ghiandole salivari con rimedi naturali è possibile mettere in pratica alcune strategie alimentari pensate per ridurre le cause scatenanti e prevenire la formazione dei calcoli salivari stessi:

  • Bere acqua a sufficienza
  • Consumare frutta e verdura
  • Limitare consumo cibi ricchi di purine (crostacei e vegetali come spinaci, asparagi, fagioli, piselli e lenticchie e funghi)

Gestire i calcoli alle ghiandole salivari con rimedi naturali

Calcoli salivari rimedi naturali- foto acikgunluk.net

È possibile trattare i calcoli alle ghiandole salivari con rimedi naturali nell’ottica di riduzione dei sintomi della calcolosi salivare e delle dimensioni degli agglomerati per consentire all’organismo di espellerli in modo naturale.

I rimedi naturali contro i calcoli salivari possono essere utili a coadiuvare le cure farmacologiche a base di antinfiammatori, antibiotici, cortisonici e antispastici.

Non resta che scoprire come è gestire con rimedi naturali i calcoli alle ghiandole salivari!

  • Massaggi – Fare dei leggeri massaggi nella zona del viso interessata dal dolore, sempre partendo dall’angolo della mandibola e procedendo verso la ghiandola salivare gonfia sotto il mento può essere utile per facilitare il deflusso della saliva.
  • Bibita – Bere succo di limone può aiutare a sciogliere le calcificazioni e favorire la loro espulsione spontanea.
  • Caramelle – Masticare caramelle cercando di scioglierle lentamente il loro cuore in bocca può aumentare la salivazione.

Trattamenti

Analgesici – foto kfetele.ro

I piccoli stratagemmi per trattare i calcoli alle ghiandole salivari con rimedi naturali possono non bastare a risolvere il problema e per questo devono lasciare spazio ad altri tipi di trattamenti:

  • Cure farmacologiche – Il medico può prescrivere un analgesico, un antibiotico, un cortisonico o un antinfiammatorio per agire sulle ghiandole salivari.
  • Asportazione chirurgica – La rimozione chirurgica rende possibile eliminare fisicamente il calcolo quando diventa fonte di continuo dolore: marsupializzazione quando il calcolo è collocato in prossimità del punto di sbocco del dotto oppure asportazione della ghiandola quando il calcolo è di grosse dimensioni o disposto troppo internamente nella ghiandola.
  • Litotrissia ghiandole salivariDove colpisce? La litotripsia riesce a disintegrare gli agglomerati presenti nelle ghiandole salivari infiammate con onde d’urto acustiche ad alta energia.
  • Trattamento botulinico – L’iniezione di una tossina botulinica nelle ghiandole salivari può bloccare la secrezione della saliva, far riposare ed evitare un’ulteriore infiammazione delle ghiandole salivari, un trattamento utilizzato nei casi in cui i calcoli si concentrano nella ghiandola parotide e la rendono gonfia. I rimedi naturali in questo caso non possono essere così efficaci.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 161 Media: 2.7]

Myriam Amato

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.
Tutti i post di Myriam Amato