Fluiball training: ecco come allenarsi con la Fluiball

Il Fluiball training è un tipo di allenamento in cui si utilizza la Fluiball, una palla medica piena di fluido che consente di stimolare la coordinazione e la fluidità dei movimenti. Scopriamo quali benefici riserva questo strumento funzionale!

Come allenarsi con la Fluiball?- foto deabyday.tv

È possibile descrivere la Fluiball come una particolare palla medica che consente di mettere in piedi un training benefico per molti distretti muscolari.

Fluiball training

Quando si parla di Fluiball training o Flui Training si fa riferimento a un allenamento da eseguire con una palla medica che contiene un acqua medica naturale con un peso che non eccede mai il 55% del volume intero.

Perché si tratta di un allenamento efficace? Il Fluiball training permette di gestire un carico di lavoro che genera costante instabilità e stimola gli stabilizzatori del corpo e rafforza il core.

Semplicemente scegliendo una Fluiball con peso e dimensione adeguati è possibile dar vita a qualsiasi tipo di esercizio: tricipiti, plank, squat, addominali, affondi laterali e altro.

Che sia una sessione di riabilitazione, allenamento cardio, workout di tonificazione, interval training, semplice stratching o seduta di pilates, un allenamento con la palla medica Fluiball migliora resistenza, tonicità e flessibilità.

La particolare palla medica serve a dar vita a un Fluiball training che cambia intensità a seconda della velocità del movimento del liquido naturale posto al suo interno.

Il metodo Fluiball training abbina l’esercizio fisico vero e proprio con un auto correzione di movimento e postura.

Benefici

Quali sono i benefici legati a questa particolare palla medica e a cosa serve un Fluiball training?

  • Esecuzione corretta dell’esercizio
  • Miglioramento della resistenza cardiorespiratoria
  • Ottimizzazione della resistenza muscolare
  • Stimolazione di nuove abilità
  • Potenziamento di flessibilità e potenza
  • Sviluppo di velocità, coordinazione, agilità e precisione
  • Miglioramento di equilibrio e controllo dei movimenti

Esercizi Fluiball training

Ogni esercizio inserito all’interno del Fluiball training viene articolato per dar vita ad allenamenti differenziati. Ecco qualche esercizio-tipo con cui iniziare ad approcciarsi agli esercizi con la palla medica!

Esercizio 1

Il sollevamento del bacino con la Fluiball permette di lavorare su più parti del corpo e tonificare e rassodare le zone più critiche come glutei, cosce, addominali e dorsali. Come fare?

  • Stendere un tappetino sul pavimento
  • Sdraiarsi sopra in posizione supina con braccia stese lungo i fianchi e mani poggiate per terra
  • Piegare le gambe mantenendo la pianta dei piedi al pavimento
  • Mettere la Fluiball tra le ginocchia, spingendo verso l’interno
  • Sollevare il bacino spingendo sulle mani e mantenendo le braccia ben salde a terra
  • Tenere la posizione per alcuni secondi, tornate in posizione iniziale in modo lento e delicato
  • Ripetete l’esercizio 10 volte consecutive, riposarsi e replicare per almeno altre 2 serie

Esercizio 2

Lo squat può essere potenziato e restituire gambe modellate e glutei sodi. Come procedere con la sfera medica?

  • Posizionarsi in piedi con le gambe leggermente divaricate e la schiena dritta
  • Afferrare la palla medica con le mani e stendere le braccia fino all’altezza delle spalle
  • Inspirare
  • Piegare le gambe e scendere con la schiena dritta fino a formare un angolo di 90° con le ginocchia
  • Tornare alla posizione di partenza, espirando
  • Ripetere l’esercizio altre 10 volte, riposarsi e rifare per almeno altre 3 serie

Esercizio 3

Gli affondi con torsione laterale potenziano la parte superiore del corpo senza tralasciare la zona inferiore (glutei e cosce). Come fare?

  • Mettersi in piedi con le gambe leggermente divaricate e la schiena ben dritta
  • Prendere la sfera tra le mani stendendo le braccia davanti all’altezza della schiena
  • Fare un passo con la gamba destra e piegarsi in avanti (flettendo anche il ginocchio sinistro)
  • Scendere e spostare contemporaneamente le braccia verso destra pur mantenendo la palla all’altezza delle spalle
  • Tornare alla posizione di partenza con un movimento leggero e fluido
  • Ripetere l’esercizio per altre 10 volte consecutive alternando la gamba davanti
  • Riposarsi per alcuni secondi e riprendere per altre 2 serie
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 5]

Myriam Amato

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.
Tutti i post di Myriam Amato