Fitness metropolitano: Parkour mon amour!

Da qualche tempo si sente parlare di fitness metropolitano come di uno sport capace di sfruttare gli spazi urbani per creare nuove sfide e il Parkour si è saputa distinguere come disciplina metropolitana che mette a dura prova le abilità personali con salti e volteggi.

Fitness metropolitano: Parkour mon amour!- foto ilgiorno.it

Il Parkour è una disciplina moderna basata sull’idea di un allenamento metropolitano che adatta il corpo e le capacità personali all’ambiente circostante umano e naturale.

Questo significa che fare volteggi, saltare su e giù per le scalinate, arrampicarsi lungo percorsi inediti e eseguire percorsi in equilibrio può migliorare la prestanza fisica e il rapporto che si ha con l’ambiente urbano.

Il presupposto di partenza dei giochi di Parkour è quello che il modo migliore per allenarsi sia esercitarsi con movimenti naturali che l’uomo svolge quotidianamente.

Parkour: cos’è

Chi pratica Parkour deve spostarsi da un punto all’altro dell’ambiente urbano in modo veloce, sicuro ed efficiente.

Non esiste competizione giacché si compete solo con i propri limiti e le proprie capacità di essere fluidi e forti rispetto a ostacoli fisici (muri, tetti e recinti), ostacoli psicologici (insicurezza e timore) e ostacoli sociali (accettazione e luoghi comuni).

Ovviamente chi pratica Parkour deve essere cosciente e consapevole di quello che sta per fare e di come può riuscire a farlo.

Come approcciarsi

La pratica di questo sport metropolitano è possibile con un duro allenamento fisico, unito ad una buona consapevolezza del proprio corpo e dei propri limiti.

Successivamente, sia in palestra che all’aperto, si imparano le tecniche di atterraggio e di volteggio, si apprendono le tecniche di scalata, metodi per fare salti e piroette e strategie per mantenere sempre l’equilibrio.

Prima di iniziare è indispensabile un riscaldamento e una preparazione specifica per evitare strappi e traumi muscolari.

Tutti i praticanti di Parkour devono rispettare le regole dell’ambiente e della società, eseguendo la disciplina sempre accompagnati da un supervisore e avendo l’autorizzazione dell’istruttore.

La maggior parte delle persone che praticano questa disciplina sono sportivi e persone con una preparazione atletica eccellente.

Quindi chi dovesse scoprirsi appassionato deve necessariamente iscriversi a un corso di Parkour e farsi seguire da istruttori specializzati in questa disciplina.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Myriam Amato

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.
Tutti i post di Myriam Amato