Collegati con noi

FitHomeless: lo sport si sposta nelle aree verdi della città

FitHomeless: lo sport si sposta nelle aree verdi della città

Spopola la passione per il fitness all’aperto in cui partecipare a corsi di yoga, pilates, corsa e molto altro rigorosamente immersi nella Natura. Niente pareti, moquette o specchio in cui guardare ma solo aria pulita, verde e vento sul volto. FitHomeless è tutto questo e molto altro!

FitHomeless: lo sport si sposta nelle aree verdi della città- foto trendylife.it

FitHomeless è un’associazione nata a Torino per consentire ad amanti e appassionati del fitness di poter svolgere l’attività fisica nelle aree verdi della città.

I “senzatetto dei fitness” vogliono stimolare chiunque ad approcciarsi allo sport in un ambiente differente che non guarda all’abbigliamento, alla location o alle possibilità economiche.

Il personal trainer ideatore dell’iniziativa Giuseppe Leo ha spiegato le motivazioni di un tale impegno: “Noi andiamo incontro alle loro esigenze promuovendo attività all’aperto con un calendario ricco, in cui ogni giorno, sabato e domenica inclusi, c’è una lezione”.

FitHomeless made in California

FitHomeless si ispira al fitness d’oltre Oceano. A Santa Monica la gente non teme di buttarsi nelle acque gelide dell’oceano per fare surf!

Le lezioni di corsa e i percorsi funzionali sono stati completati anche in inverno con temperature tendenti allo zero, pioggia e vento: “È soltanto un blocco mentale. Se si trova il coraggio di uscire di casa, poi la lezione scivola via tranquilla, anche con freddo e intemperie”.

FitHomeless è nata ad aprile a Torino e oggi continua ad appassionare gli amanti del fitness. A partecipare ai corsi organizzati sono ben 350 persone in media a settimana.

Il successo di Torino permetterà di estendere il format della palestra al parco a Borgaro, Venaria, La Mandria e Moncalieri.

Se per i Comuni è un’occasione per valorizzare le aree estive, per gli amanti dello sport è una grande opportunità per sperimentare sport diversi come lezione di corsa, percorso funzionale, flessibility, training, strong race, yoga e pilates.

L’obiettivo di Giuseppe Leo? “ Il mio obiettivo è far diventare il movimento un vizio: da noi, oltre a sportivi che magari si sono trovati male in palestra, vengono persone completamente inattive. È questo il vero pubblico a cui ci rivolgiamo, perché praticare sport fa bene e rafforza l’organismo, specialmente se lo si fa all’aria aperta”.

Costi e app

Il costo controllato rappresenta una scelta obbligata per impedire la pigrizia e smuovere anche i meno avvezzi all’esercizio fisico: 5 euro per ogni incontro.

E ancora, un app dedicata permette di prenotare la lezione comodamente per poter partecipare a qualsiasi corso nel momento prescelto.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.

Lascia un comento

Termini di ricerca:

  • Fithomeless

Non perderti questi consigli