Home Alimentazione Fieno greco: proprietà, benefici e controindicazioni

Fieno greco: proprietà, benefici e controindicazioni

Il fieno greco è una pianta molto antica, offre moltissimi effetti benefici a coloro che ne sanno fare un uso corretto. Gli egiziani compresero subito che l’erba officinale era un ottimo rimedio naturale per combattere molti effetti negativi che riguardano la salute di un persona. Ad oggi viene ancora impiegato questo alimento per i soliti scopi terapeutici. Inoltre è ottimo anche in cucina, insomma offre molti vantaggi da diversi punti di vista, non lo si può negare.

Fieno greco- foto pixabay.com

Fieno greco composizione chimica

Vediamo l’elenco di alcune delle sostanze presenti nel fieno greco così come sono state riscontrate dagli esperti: ferro, calcio, vitamine A, B e C, carboidrati, fibre, betaina, oli vegetali, proteine, fosfati, mucillagine, alcaloide colina, lecitina, trimetilammina, etc.

Grazie alle sostanze qui presenti, una persona potrà ricevere innumerevoli effetti benefici dal punto di vista della salute. Per tanto il paragrafo successivo elencherà diversi effetti in merito.

Fieno greco: proprietà e benefici

Fieno greco proprietà- foto ilsanoquotidiano.com

Ma il fieno greco a cosa serve? Sono davvero numerosi gli effetti benefici che il fieno greco può offrire, tra i più comuni possiamo individuare i seguenti:

  • Combatte il colesterolo cattivo mantenendo così alto l’indice di quello buono e riducendo vari problemi di salute legati a esso.
  • Allevia oppure debella molti tipi di irritazioni che attaccano la pelle.
  • Contrasta l’effetto dei radicali liberi sul corpo ossia proteggere l’organismo dalle cellule tumorali e rallenta il processo d’invecchiamento prematuro.
  • Grazie all‘effetto sfiammante si rivela molto utile anche per combattere gli ascessi.
  • Aiuta a risolvere il gonfiore delle ghiandole linfatiche.
  • Allevia le infiammazioni che interessano la gola.
  • Combatte i batteri che attaccano l’organismo.
  • Tonifica l’organismo grazie alle sue molte proprietà benefiche.
  • Stimola le difese immunitarie naturali sotto diversi punti di vista.
  • Contribuisce ad abbassare la glicemia nel sangue.
  • Tra i sui molti benefici possiamo riscontrare anche la prevenzione dalla diarrea Aiuta infatti a ristabilire una corretta flora batterica.
  • Migliora la digestione dopo i pasti, inoltre combatte i casi di ulcere, accompagnando bene le opportune terapie mediche consigliate dal proprio dottore.
  • Il legame tra fieno greco e seno condivide una storia che affonda le radici in epoche passati. Pensate che nei paesi arabi sfruttano il fieno greco per aumentare il seno grazie al suo complesso di fitoestrogeni che stimola le ghiandole mammarie e ne favorisce lo sviluppo.

Sembra essere anche utile anche  sotto molti altri aspetti. Ad esempio riemargina le ferite, combatte la sciatica e la nevralgia. Secondo alcuni potrebbe essere anche un potente afrodisiaco.

È possibile assumere il fieno greco anche sotto forma di infuso. Ma di questo parleremo più avanti, anticipiamo solo che il decotto è utile sia in gravidanza che come depurante naturale dell’organismo.

Fieno greco sapevi che…

Fenugreek- foto spezialithe.com
  • Sembrerebbe che il fieno greco sia un valido aiuto per affrontare la menopausa. Inoltre questo prodotto combatte l’osteoporosi . Malattia che colpisce in anzianità, sopratutto le donne.
  • Le sue proprietà combattano gli squilibri ormonali. Aspetto comune nelle donne che hanno il ciclo mestruale. Anche nella menopausa può rivelarsi utile per i soliti effetti menzionati.
  • Come se non bastassero già gli effetti benevoli del fieno greco, è possibile trovarlo anche nel settore della cosmesi. Quindi tanto per rendere l’idea, combatte la cellulite, le infiammazioni della pelle e i fastidiosissimi brufoli.
  • Non è raro che i medici consiglino alle donne l’assunzione di fieno greco in polvere o in compresse, dato l’effetto integrativo sulle capacità da parte dell’organismo femminile di produrre discrete quantità di latte.
  • Secondo alcuni studi il fieno greco non fa ingrassare, anzi la percentuale di fibre di natura solubile riserverebbe notevoli capacità dimagranti.

Decotto di fieno greco

Decotto di fieno greco- foto spezialithe.com

Il decotto preparato a base di fieno greco, per la precisione con i semi di questa pianta, ha un effetto depurativo sull’intero organismo. Per ottenere il decotto in questione ecco cosa occorre: acqua e semi della pianta. Per l’acqua basterà 25cl, mentre per i semi circa 12,5 grammi. Preparare questa bevanda è molto semplice, recuperare un pentolino il quale servirà a far bollire l’acqua, dove saranno già stati messi i semi, dopo un quarto d’ora il decotto sarà pronto. Filtrare il tutto prima di assumere. È preferibile bere la bevanda la mattina presto, ossia a stomaco vuoto.

È possibile anche prevenire e combattere la malattia delle ossa che prende il nome di osteoporosi. Sempre facendo uso di un decotto al fieno greco.

Invece di cuocere per un quarto d’ora, come il decotto depurativo, basteranno solamente tre minuti. Gli ingredienti però saranno i seguenti:

  • Liquirizia, 10 grammi
  • Fieno greco, 20 grammi
  • Avena, 30 grammi
  • Equiseto, 40 grammi
  • Un litro d’acqua

Con questi dosaggi sarà possibile ottenere un po’ di decotto da assimilare più di una volta. Mentre con 30 grammi viene ricavata una dose giornaliera che prevede 3 tazze.

Non bisogna dimenticare che il fieno greco come integratore rappresenta il modo migliore per sfruttare il potenziale di tutti i suoi principi attivi.

Fieno greco: Controindicazioni

Meteorismo- foto vix.com

Il fieno greco può risultare dannoso per la salute, ovviamente qual’ora il suo consumo fosse eccessivo. Per tanto non eccedendo le controindicazioni saranno praticamente nulle. Mentre in caso contrario ecco cosa può accadere:

  • Diarrea di varie entità
  • Meteorismo
  • Dolori addominali
  • Sensazione di nausea

E’ sconsigliato a coloro che utilizzano farmaci anticoagulanti, lo stesso vale per i farmaci per il diabete. Naturalmente solo il medico curante è in grado di esprimere un giudizio professionale.

Per concludere anche le donne in dolce attesa devono astenersi dal consumo di fieno greco.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 3 Media: 3.7]
ClaudiaL
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui