Home Salute Febbre dengue: cause, sintomi e cure

Febbre dengue: cause, sintomi e cure

La febbre dengue viene trasmessa da un tipo di zanzara, la zanzara Aedes, che vive nei paesi tropicali. La puntura di questi può causare diverse sintomatologie tra cui alcune solo fastidiose e altre, molto pericolose. Inoltre la febbre dengue può anche essere mortale. La febbre dengue si suddivide infatti in “leggera” e “grave”, meglio conosciuta quest’ultima come febbre dengue emorragica, la quale può causare un’improvvisa cauduta della pressione delle arterie.

febbre

Proprio per questo motivo la medicina attualmente è ancora in fase di ricerca, per ottenere un vaccino contro questo genere di malattia o una cura per sconfiggerla completamente.

Per il momento la miglior scelta rimane non frequentare le zone dove sono presenti queste tipi di zanzare che trasmettono la febbre dengue e, nel caso si accusassero alcuni dei sintomi tra poco esposti, la cosa importante è andare immediatamente dal medico così da prendere in tempo la malattia.

Trasmissione febbre dengue

La zanzara Aedes è un tramite tra l’individuo affetto da febbre dengue e un inividuo sano, portando quest’ultimo ad ammalarsi in seguito alla sua puntura.

Quando una persona viene infettata dal virus che causa la febbre dengue potrà anche non presentare alcun sintomo (si parla quindi di febbre dengue asintomatica). Oppure i sintomi compariranno a seconda della forma di malattia cioè lieve oppure grave.

Sfortunatamente il virus dengue possiede altri modi per contagiare un essere umano oltre a quello della puntura di zanzara. Per esempio le trasfusioni di sangue ed il trapianto di organi, sono altre due strade che il virus utilizza per colpire l’uomo.

Febbre dengue le due forme presenti

Come abbiamo accennato all’inizio, esistono due forme di febbre dengue. Quella leggera e quella grave. Vediamo adesso di cosa si tratta.

Febbre dengue nella forma leggera: Possiamo trovare dolori muscolari, febbre alta ed eruzioni cutanee. E’ la forma meno pericolosa e viene spesso scambiata per una normale febbre.

Febbre dengue nella forma grave: In questi casi la situazione è molto pericolosa, i sintomi non solo sono diversi da quelli della febbre dengue leggera, ma potranno conseguire anche al decesso. Viene infatti chiamata anche febbre emorragica e può condurre a schock arterioso e alla morte.

Febbre dengue sintomi

La febbre dengue, quella leggera e quella emorragica, possiedano alcuni sintomi specifici, ai quali abbiamo accennato poco fa. Entriamo nel dettaglio e scopriamo tutti i sintomi febbre dengue.

  • Eruzioni cutanee
  • Dolori alle ossa
  • Mal di testa
  • Dolori muscolari
  • Sangue dal naso
  • Dolori articolari
  • Disturbi e dolore dietro gli occhi
  • Sangue dalle gengive

Questi sono alcuni dei molti sintomi rivolti alla forma lieve di febbre dengue.

Mentre nel caso venissero accusati altri sintomi che fra adesso elencheremo, recarsi ad un pronto soccorso immediatamente. Ecco quando è il caso di preoccuparsi:

  • Feci catramose e nere
  • Vomito continuo
  • Difficoltà nel respirare
  • Dolori addominali significativi
  • Macchie rosse presenti sulla pelle
  • Presenza di sangue nel vomito
  • Sangue dalle gengive oppure dal naso
  • Sonnolenza
  • Pelle sudata oppure fredda
  • Irritabilità

Questi sintomi appena elencati sono correlabili alla febbre dengue emorragica. Vediamo come si comporta questa malattia.

  • Il soggetto presenterà la febbre per un periodo variabile di giorni, anche una settimana. I sintomi potranno essere come quelli della febbre dengue.
  • Nel momento in cui le febbre scende le complicazioni potranno avere luogo e i sintomi sopra citati ne sono la prova. Comunque tenere a mente che questo virus può essere mortale se non viene curato.

La febbre dengue potrà anche non presentare sintomi, questo solitamente è un fattore riscontrato più facilmente negli adolescenti e nei bambini. Nutaralmente questo è riferito alla forma leggera di questa malattia. Inoltre il virus potrà rimanere anche una settimana nascosto, prima di fare la sua comparsa.

Pericoli febbre dengue

La febbre dengue non è pericolosa, almeno che non sia la forma grave denominata febbre dengue emorragica. In quest’ultimo caso i danni possono essere molteplici. Gli organi colpiti saranno principilmente i polmoni, il fegato ed il cuore. Quest’ultimo è quello più a rischio di tutti.

Mentre per quanto riguarda una cura vera e propria riguardo la febbre dengue al momento non esiste ancora. Dovranno essere seguite determinate regole per poter guarire dalla malattia. I metodi e farmaci suggeriti da un medico si riveleranno l’unica cura da seguire.

Tra le regole da seguire per stare meglio e cercare di non peggiorare la situazione della malattia dengue, ecco cosa possiamo trovare:

  • Assimilare molti liquidi
  • Riposare a dovere
  • Non essere punti dalle zanzare, specialmente quando è ancora in corso la febbre
  • Indossare vestiti lunghi e spessi
  • Tenersi in contatto con il proprio medico
  • Adoperare dei repellenti per le zanzare
  • Zanzariere per ogni finestra della casa
  • Non invitare le zanzare a deporre le uova, quindi eliminare qualsiasi deposito d’acqua presente in casa e nel giardino, qual’ora quest’ultimo fosse presente

NB: Sembrerebbe che le zanzare non amino l’aria condizionata, quindi condizionatore sempre accesso per coloro che ne possiedano almeno uno in casa.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]
ClaudiaL
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui