Home Benessere Eucalipto: proprietà, modalità d’uso e controindicazioni

Eucalipto: proprietà, modalità d’uso e controindicazioni

L’eucalipto o Eucalyptus globus è una pianta appartenente alla famiglia delle Myrtaceae che viene utilizzata nell’ambito del trattamento di tosse, sinusite e raffreddore e nel campo cosmetico. Scopriamola meglio!

Eucalipto pianta- foto azolea-aceites.com

L’Eucalyptus globus si presenta come un albero sempreverde dalla corteccia liscia grigio-cenere, dalle foglie giovanili di colore azzurro o dalle foglie adulte verdi scure a forma di falce, dai fiori raggruppati in boccioli, dal frutto legnoso, rugoso e ricoperto di cera e dai semi numerosi e piccoli.

L’Eucalyptus, derivante dal greco εὖ “bene” e καλύπτω “nascondere” (petali nascondono il resto del fiore sino alla fioritura), veniva impiegata per bonificare i terreni paludosi grazie alla capacità delle sue radici di assorbire acqua, fabbricare la carta, combattere le zanzare e curare i sintomi da raffreddamento.

Composizione chimica

Le foglie di eucalipto essiccate vengono utilizzate ancor oggi in campo fitoterapico e farmacologico per via degli importanti principi attivi contenuti:

  • Eucaliptolo (olio essenziale derivato dal processo di distillazione delle foglie)
  • Acidi polifenolici (acido caffeico, acido ferulico e acido gallico)
  • Flavonoidi (eucaliptina, rutina e tannini)
  • Terpeni (pinene, canfene e fellandrene)

Eucalipto: Proprietà

Olio essenziale- foto blog.naturalecobio.it

I principi attivi contenuti nelle foglie di eucalipto sviluppano una serie di effetti benefici sul corpo umano e aiutano a risolvere alcuni piccoli problemi o disturbi:

  • Espettorante – L’olio di eucalipto sviluppa un’azione fluidificante attiva nei confronti del catarro localizzato a livello dei bronchi e delle vie aree superiori.
  • Ipoglicemizzante – I tannini limitano la concentrazione di glucosio nel sangue e migliorano le terapie farmacologiche contro il diabete, anche se spesso rischiano di limitarne l’efficacia terapeutica.
  • Antisettico – L’eucaliptolo e i polifenoli contrastano le infezioni batteriche a livello intestinale e urogenitali come infezioni intestinali e cistiti.
  • Cicatrizzante – L’olio essenziale di eucalipto può essere sfruttato a livello localizzato per contribuire alla guarigione di una ferita.
  • Febbrifugo – La capacità della pianta di abbassare la temperatura del corpo è legata alla capacità di aumentare la sudorazione e contrastare la proliferazione batterica.
  • Antinevralgico e antireumatico – I polifenoli, grazie all’attività antinfiammatorie, agiscono per lenire i dolori articolari e i reumatismi.
  • Dimagrante – Il miele di eucalipto (ricavato dal nettare che le api raccolgono dai fiori della pianta) può essere utile per stimolare il metabolismo e migliorare gli effetti di una dieta ipocalorica.

Proprietà cosmetiche

Brufoli- foto dieutri.info

Le proprietà terapeutiche dell’eucalipto pianta vengono utilizzate in ambito cosmetico per risolvere diversi problemi della cura della persona:

  • Brufoli – Le virtù antibatteriche dell’olio essenziale sono utili per contrastare la pelle grassa e ridurre la comparsa di sviluppare l’acne.
  • Cattivi odori – L’aroma fresco della pianta viene sfruttato per deodoranti e saponi ad azione refrigerante.
  • Rilassamento – L’olio essenziale viene utilizzato per pediluvi rilassanti o bagni relax perché capace di contrastare le infezioni batteriche, stimolare le facoltà mentali e liberare dalla stanchezza.
  • Capelli – La proprietà antisettica e antigrasso permette di utilizzare la pianta per tutti i prodotti cosmetici che rinfrescano e rinforzano i capelli.

Modalità d’uso

Olio essenziale- foto oleosparatudo.com

È possibile sfruttare le capacità terapeutiche dell’Eucalyptus globus comprando le foglie essiccate per preparare infusi, decotti e fumetti oppure l’olio essenziale ricavato dalla distillazione a vapore delle foglie (sempre e comunque diluito con oli e altre miscele officinali).

Uso interno

  • Tosse – Basta aggiungere un paio di gocce di olio essenziale a un cucchiaino di olio e frizionare la soluzione su petto e schiena per gestire problemi respiratori e tosse.
  • Dolori muscolari – È sufficiente massaggiare la parte interessata con un olio vegetale mischiato a 2-3 gocce di olio essenziale.
  • Mal di testa – Non bisogna far altro che massaggiare la nuca con un mix di olio vegetale e 3 gocce di olio essenziale di eucalipto.
  • Sebo – In caso di iper-produzione di sebo sul cuoio capelluto è sufficiente aggiungere un paio di gocce di olio essenziale allo shampoo neutro.

Uso interno

  • Infezioni respiratorie – In caso di tosse, mal di gola e sinusite è possibile procedere con i suffumigi a base di olio essenziale di eucalipto.
  • Infuso – Basta versare un cucchiaio di foglie essiccate in una tazza di acqua bollente, coprire e lasciare in infusione per 10 minuti prima di bere l’infuso per combattere i sintomi da raffreddamento.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Foglie di eucalipto- foto medium.com

L’eucalipto e i suoi principi attivi, nonostante gli effetti benefici che riserva all’organismo, potrebbe causare qualche effetto collaterale:

  • Le foglie mature potrebbero provocare leggeri mal di testa a causa di composti con piccole percentuali di tossicità.
  • L’olio essenziale porterebbe a nausee e gastriti se utilizzato in grandi quantità.
  • I farmaci ipoglicemizzanti e i barbiturici potrebbero ridurre la loro azione.
  • In caso di gravidanza e allattamento è preferibile non usare i preparati per evitare problemi al feto.
  • L’ipersensibilità a uno o più principi attivi potrebbe provocare dermatiti e irritazioni della pelle.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui