Come eseguire un allenamento veloce ed efficace?

Quando si ha poco tempo da dedicare alla palestra è possibile mettere in pratica una serie di consigli per allenarsi in modo rapido ed efficace. Scopriamo insieme quali esercizi possono dar vita a un allenamento veloce.

Come eseguire un allenamento veloce- foto blog.xyz.anastasiachic.com

Allenare i muscoli inferiori prima di quelli superiori

Si tratta di una questione di priorità. I muscoli più grandi del corpo sono quelli delle gambe ed è per questo dato che per muoverli si fa grande fatica. Gli esercizi per i muscoli inferiori permettono di lavorare sui gruppi muscolari di coscia e glutei e bruciare un numero maggiore di calorie. Farlo quando si è all’inizio dell’allenamento veloce è ideale per ottimizzare i risultati.

Stare dritti su un piede

Una sessione di un allenamento veloce non può fare a meno degli esercizi che lavorano sull’equilibrio. Stare dritti su un piede o eseguire i plank appoggiati su una mano consente di migliorare l’equilibrio e dedicare meno tempo all’allenamento del busto.

Dire di si ai pesi

Qualsiasi forma di allenamento non deve rinunciare all’allenamento coi pesi per migliorare la postura e allenare la parte superiore del corpo a seconda di obiettivi e capacità. Ovviamente quando si solleva un peso maggiore si aumenta anche l’intensità dell’esercizio stesso e si bruciano più calorie.

Palla come sostituta della panca

Gli esercizi con la palla permettono di diminuire il sostegno su cui ci si poggia quando si eseguono i crunch su panca o pavimento, facendo lavorare maggiormente i muscoli del torso.

Alternare esercizi in piedi a quelli sul pavimento

Intervallare gli esercizi in piedi con quelli eseguiti sul pavimento permettono di dosare al meglio l’intensità della sessione di un allenamento veloce, ricordando che la maggior parte degli esercizi sul pavimento conservano intensità pari rispetto a quelli che eseguiti in piedi.

Esercizi a diverso impatto

Tutti gli esercizi preservano un loro impatto. È per questo che bisogna lavorare in modo diversificato e alternare la modalità di esecuzione. Un allenamento veloce deve riuscire a lavorare di più e in meno tempo: gli esercizi che prevedono salti sono ad alto impatto mentre gli esercizi in cui si poggiano i piedi o i glutei a terra sono a basso impatto.

Alternare attività cardio a esercizi di tonificazione

Non c’è bisogno di focalizzare l’attenzione solo sul cardio. La tonificazione è una parte altrettanto essenziale di un allenamento veloce quanto di una sessione di training completo.

Pulsazioni

Gli esercizi che richiedono una grande estensione fanno lavorare bene i muscoli, ma più ampi sono i movimenti e più sono facili. Le ripetizioni veloci o pulsazioni coinvolgono tutti i muscoli del torso e tengono il corpo in allerta.

Allenamento veloce e cambio routine

All’inizio il corpo tende a bruciare più calorie, ma se si ripete lo stesso esercizio per un lungo periodo si rischia di annoiarlo e quindi abituarlo al tipo di allenamento. Un training rapido ed efficace deve essere modificato di volta in volta per bruciare qualche caloria in più.

Stretching e allungamento

Quando si pratica stretching o si eseguono degli esercizi di allungamento i crunch si deve fare attenzione a non attivare i muscoli del torso che lavorano contro la forza di gravità. Il rischio è quello di rendere l’esercizio è più impegnativo e concludere prima l’allenamento.

 

 

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Myriam Amato

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.
Tutti i post di Myriam Amato