Home Salute Eritema solare: cause, sintomi e rimedi

Eritema solare: cause, sintomi e rimedi

L’eritema solare è un arrossamento della pelle causato da una cattiva esposizione solare che può generare malessere in estate ma anche in altri mesi dell’anno.

Si tende a pensare all’eritema da sole come a una condizione tipica della bella stagione, ma può manifestarsi ogni volta che ci si espone ai raggi solari o alle lampade solari a lungo e senza protezione.

In linea di massima possiamo dire che l’arrossamento della pelle o eritema solare provoca prurito, piccole bollicine, febbre e sensazione di malessere generale.

Solitamente l’eritema solare colpisce i bambini e i neonati per via della pelle estremamente sensibile e gli adulti che non si proteggono dal sole.

È bene sempre sapere in caso di eritema solare cosa fare e cosa non fare per evitare di arrecare danni importanti alla pelle.

Eritema solare: Cause

La causa principale dell’eritema solare è per un’esposizione solare prolungata e non protetta che promuove il flusso sanguigno nella zona. Insomma è un’ustione che interessa gli strati superficiali della pelle.

Sebbene l’esposizione solare sia importante per favorire la produzione di vitamina D e mineralizzazione delle ossa, potrebbe essere pericoloso esporsi ai raggi solari senza le dovute precauzioni.

Il problema è che i raggi UV possono danneggiare le strutture cellulari, distruggere l’acido folico e impedire il processo di sintesi di omocisteina.

L’organismo prova a difendersi dall’azione dei raggi UV ispessendo lo strato superficiale della pelle e sollecitando la formazione della melanina.

Purtroppo l’ozonosfera non riesce più ad assorbire le radiazioni nocive dei raggi solari e rende l’organismo incapace di sostenere un esposizione eccessiva ai raggi solari senza le precauzioni del caso.

A livello elementare i raggi solari generano una vera ustione di primo grado sulla pelle esposta e danno vita all’eritema solare.

In linea di massima però l’eritema da sole si manifesta su persone con pelle chiarissima, persone che non usano un filtro protettivo durante l’esposizione, i bambini e gli albini.

Eritema solare e reazioni della pelle

L’eritema solare su viso, décolleté e altre zone del corpo si manifesta con piccole bollicine, prurito e febbre e per questo spesso viene confuso con altri tipi di reazioni di fotosensibilità della pelle.

  • Orticaria solare –  È una condizione caratterizzata da lesioni edematose rosse e pruriginose che scompaiono dopo qualche ora e si accompagnano a nausea, vomito e mal di testa.
  • Fotosensibilità chimica – La presenza di alcuni principi attivi può rendere la pelle talmente sensibile alla luce da sviluppare infiammazioni e cambi di colore della pelle.
  • Eruzione da luce – Ancora oggi non è ancora chiara l’origine dell’eruzione polimorfa da luce, ma si manifesta con chiazze rossastre che provocano prurito.

Eritema solare: Sintomi

I sintomi dell’eritema solare possono essere diversi a seconda di quanto la pelle è stata danneggiata dai raggi solari.

  • Eritema – La pelle si arrossa e chiama a raccolta i vasi che irrorano la zona, dando quel tipico rossore che diventa più intenso nelle 24 ore successive all’evento.
  • Prurito – Il prurito è un sintomo caratteristico dell’eritema da sole generato essenzialmente dall’irritazione della pelle.
  • Calore – La zona interessata dal processo infiammatorio non è solo rossa, ma anche molto calda al tatto.
  • Macchie – L’area coinvolta può risultare leggermente sopraelevata rispetto alla zona circostante: uno dei sintomi più dell’eritema solare sono i puntini rossi.
  • Bolle – Un possibile sintomo dei casi più gravi di eritema solare sono le bolle piene di liquido soggette a infezioni.
  • Spossatezza – L’esposizione ai raggi solari e la disidratazione potrebbero dare vita a un senso di malessere generale.

Prevenzione

Anche se l’eritema promette di sparire dopo qualche giorno (magari usando anche la migliore crema per eritema solare), la prevenzione rappresenta l’unico modo per evitare conseguenze di tale evento.

Dopo l’eritema, infatti, la pelle potrebbe essere soggetta a infezioni cutanee, macchie solari scure e invecchiamento precoce (e inestetismi annessi).

La prevenzione dell’eritema da sole passa da alcune regole di comportamento: non esporsi nelle ore più calde (11-15) e farlo in modo graduale, consumare cibi antiossidanti e usare filtri adeguati al fototipo.

Un prezioso aiuto contro l’eritema solare è la crema solare con filtri protettivi in grado di attenuare gli effetti dei raggi ultravioletti. Sostanzialmente più alto sarà il fattore FSP e maggiore sarà la protezione.

C’è da dire che le nuove formulazioni consentono di proteggere la pelle non sono dai raggi UVB, ma anche dai raggi UVA. Il trucco è quello di applicare la crema protettiva prima dell’esposizione solare.

L’alimentazione che strizza l’occhio ad alimenti ricchi di antiossidanti gioca un ruolo essenziale per preparare la pelle all’esposizione ai raggi solari: frutta e verdura di colore rosso e giallo e pesce azzurro.

Eritema solare: Cura e rimedi naturali

L’eritema solare quanto dura? Solitamente dura 5-6 giorni ed è possibile trattare l’eritema solare con rimedi naturali senza ricorrere ai medicinali nei casi più lievi.

Rimedi nella nonna

Tra i rimedi contro l’eritema solare spiccano gli impacchi con acqua fredda o impacchi di amido sulla zona interessata, l’applicazione di creme balsamiche e rinfrescanti e i bagni con acqua fredda e bicarbonato.

Rimedi naturali

I rimedi naturali per l’eritema solare aiuta a gestire i sintomi, trovare sollievo e tornare alla routine di tutti i giorni (evitando l’esposizione per almeno una settimana).

  • Aloe Vera – Il gel di Aloe Vera rappresenta uno dei rimedi naturali più efficaci in quanto rinfresca e stimola la produzione di collagene. È una crema perfetta per l’eritema solare.
  • Succo di limone – Un impacco a base di succo di limone può essere utile per lenire il bruciore e idratare la zona arrossata.
  • Oli essenziali – È possibile usare oli essenziali (es. eucalipto e lavanda) che aiutano a ridurre l’irritazione e rinfrescare la pelle.

Farmaci

Dopo qualche giorno l’eritema da sole dovrebbe sparire spontaneamente, ma le conseguenze potrebbero essere meno lievi di quello che si possa pensare. Come curare l’eritema solare con i farmaci?

Il medico può prescrivere per l’eritema solare un antistaminico topico per gestire il prurito, un antinfiammatorio per ridurre l’infiammazione, una crema antibiotica per evitare l’infezione (spesso viene consigliato per l’eritema solare  il Gentalyn beta) e un cortisonico per trattare le infiammazioni gravi.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui