Home Benessere Come eliminare la forfora con rimedi naturali

Come eliminare la forfora con rimedi naturali

La forfora rappresenta un problema antiestetico e fastidioso che può provocare una sensazione spiacevole a livello del cuoio capelluto come prurito e bruciore e un senso di disagio sociale. Ma come eliminare la forfora con rimedi naturali?

Forfora- foto blog.cliomakeup.com

Moltissimi uomini e donne manifestano desquamazioni del cuoio capelluto, prurito alla testa e annessi bianchi sui capelli, una situazione che gli shampoo antiforfora pubblicizzati non riescono sempre a contrastare a causa di piccole percentuali di sostanze attive efficaci.

Fondamentalmente esistono due tipi di forfora: la forfora secca caratterizzata da desquamazione del cuoio capelluto e scaglie bianche, piccole e sottile e la forfora grassa distinta da desquamazione localizzata e scaglie grandi, gialle e unte.

Forfora: Cause

Desquamazione del cuoio capelluto- foto goodhousekeeping.com

La forfora può essere causata da diverse situazioni, cattive abitudini o condizioni di salute. Quali?

  • Scarsa igiene – La cute deve essere detersa delicatamente e frequentemente per evitare l’accumulo di sebo e squame.
  • Secchezza – Gli sbalzi termici e i riscaldamenti tendono a seccare la pelle e il cuoio capelluto e a manifestare questa alterazione con la forfora.
  • Dermatiti – La dermatite seborroica, tipica di chi ha la pelle grassa o mista, può provocare la forfora grassa, rossore e prurito localizzato.
  • Allergie – È possibile sviluppare una certa sensibilità ai prodotti cosmetici o shampoo contenenti sostanze allergizzanti.
  • Eczemi e psoriasi – Le patologie della pelle possono manifestare come sintomo anche la forfora.
  • Malassezia – Il lievito noto come Malassezia furfur presente sul cuoio capelluto può proliferare in modo eccessivo e accelerare il ricambio cellulare, creando l’antiestetica forfora grassa come effetto collaterale.
  • Alimentazione scorretta – Una cattiva alimentazione può provocare carenze nutrizionali che influiscono negativamente sulla salute del cuoio capelluto.

Sintomi della forfora

Prurito- foto livestrong.com

La forfora è di per sé un sintomo che segnala un problema più o meno grave, ma può accompagnarsi a una serie di sintomi fastidiosi:

  • Prurito – Il prurito alla testa può essere esteso e può essere costante durante l’arco della giornata.
  • Desquamazione – Le piccole squame di pelle si depositano sui capelli e su capi di abbigliamento.
  • Rossori – L’infiammazione del cuoio capelluto provoca dei rossori che possono aumentare a causa di uno sfregamento continuo oppure di un uso improprio di prodotti allergizzanti.
  • Croste e brufoli – I casi di irritazione maggiore presentano piccoli brufoletti e croste che possono peggiorare e provocare prurito e bruciore in testa.

Come gestire la forfora con rimedi naturali

Rimedi naturali forfora- foto donnafemminile.it

Fortunatamente è possibile gestire la forfora con rimedi naturali o meglio far riferimento a una serie di rimedi naturali in grado di ridurre i sintomi che accompagnano questo problema, primo fra tutti il prurito alla testa.

Non resta che scoprire come quali sono i migliori rimedi naturali contro la forfora e riuscire a migliorare la situazione e curare l’inestetismo!

Aceto

Aceto di mele- foto viverepiusani.it

Alcune gocce di aceto di vino bianco o aceto di mele diluite in acqua tiepida possono dar vita a un composto ideale per creare un massaggio pre-shampoo o un impacco da lasciare agire per tutta la notte.

Olio di semi di lino

Semi di lino- foto riza.it

L’olio di semi di lino può essere considerato un efficace rimedio naturale contro la forfora grazie alla sua capacità di alleviare il prurito e diminuire via via le piccole squame bianche. Basta massaggiare sul cuoio capelluto prima dello shampoo un paio di gocce di olio di semi di lino!

Olio di oliva e succo di limone

Olio di oliva- foto improntaunika.it

Un impacco casalingo a base di olio di oliva e succo di limone può essere un ottimo aiuto per combattere la forfora in maniera naturale: libera dalle squame secche e promuove l’idratazione del cuoio capelluto.

Tutto quello che bisogna fare è creare un composto con 2 cucchiai di succo di limone, 2 cucchiai di olio di oliva e 2 cucchiai di acqua e applicare l’impacco sul cuoio capelluto umido prima dello shampoo e lasciarlo agire per circa 30 minuti.

Gel di Aloe Vera

Gel di Aloe Vera- foto bodybuilding.com

Il gel di Aloe Vera può dar vita a un massaggio pre-shampoo capace di calmare il prurito in diversi punti del cuocio capelluto.

Tea Tree Oil

Tea Tree Oil- foto ootymade.com

L’olio essenziale Tea Tree viene considerato un ottimo rimedio per forfora secca e cute lesionata. Cosa fare?

È sufficiente diluire due gocce di olio nella quantità di shampoo utilizzata al momento del lavaggio e aspettare che i concentrati potenti agiscano su forfora e piccole ferite del cuoio capelluto.

Argilla verde ventilata

Argilla verde ventilata- foto greenstyle.it

Acquistare l’argilla verde ventilata in erboristeria è il primo passo per creare un impacco antiforfora naturale da lasciare agire 30 minuti prima di passare allo shampoo. Come eliminare la forfora?

Basta mescolare una quantità di argilla pari alla quantità d’acqua fino a creare un composto cremoso da applicare sul cuocio capelluto e massaggiare per agevolare l’azione dell’argilla verde ventilata.

Henné neutro

Henné neutro- foto vecchiabottega.it

L’Henné neutro ottenuto dalla Cassia italica o dalla Cassia obovata non è altro che una polvere ricca di proprietà benefiche per i capelli.

In questo caso è possibile creare un impacco preparato con acqua e Hennè neutro (polvere di Hennè con acqua calda) da applicare su capelli umidi e asciutti e lasciare agire per 60 minuti prima dello shampoo per contrastare la forfora e ricostruire i capelli sfibrati.

Ortica

Infuso di ortica- foto giardinaggio.net

Lasciare in infusione un cucchiaino di fiori di ortica essiccati in 250 ml di acqua bollente per 10-15 minuti, filtrare l’infuso, lasciarlo raffreddare e applicarlo sulla cute può contribuire a frenare la comparsa della forfora.

Acqua di radici di Barbabietola

Barbabietole- foto leitv.it

Sembra che portare a ebollizione fiori e radici di barbabietola in acqua, filtrare e lasciare raffreddare il decotto può realizzare una lozione da massaggiare sul cuoio capelluto prima dello shampoo adatta per combattere la forfora.

Gel di semi di lino

Gel di semi di lino- foto vegolosi.it

Come creare il gel di semi di lino? È necessario mettere a bagno 50 grammi di semi di lino in 250 ml d’acqua per tutta la notte, portare a ebollizione i prodotti naturali con il loro liquido per ricavare una sostanza gelatinosa, filtrare il composto e usarlo come impacco antiforfora da massaggiare sul cuoio capelluto per 30 minuti prima dello shampoo.

Burro di Karité

Burro di Karité- foto blog.cliomakeup.com

È possibile sfruttare il potere nutriente e lenitivo del burro di Karité per gestire il problema della forfora secca e del cuoio capelluto disidratato.

Tutto quello che bisogna fare è sciogliere a bagnomaria 10 grammi di burro di Karité, aggiungere un cucchiaio di olio di oliva e 5 gocce di essenza di lavanda e applicare il composto sulla cute umida per agevolare l’applicazione e l’assorbimento di tutti i nutrienti.

Tuorli d’uovo

Tuorlo d’uovo- foto ironaddicted.it

Gli impacchi a base di tuorli d’uovo rappresentano un rimedio semplice ed efficace contro la forfora.

È sufficiente mescolare 3 tuorli d’uovo con 20 ml di acqua per ottenere un composto omogeneo, applicare la maschera sul cuoio capelluto con un massaggio delicato, lasciare riposare per 15 minuti e risciacquare in due fasi con acqua tiepida prima e acqua tiepida e aceto di mele poi.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 3]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui