Ecommerce settore Pharma (B2B e B2C): a quali fare riferimento?

Sono tutti coscienti del fatto che il settore online Health&Pharma abbia riscosso grande successo, soprattutto negli ultimi anni.

Nel corso del 2021 l’aumento di fatturato è stato nell’ordine di un +40% rispetto all’anno precedente, un vero e proprio boom che lascia comunque spazio a un’ulteriore crescita.

La presenza online delle aziende che operano in questo settore è variegata, questo consente a chiunque di reperire in rete ciò che sta cercando, dal cliente finale alla ricerca di una crema detergente fino al medico che necessita di dispositivi medicali di ultima generazione.

procreazione medicalmente assistita

L’offerta B2B
Per quanto riguarda le proposte che si rivolgono direttamente ai medici, in quanto professionisti, o alle strutture sanitarie in genere, nel nostro Paese possiamo trovare numerosi e-commerce particolarmente interessanti. Medical Center è uno dei più completi, in quanto propone tutto ciò che serve a uno studio medico: dagli arredi ai dispositivi medici più utilizzati, dagli accessori di largo consumo fino alle medicazioni, ai prodotti per test e misurazione, ai DPI.

Per altro il catalogno online, nonostante le sue “dimensioni” è facilmente consultabile, consentendo al personale sanitario di reperire rapidamente tutto ciò che sta cercando.

Altre proposte disponibili in rete sono comunque complete e ricche di prodotti e accessori di ogni tipologia, come ad esempio Medico Shop o Articoli Sanitari. In questo settore si prevede un’ampia crescita anche per il futuro, anche perché ad oggi i medici che realmente utilizzano questo tipo di strumenti sono ancora una minoranza rispetto al totale.

L’offerta B2C
Se l’offerta B2B parte dall’esigenza di offrire al personale sanitario una vasta gamma di prodotti, cosa che rende vincente l’e-commerce che ne dispone, per quanto concerne gli e-commerce rivolti al pubblico la questione è leggermente diversa.

Anche perché la maggior parte del fatturato dei negozi online del settore health&pharma è correlata alla vendita di parafarmaci, integratori e cosmetici.

Un’offerta che è correlata anche al fatto che in Italia è vietato vendere online farmaci che necessitano di una prescrizione medica per la distribuzione.

Il segreto di e-commerce come Farmacosmo o Amicafarmacia sta nella logistica: consentire ai clienti di trovare qualsiasi prodotto stiano cercando e di averlo a casa in tempi brevissimi.

In questi casi poter proporre la spedizione entro 24/48 ore è essenziale, cosa in cui i migliori e-commerce italiani di parafarmaci sono bravissimi.

Il cliente in questi casi vuole sì la varietà, ma anche sconti speciali e bassissimi tempi di attesa.

Visite e prestazioni sanitarie
Compendiano nell’ambito dell’health&pharma anche i siti che non propongono beni ma servizi. Anche in questo caso si tratta di un settore in crescita, inizialmente occupato dai grandi gruppi ospedalieri presenti nel Paese.

Oggi sono sempre di più invece i siti completamente dedicati alla prenotazione di prestazioni sanitarie, all’interno di cliniche in regime privato. Da idoctors a Cupsolidale, per arrivare a PagineBianche Salute, l’offerta si sta facendo sempre più interessante e si sta diffondendo in tutte le città italiane.

Inizialmente infatti era possibile prenotare visite specialistiche private online solo nelle principali città, come ad esempio Roma, Napoli o Milano.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Luca M.

Informazioni sull'autore
Ciao! Mi chiamo Luca, sono a capo della redazione di Sanioggi.it da quando il sito è stato lanciato, nell'inverno del 2011.
Tutti i post di Luca M.