Home Bellezza Ecco in che modo sfruttare il riposino come cura di bellezza

Ecco in che modo sfruttare il riposino come cura di bellezza

I cosmetici non possono proprio mancare nella routine di bellezza giornaliera giacché nutrono e rigenerano le pelle e i capelli, meglio ancora se vengono applicati durante la siesta pomeridiana estiva. Oggi scopriamo in che modo sfruttare il riposino come cura di bellezza!

Come sfruttare il riposino come cura di bellezza- foto quotidianodiragusa.it

Mettere la crema o applicare una maschera per capelli durante il riposino pomeridiano è un’azione che dona inaspettati benefici, più di quanto possa fare un massaggio o un bagno rilassante.

La fascia oraria che va dalle 14.00 alle 16.00 rappresenta la pausa che permette una rigenerazione dell’organismo, pelle e capelli compresi.

Il gesto di skincare e bellezza consente alla pelle di ottenere quella sosta rigenerante che le serve per affrontare il resto del trantran quotidiano.

Come sfruttare il riposino come cura di bellezza

Crema viso- foto graziadaily.co.uk

In linea generale mettere la crema o la maschera per capelli durante il riposino permette di ottenere una pelle rigenerata e una chioma splendente dopo il risveglio, quasi come un trattamento in beauty farm.

Non resta che scoprire come sfruttare il riposino come cura di bellezza con alcuni piccoli stratagemmi e prendersi cura della pelle stanca e provata da stress e vita frenetica!

Nutrire il viso

L’organismo, subito dopo il pasto, rallenta la circolazione superficiale in modo da affrontare il processo di digestione, un meccanismo che riduce l’apporto di sangue alla cute.

È proprio in quel momento che occorre nutrire la pelle a livello topico con un trattamento rigenerante che ripara i danni causati dai raggi solari e dagli agenti esterni.

Tutto quello che bisogna fare è sdraiarsi, detergere il viso con acqua micellare e applicare una maschera rigenerante adatta (fanghi termali per cure grassa e prodotto con attivi idratanti per pelle secca).

La routine di bellezza pomeridiana non dovrebbe dimenticare il collo e la scollatura in modo da completare il trattamento rigenerante.

Tonificare il seno

Quando si prende il sole in estate è possibile stimolare la giusta produzione di vitamina D, uno schermo protettivo sulla pelle.

Il problema è che i raggi solari tendono a rilassare i tessuti, specialmente in zone delicate come il seno.

È possibile correre ai ripari con un impacco freddo in modo da spingere le fibre di collagene ed elastina a ricompattarsi e prendere forma.

Basta applicare sul seno una maschera tonificante specifica a base di componenti ad azione rassodante come l’edera, il luppolo o la centella asiatica.

È possibile mettere un asciugamano in acqua fredda, strizzarlo e appoggiarlo sul busto per 30 minuti allo scopo di rigenerare la pelle.

Coccolare le mani

Il riposino pomeridiano può essere un ottimo modo per idratare la pelle del pelle. Come fare?

È sufficiente applicare un leggero scrub sul dorso con lo stesso prodotto che si usa per il viso, sciacquare con acqua e spalmare uno strato abbondante di crema nutrienti.

Appena dopo il risveglio, poi, è necessario massaggiare la crema dell’impacco sulle mani. Ma attenzione! Qualora dovessero comparire delle macchie marroncino sul dorso è il caso di applicare un siero a base di vitamina C con azione schiarente e usare una protezione solare non inferiore a 30.

Idratare i capelli

Il mix di sole, salsedine e sudore rovina i capelli e rischia di disidratare e spegnere la chioma.

In questo senso è possibile sfruttare il riposino pomeridiano per dar vita a un impacco idratante, magari applicandolo solo sulle punte per evitare di doverli lavare.

Il prodotto perfetto è un cosmetico idratante con vitamina E e betacarotene ovvero sostanze che riparano e proteggono la fibra dei fusti quali olio di germe di grano oppure olio di Jojoba.

Lenire il dolore alle gambe

Il riposino pomeridiano estivo può diventare un toccasana per riattivare la circolazione e promuovere il drenaggio dei liquidi.

In questo caso è sufficiente sdraiarsi inserendo un cuscino sotto i piedi in modo da sollevare le gambe di 10-20 centimetri in alto, magari massaggiandole con un gel rinfrescante e vaporizzarle con acqua fresca termale.

Cancellare il gonfiore dagli occhi

Il caldo è responsabile del gonfiore e delle borse sotto gli occhi, una situazione che può essere ovviata semplicemente applicando due dischetti di cotone imbevuti di infuso di camomilla.

In alternativa agli impacchi rigeneranti è possibile usare le mascherine refrigeranti in gel oppure i patch anti gonfiore imbevuti di siero idratante.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui