Home Alimentazione Dragoncello: proprietà e benefici

Dragoncello: proprietà e benefici

La pianta denominata “dragoncello” (nome specifico Artemisia dracunculus) è impiegata in cucina come spezia. Ha origini europee, per la precisione deriva dall’Europa Orientale.

dragoncello

Il dragoncello raggiunge 150cm d’altezza senza troppa fatica. A livello gustativo l’Artemisia dracunculus x si rivela un po’ amara, in molti la ritengono anche dal sapore pungente. La pianta del dragoncello predilige terreni fertili per crescere, inoltre richiede molto sole. Ricorda un cespuglio, ma solamente quando la pianta e sviluppata.

Nel meraviglioso mondo della cucina, il dragoncello è versatile al 100%. Con esso si possono esaltare determinati piatti a base di pesce, carne, verdure o formaggi! Insomma è proprio indicato in ogni situazione questo tipo di spezia.

Dragoncello: la sua composizione chimica

Il dragoncello è composto da moltissimi elementi nutritivi. Per esempio le percentuali di acqua sono veramente considerevoli, i sali minerali non mancano in questa pianta usata in cucina! Presenta inoltre ben 3 vitamine fondamentali per la salute del corpo umano. Adesso, non rimane altro da fare che leggere la composizione chimica del dragoncello:

  • Acqua
  • Proteine
  • Grassi
  • Fibre
  • Vitamine (A, B, C)
  • Sali minerali (sodio, calcio, magnesio, fosforo, rame, ferro, potassio, zinco, manganese)

NB. Sono anche da precisare le seguenti informazioni:

  • Il dragoncello per ogni 100gr comporta circa 295Kcal.
  • Per quanto riguarda le vitamine B ecco cosa possiamo trovare: B1, B2, B3 e B6.
  • All’interno dell’olio essenziale di dragoncello sono presenti il limonene, il cineolo, l’estragolo ed il nerolo.

dragoncello 2

Dragoncello: i suoi benefici sull’organismo

Non è certo una sorpresa che questa spezia sia ottima per la salute! Il merito è dei sali minerali e delle vitamine del dragoncello. Per cui, cosa offre questo vegetale?

I benefici del dragoncello si rivelano molto buoni e alcuni indispensabili, non rimane che dare un’occhiata ed essere certi di cominciarlo ad integrare nell’alimentazione di ogni dì:

  • È un rimedio naturale contro l’alito cattivo. Il merito è da attribuire alle proprietà antibatteriche del dragoncello. Comunque un effetto importante per non fare pessime figure a causa dell’alito un po’ pesante! E’ sempre consigliato anche di fare la pulizia della lingua!
  • Contro il tanto odiato mal di denti. Questa spezia è ricca di proprietà benefiche, tra le molte possiede anche quelle analgesiche. Sono proprio quest’ultime ad offrire effetti positivi sui denti. Per dolori di grande entità è consigliato il parere di un dentista e non il consumo di dragoncello, se non ovviamente come rimedio naturale complementare alle cure mediche!
  • Aumenta le difese immunitarie. La vitamina C è un componente a dir poco fenomenale in questa spezia! Essa agisce con la sua azione antiossidante ed aumenta l’apparato immunitario di un soggetto. Inoltre facilita la transizione dell’ossigeno grazie al ferro che viene assunto in maniera più abbondante.
  • Contro i radicali liberi. È sempre la cara amica vitamina C a proteggere l’organismo in molte situazioni. Rallentare l’invecchiamento cellulare ed anche le malattie degenerative è un altro compito di questa vitamina!
  • Depura il corpo da scorie e tossine. La miglior soluzione è certamente la tisana a base di foglie della pianta di dragoncello, la quale depura l’organismo. Più avanti la vedremo comunque.
  • Contro la gastrite e l’ulcera. Il dragoncello è versatile anche dal punto di vista terapeutico. In questo caso è il nerolo ad essere la sostanza benefica contro la gastrite. Il dragoncello è utile anche per l’ulcera.
  • Migliora la digestione. Grazie ai flavonoidi ed i monoterpeni (altre sostanze presenti nella sua composizione chimica), il dragoncello è impiegato per migliorare le funzioni del sistema digestivo.
  • Contro la stipsi. Per combattere la tanto odiata stitichezza, il dragoncello è molto indicato. Il contenuto elevato di fibre migliora il transito delle feci nell’intestino.
  • Benefici anche per la vista. Senza ombra di dubbio è la vitamina A che rende possibile l’effetto positivo sulla salute degli occhi.
  • Denti e ossa. La vitamina A insieme ad alcuni minerali, rende sia i denti che le ossa più in salute.
  • Contro l’insonnia. Le vitamine del gruppo B sono ottime per aiutare una persona a dormire meglio e a combattere l’insonnia.

La tisana di dragoncello

Una bevanda molto benefica, riconosciuta come ottimo prodotto naturale per depurare l’organismo. È semplice da preparare, servono solamente mezzo L d’acqua e 15gr di foglie di dragoncello (dovranno essere secche).

  1. Servirà un pentolino dove far bollire l’acqua. Arrivato questo momento spegnere il fuoco e aggiungere le foglie di dragoncello.
  2. In seguito filtrare il tutto prima di consumarlo. Dovranno comunque passare 15 minuti, in questo modo le foglie avranno rilasciato nell’acqua tutte le loro proprietà (fino a 2 tazze durante l’arco della giornata).

Le possibili controindicazioni del dragoncello

Il dragoncello è benefico per la salute, ma non deve comunque essere assunto troppo spesso e in quantità oltre la norma! È consigliato rivolgersi al medico, almeno per evitare brutte conseguenze. Secondo alcuni esperti il dragoncello può comportare:

  • Effetti abortivi (assolutamente vietato durante la gravidanza)
  • Allergie della pelle (in particolare prurito e arrossamenti)
  • Alterazioni con i farmaci sconsigliato se è presente una terapia a base di farmaci anticoagulanti)
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]
ClaudiaL
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui