Home Salute Dolori articolari

Dolori articolari

I dolori articolari possono essere causati da una lesione che colpisce uno dei numerosi legamenti presenti nel corpo, le borse e i tendini che circondano l’articolazione. Le lesioni possono colpire anche i legamenti, la cartilagine e le ossa all’interno delle articolazioni. I dolori articolari possono indicare la presenza di una infiammazione delle articolazioni (artrite) e di infezioni, e/o possono essere una caratteristica dei tumori del giunto. Il dolore alle articolazioni è indicato anche come artralgia.

I dolori articolari possono essere causati da molti tipi di lesioni o condizioni. Non importa ciò che li provoca, ma tali dolori risultano comunque essere molto fastidiosi.

L’artrite reumatoide è una malattia autoimmune che provoca rigidità e dolori articolari. L’artrosi comporta la crescita di speroni ossei e la degenerazione della cartilagine in un’articolazione. È molto comune negli adulti di età superiore ai 45 anni e può causare dolori articolari.

Il dolore alle articolazioni può anche essere causato da borsite (infiammazione delle borse). Le borse sono sacche piene di liquido che fanno da cuscino tra le protuberanze ossee, i muscoli e i tendini, al fine di permettere ad una persona di muoversi liberamente.

Le cause dei dolori articolari sono:

  • Malattie autoimmuni come l’artrite reumatoide e il lupus
  • Borsite
  • Condromalacia della rotula
  • Gotta
  • Le malattie infettive, tra cui
    • Sindrome virale Epstein-Barr
    • Epatite
    • Influenza
    • La malattia di Lyme
    • Morbillo (rosolia)
    • Parotite
    • Parvovirus
    • Febbre reumatica
    • Rosolia
    • Varicella
  • Lesioni, fra cui fratture
  • Artrosi
  • Osteomielite
  • Artrite settica
  • Tendinite
  • Sforzo insolito o distorsioni

Terapia dolori articolari

Per combattere i dolori articolari, occorre in primo luogo trattare la causa sottostante.

Per ridurre il fastidio dei dolori articolari, sia il riposo sia l’esercizio fisico sono importanti. I bagni caldi, i massaggi e gli esercizi di stretching devono essere fatti il più frequentemente possibile.

I farmaci anti-infiammatori possono contribuire ad alleviare il dolore e il gonfiore.

Quando contattare un medico

Nel caso di dolori articolari è opportuno contattare il medico se:

  • Si ha la febbre e non è associata all’influenza
  • Avete perso 10 chili o più in maniera involontaria
  • Il dolore si protrae per più di 3 giorni
  • Avete un grave e inspiegabile dolore articolare

Cosa fa il medico

Il medico curante eseguirà un esame fisico al fine di identificare la causa dei dolori articolari. Inoltre, porrà alcune domande come:

  • Avverti il dolore su un lato o entrambi i lati?
  • Da quanto tempo hai avuto questo dolore? L’hai avuto prima?
  • Il dolore è costante o no? Il dolore è diventato più grave?
  • Hai ferito l’articolazione?
  • Hai avuto una malattia o febbre?
  • Quali altri sintomi hai?

Gli esami di laboratorio che possono essere effettuati per identificare l’origine dei dolori articolari includono:

  • CBC o differenziale del sangue
  • Raggi X
  • Tasso di sedimentazione, una misura dell’infiammazione
  • Gli esami del sangue specifici per varie malattie autoimmuni

La fisioterapia per la riabilitazione muscolare e articolare può essere raccomandata. Una procedura chiamata artrocentesi può essere necessaria per rimuovere il liquido dalla giuntura dolorante.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui