Home Salute Dimagrimento localizzato, sogno o realtà

Dimagrimento localizzato, sogno o realtà

dimagrimento localizzato, come dimagrire a zone

Il dimagrimento localizzato è un sogno. Diciamolo subito. Nessuna dieta dimagrante vi farà mai dimagrire in una sola zona del corpo. Ma associare una dieta dimagrante a un esercizio fisico mirato vi sarà di grande aiuto per definire le zone che preferite. Anche trattamenti estetici mirati possono essere di grande aiuto per ottenere i risultati tanto ambiti. Ma comunque alla base del dimagrimento localizzato, come in qualunque tipo di dimagrimento, c’è la sana alimentazione. Le regola base sono queste:

  • Alimentazione sana, evitando di stressare il fisico con diete fortemente proibitive che potrebbero indurre il famigerato effetto yo-yo, cioè perdere peso e riprenderlo con gli interessi non appena si ricomincia a mangiare un po’ di più.
  • Fare attività fisica mischiando un allenamento aerobico con uno anaerobico. Si dovrebbe iniziare con pesi altri esercizi a carico muscolare per lavorare sugli zuccheri. Successivamente si passa  a una attività aerobica come la corsa o lo step, così che il fisico si concentri sui grassi anziché sugli zuccheri (Già provati dai pesi)

Dimagrimento localizzato: la colpa è degli ormoni

La colpa della adiposità localizzata è forse tutta degli ormoni. A seconda della localizzazione del grasso, possiamo associare un determinato ormone. Ad esempio alti livelli di cortisolo contribuiscono alla formazione dell’anti estetica pancia, mentre gli estrogeni ad alti livelli tendono a ingrossare la parte inferiore del corpo, gambe e glutei. Possiamo combattere questi ormoni per tentare di dimagrire solo nelle zone che ci interessano. Ovviamente la lotta verrà effettuata tramite una corretta alimentazione e un allenamento mirato.

  • Quando la colpa è degli estrogeni:

Se tendete ad ingrassare sui fianchi e le cosce, oppure siete degli uomini e vi ritrovate improvvisamente con delle belle tettine, la colpa potrebbe essere degli estrogeni. Per combattere l’accumulo di questo ormone, potrete agire sull’alimentazione. Prima di tutto preferendo frutta e verdura ricchi di fibre che hanno la capacità di ridurre l’eccesso di estrogeni. Cercare di ridurre al minimo il consumo di carne e comunque scegliere sempre carne italiana, che ha subito controlli più rigidi di quella importata. Ovviamente potete agire con l’attività fisica e esercizi mirati per glutei e cosce.

  • Quando il colpevole è il cortisolo

Il cortisolo è noto come ormone dello stress. Se avete una pancia prorompente, potrebbe essere colpa del cortisolo. In questo caso, visto che è associato allo stress e alla fatica, cercate di bilanciare le giuste ore di sonno regolando lo stile di vita. Per quanto riguarda l’alimentazione, sarebbe utile fare una abbondante colazione e anche degli spuntini, in modo che non si subisca mai un attacco di fame, che tenderebbe ad alzare i livelli di cortisolo. Associare attività fisica muscolare ad attività aerobica, senza allenarsi mai a digiuno e senza effettuare allenamenti troppo lunghi.  Assumere carboidrati esclusivamente dopo l’allenamento. In generale comunque ricordate che sarebbe bene evitare l’elettrostimolazione che non da alcun beneficio a livello ormonale, preferendo l’attività muscolare, come gli addominali e la panca.

Dunque, ero io che dicevo che il dimagrimento localizzato non esiste? Bene, forse mi sbagliavo. Non ci resta che provare questo nuovo stile di vita a seconda del luogo di concentrazione del grasso. Ma, mi raccomando, sempre sotto controllo medico!

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui