Home Chirurgia Estetica Dermopigmentazione o microblading: obiettivi, esperienze e costi

Dermopigmentazione o microblading: obiettivi, esperienze e costi

Alcune imperfezioni estetiche della pelle possono essere gestite con una procedura chiamata dermopigmentazione, micropigmentazione o microblading. Scopriamola meglio!

Microblading- foto adikraft.com

La tecnica di micropigmentazione, dermopigmentazione o  microblading, prevede l’introduzione di pigmenti inorganici nella pelle per risolvere alcuni inestetismi.

È possibile usare la procedura su uomini e donne in tanti casi, dalle sopracciglia diradate o indefinite (dermopigmentazione sopraccigliare) fino alla ricostruzione dell’areola del seno (dermopigmentazione medicale).

Che cos’è la dermopigmentazione?

Vitiligine- foto commons.wikimedia.org

La dermopigmentazione è una procedura paramedicale con la quale si fornisce pigmentazione all’epidermide per scopi ricostruttivi o correttivi.

La tecnica viene realizzata inserendo pigmenti inorganici a un livello superficiale della pelle, diversificandosi rispetto ai tatuaggi, dove il pigmento viene inserito nello strato più profondo della pelle.

Si tratta pertanto di un pigmento non permanente che perdura da 1 a 3 anni e consente di modificare la correzione di volta in volta.

Le caratteristiche semipermanenti e l’effetto finale fanno si che il trattamento venga indicato anche con i nomi di trucco semipermanente o tatuaggio semipermanente (es. tatuaggio sopracciglia effetto pelo).

Il candidato ideale

Ridefinire le sopracciglia- foto avancia.ee

Il candidato ideale alla dermopigmentazione è una persona di genere maschile o femminile che presenta problemi estetici.

È un trattamento che può essere eseguito senza limiti di età, purché il paziente non abbia problemi di natura fisica o psicologica.

Visita specialista

La visita specialistica da parte di un esperto del settore è un momento fondamentale per capire l’entità del trattamento e l’effetto finale.

Da un lato l’esperto valuta la situazione e le caratteristiche della pelle per scegliere un piano di intervento adeguato mentre dall’altro lato il paziente può risolvere qualsiasi dubbio su trattamento e risultato.

Prima del trattamento

Prima del trattamento non è necessario sottoporsi a test clinici particolare, fatta eccezione per i pazienti che soffrono di qualche patologia o disturbo.

In questo caso è meglio mettere al corrente lo specialista in modo da ricevere un trattamento ad hoc senza rischi per la salute.

In ogni caso, prima di procedere con la pigmentazione di sopracciglia o altre parti del corpo, viene eseguito un test di tollerabilità inserendo una piccola quantità di pigmento per verificare la reazione cutanea.

Dermopigmentazione: Obiettivi e risultati

Cicatrice- foto pinterest.com

La dermopigmentazione può durare da 30 a 60 minuti a seconda della condizione e dall’estensione dell’area da trattare.

Il professionista pulisce la zona da trattare e utilizza un dispositivo chiamato dermografo molto simile a una penna con ago che rilascia il pigmento nell’epidermide.

La tecnica può essere utilizzata in varie parti del viso e del corpo perseguendo obiettivi diversi e conquistando risultati differenti.

Areola e cicatrici

La dermopigmentazione viene utilizzata per nascondere le cicatrici visibili di interventi chirurgici generici e interventi di mastoplastica e mastectomia.

Lo specialista sfrutta i pigmenti per mascherare le cicatrici in modo da risolvere l’inestetismo estetico e ricostruire l’area pigmentata dell’areola del seno per ottenere effetto estetico risvolti psicologici positivi.

È possibile usare con lo stesso tipo di obiettivo la dermopigmentazione per vitiligine in modo da coprire la pelle più chiara. Non è risolutiva, ma può aiutare dal punto di vista relazionale.

Capelli

La calvizie è un problema che colpisce maggiormente gli uomini, ma può interessare meno frequentemente anche le donne.

La micropigmentazione sul cuoio capelluto o tricopigmentazione penetra i pigmenti nel derma del cuoio capelluto mediante un ago con spessore uguale a quello capello.  

Non agisce né sul volume né sulla lunghezza dei capelli, ma permette di nascondere l’inestetismo simulando un rinfoltimento delle zone colpite in modo da ottenere un effetto uniforme e impercettibile

Visagista

È possibile usare per modellare e ispessire le sopracciglia deformi o diradate con la dermopigmentazione (sopracciglia microblanding) come si fa con la matita o usando una tecnica simile alla tricopigmentazione (sopracciglia a peletto o pelo).

Tra i trattamenti più richiesti in campo estetico, oltre alle sopracciglia semipermanenti, c’è la ridefinizione del contorno labbra o il riempimento delle labbra.

Non dimentichiamo il caso della dermopigmentazione occhi con la demarcazione di una linea di eyeliner impeccabile lungo il bordo ciliare.

In ultimo la tecnica di micropigmentazione viene utilizzata anche per mascherare le smagliature o creare le lentiggini sul viso.

Post trattamento

Sopracciglia microblading- foto tajnews.i

Il post trattamento di micropigmentazione è caratterizzato da un leggero gonfiore in prossimità della zona trattata che può essere gestito con impacchi di ghiaccio.

Nei giorni successivi potrebbero formarsi alcune crosticine sull’area trattata che non devono essere toccate e promettono di andar via spontaneamente. Dopodiché il pigmento prenderà il suo colore finale.

Dermopigmentazione: Controindicazioni e rischi

La tecnica di microblading o dermopigmentazione non comporta particolari rischi, ma è essenziale seguire le linee guida di comportamento post trattamento.

Il paziente deve evitare di esporre la zona a sostanze irritanti, esporsi ai raggi solari nell’immediato e/o rimuovere le crosticine.

Tra le complicanze più comuni ci sono il dolore e il gonfiore localizzato mentre tra i rischi rientrano le infezioni cutanee, il sanguinamento localizzato e l’allergia al pigmento.

Dermopigmentazione: Opinioni sul prima e dopo

Trattamento sopracciglia- foto kandara.pl

Le persone che si sono sottoposti a dermopigmentazione su cicatrici e altre zone del corpo rilasciano opinioni positive su una tecnica dai risultati eccezionali, seppur temporanei.

A fronte di un trattamento poco invasivo, infatti, è possibile ottenere risultati eccezionali che migliorano la qualità di vita del paziente.

La durata dei risultati è legata a questioni individuali: età, qualità della pelle, cicatrizzazione, esposizione ai raggi solari o uso di farmaci cortisonici o anticoagulanti.

La situazione legata agli effetti della dermopigmentazione e la sua durata può essere risolta mettendo a punto con lo specialista un piano di ritocchi periodici post trattamento.

Dermopigmentazione: Costi

Dermopigmentazione sopracciglia- foto pinterest.pt

Un trattamento di dermopigmentazione ha prezzi variabili a seconda della condizione e dalla grandezza dell’area da trattare. In linea di massima si va dai 400 ai 700 euro a seduta.

Per quanto riguarda un trattamento di dermopigmentazione sulle labbra, i costi si aggirano intorno ai 400-800 euro a seduta.

Vale più o meno lo stesso per la dermopigmentazione sopraccigliare: una seduta di microblading o dermopigmentazione sopracciglia ha costi che vanno dai 450 agli 800 euro.

In ultimo un trattamento tricopigmentazione, essendo più complesso, può arrivare a costare dai 600 ai 3.000 euro.

In ogni caso le sedute di ritocco di dermopigmentazione per sopracciglia, capelli, labbra o cicatrici richiedono uno sforzo economico inferiore.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui