Home Alimentazione Curcuma: proprietà, benefici, usi in cucine e controindicazioni

Curcuma: proprietà, benefici, usi in cucine e controindicazioni

La curcuma è una spezia molto utilizzata in cucina, sono tante le ricette che possono acquisire un gusto eccezionale quando questo tipo di erba viene aggiunta. La spezia possiede un profumo che la rende unica nel suo genere. E’ davvero difficile non riconoscerla, inoltre anche il suo colore è un altro aspetto che la rende riconoscibile ad occhio nudo.

Curcuma- foto vof.no

Le spezie giocano 2 ruoli importanti nella nostra vita, ovvero migliorano il sapore dei cibi ed allo stesso tempo offrano benefici al corpo e la mente.

Quest’oggi parleremo della curcuma, un tipo di spezia dai molti effetti benefici.

La kurkum è presente nelle nostre cucine da molto tempo. Tutti coloro che non hanno mai provato questa spezia dovrebbero cominciare ad assumerne un po’, solamente per godere dei benefici che offre. Inoltre è si rivela un vero asso nella manica per alcuni tipi di ricette.

Curcuma pianta

Curcuma pianta- foto giardinaggio.net

La curcuma è una pianta selvatica, un esemplare adulta di kurkum può arrivare ad essere circa 100 cm per quanto riguarda l’altezza. Presenta delle foglie molto larghe, la sua radice è arancione e ha forma di cilindro. I fiori della pianta di curcuma sono dal colore giallo e di grandi dimensioni.

Tutte le proprietà benefiche conosciute di questa pianta sono state riscontrate proprio nella radice della kurkum. Questo tipo di spezia viene venduta essiccata oppure fresca. Supermercati ed erboristeria sono i posti più comuni dove è possibile reperirla.Tuttavia è possibile ottenerla anche ordinandola dai siti internet.

Leggi anche:

Integratore di curcuma: tutto il potere antiossidante e antinfiammatorio della curcumina

Curcuma: proprietà e benefici per dimagrire

Curcuma: proprietà

Proprietà curcuma- foto portaleverde.it

La curcuma la si potrebbe definire una miniera di buone sostanze. Nella sua composizione chimica sono state riscontrate diversi elementi che aiutano l’organismo a stare meglio. Per cui, come già menzionato, sarebbe molto positivo integrare questa spezia nella propria alimentazione.

Ma cosa offre la kurkum al nostro organismo? Adesso scopriamo perché è tanto consigliata nella nostra alimentazione e non solo per migliorare il sapore dei cibi. I suoi principi nutritivi sono:

  • Acqua

  • Fibre

  • Grassi

  • Proteine

  • Zuccheri

  • Vitamine (B, C, E, K, J)

  • Sali minerali (magnesio, calcio, manganese, potassio, zinco, sodio, selenio, fosforo, rame, ferro)

La lista come la si può notare è molto lunga, queste sopra citate sono tutte sostanze che aiutano la macchina perfetta (il corpo umano) a funzionare al meglio di se. Ed a essere più forte verso malattie e diturbi di varia natura.

Curcuma: benefici per la salute

Curcuma benefici- foto italianway.net

La kurkum è un valido alleato per la nostra salute, un consumo giusto ed equilibrato aiuta il corpo ad assorbire i nutrienti e per tanto, a ottenere diversi benefici. La semplice assimilazione di cibi contenenti questa spezia è più che indicata per per combattere innumerevoli fattori, vediamo come può essere utile per il nostro corpo.

  • Antiossidante. Previene l’ossidazione delle cellule, inoltre combatte i radicali liberi. I quali possono essere correlati ad alcune malattie degenerative.

  • Depura l’organismo. Facilita l’espulsione di tossine e scorie presenti nell’organismo. Una tisana ad esempio è più che indicata per questo scopo.

  • Migliora la digestione. Stimola il sistema digestivo ad operare con più efficienza.

  • É un antinfiammatorio naturale. Sfiamma le articolazioni del corpo.

  • Stabilizzatore glicemico. Visto che le percentuali di zuccheri sono decisamente minori a molti altri cibi o spezie, la curcuma può essere assunta anche da coloro che soffrono di diabete, sotto consiglio del medico ovviamente, e da chi segue una dieta ipocalorica.

  • Migliora la circolazione. Il sangue risulterà più fluido e non ostruirà il sistema circolatorio. Un altro effetto benefico da attribuire a questa spezia.

  • Riemargina le lievi ferite. Sono sempre le proprietà di questa spezia ad offrire quanto appena menzionato, per la precisione è un ottimo cicatrizzante.

  • Contro il meteorismo. La spezia previene la formazione di gas intestinale. Il quale causa meteorismo. Questo disturbo oltre a rivelarsi imbarazzante in pubblico può essere anche doloroso.

Come usare la curcuma

Spezie- foto tuobenessere.it

La curcuma è adatta in molte situazioni, oltre che ottima spezia per insaporire cibi, ecco che si trasforma in vero e proprio rimedio naturale. Prima di cominciare ad assumere questa pianta leggere le controindicazioni che presenta.

Può essere assunta ad esempio come tisana per beneficiare di tutti i suoi effetti positivi, oppure potete ricorrere all’olio di kurkum o gli integratori di curcumina.

Il consumo regolare della curcuma in ricette anche abbastanza tradizionali è già comunque un rimedio naturale piuttosto potente. Ma per ottimizzarne gli effetti, è possibile consumare un infuso di questa pianta.

  1. Bevanda ayurvedica. Con questo preparato è possibile migliorare la digestione e combattere la infiammazioni. Occorre la curcuma, il miele (facoltativo), latte, acqua. Il tutto mescolato con energia. Questo preparato prende il nome di golden milk.

  2. Curcuma tisana. Un rimedio naturale per il raffreddore ed aumenta l’assimilazione delle sostanze nutritive nei cibi. Servirà un ciottolino dove aggiungere acqua e portarla ad ebollizione. In seguito unire un paio di cucchiaini di spezia, succo di limone, pepe nero e miele.

  3. Olio di curcuma. Per prepararlo basta prendere 5 cucchiaini di spezia e aggiungerli in 100 cc di olio extravergine di oliva. Dovrà essere lasciato riposare per 7 giorni in un barattolo di vetro scuro e dopo filtrato. E’ ottimo sia a livello alimentare come condimento, sia a livello estetico per combattere la cellulite. Questo olio viene utilizzato anche per alleviare i dolori articolari e quelli muscolari.

Curcuma integratore

Integratori di curcumina- foto topsante.com

Gli integratori permettono di godere di tutte le incredibili proprietà della curcuma in modo molto più efficace, considerando la scarsa la difficoltà di assorbimento da parte del corpo.

Le ricerche scientifiche hanno dimostrato che il principio attivo curcumina nasconde una bassissima biodisponibilità.

Generalmente gli integratori con curcumina presentano combinazioni di peperina e curcuma o grasso vegetale e curcuma per facilitare l’assorbimento del principio attivo benefico.

Va da sé che l’utilizzo della curcuma in cucina è consigliato ma spesso, ma se si vogliono ottenere risultati migliori è necessario ricorrere a integratori di curcumina che offrono alte quantità di principio.

Curiosità sulla curcuma

Tisana benefica- foto urbanpost.it

La curcuma sta alla base della preparazione di masala, miscela tipica indiana famosa tra tutti coloro che amano la cucina etnica. In India poi, questa spezia viene vista come un portafortuna per il giorno delle nozze. È usanza che le spose ne portino legato al collo un pezzetto.

Come utilizzare la curcuma: 10 consigli

  1. Golden Milk: conosciuto anche come “latte d’oro”. E’ tipico della tradizione ayurvedica. Come abbiamo visto prima si prepara con curcuma, acqua, latte e miele. Qualcuno poi ci aggiunge un cucchiaino di olio di girasole o di mandorle. L’assunzione è consigliata soprattutto perché porta benefici alla colonna vertebrale e le articolazioni.
  2. Nella zuppa: potete aggiungere questa spezia nelle vostre zuppe, sia durante la preparazione che come guarnizione.
  3. Curcuma e miele: ottima ricetta tramandata dalla medicina ayurvedica e utilizzata come rimedio naturale per influenza e tosse. Aiuta a combattere i virus e i batteri. Rafforza l’organismo. Basta mischiare miele e curcuma per ottenere subito grandi benefici.
  4. Condimento per il riso: mischiando la spezia con lo zafferano, si otterrà un ottimo condimento per il risotto. Il suo sapore si abbina molto bene a quello del riso Basmati.
  5. Tisana alla curcuma: rafforza il sistema immunitario, disintossica il fegato e fa guarire le infiammazioni. In 500 ml di acqua bollente sciogliere 2 cucchiai di spezia. Aggiungere 1 cucchiaio di miele, succo di limone e pepe nero. Berne due tazze al giorno.
  6. Nel curry: Si tratta di un componente utilizzato per preparare il curry, conosciuto in India come masala. All’interno troviamo curcuma, pepe nero, semi di finocchio, semi di coriandolo, chiodi di garofano.
  7. Olio alla curcuma: ideale sia come alimento che come cosmetico. Come prepararlo lo abbiamo visto poco fa!
  8. Nello yogurt: migliora il gusto dello yogurt bianco e allo stesso tempo vi permette di ottene svariati benefici di questa spezia.
  9. Con le patate: tra le ricette con curcuma è possibile annoverare le patate cotte in padella. Basta aggiungere un pizzico di spezia e mescolate bene. Migliorano colore e sapore!
  10. Nei frullati: aggiungerla nel frullato fresco fatto in casa, quello di verdure. Sta benissimo con lo zenzero fresco.

Curcuma: controindicazioni

La curcuma non sempre è positiva per il nostro organismo. Anche se fino adesso sono stati elencati i benefici di questa spezia, ciò non significa che non presenti effetti indesiderati. Ma per fare chiarezza su questo, adesso vedremo le 3 situazioni dove non è consigliata questa spezia:

  1. Alcune persone possono risultare intolleranti a questa spezia (oppure anche allergici), proprio per questo occorre la massima attenzione.
  2. Un consumo eccessivo non è per niente salutare. Tra i problemi correlabili vi sono: nausea, meteorismo, diarrea e ulcere.
  3. In caso di gravidanza questa spezia non è consigliata.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 8 Media: 2.1]
ClaudiaL
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui