Curare la pelle in estate con i rimedi naturali

pellecurataestate

Durante il periodo estivo la grande intensità e l’eccesso dei raggi solari può provocare gravi danni alla pelle. A questo si aggiungono l’aumento della sudorazione, l’umidità, la scarsa idratazione della cute, le fastidiosissime punture delle zanzare oppure i poco piacevole contatto con le meduse. Tutti questi fattori portano a danneggiare la pelle in diversi modi creando gravi scompensi a questo organo così importante.

Fortunatamente potete proteggere la vostra pelle da tutti questi attacchi esterni utilizzando una serie di prodotti naturali, ossia erbe o prodotti che potrete portare con voi durante le vacanze al mare.
Prima di conoscere i rimedi naturali per curare la pelle d’estate vi consigliamo di leggero un piccolo elenco per rendervi conto dei danni che possono essere causati dal sole e i rimedi naturali da utilizzare per curare questi fastidi.

I danni causati dal sole

Eritemi e scottature

L’esposizione molto prolungata al sole, in particolare nei primi giorni, può provocare arrossamenti e scottature in diversi gradi. Per gli eritemi più lievi, uno dei rimedi naturali migliori è l’impacco di lattuga che vi aiuterà a rinfrescare la pelle e a limitare il rossore. La preparazione di questo rimedio naturale è molto semplice, vi basterà mettere dentro l’acqua bollente un paio di foglie di lattuga, quando si sono cotte dovete tritarle e metterle sopra due garze. Applicate poi l’impacco che avete preparato sulla parte della pelle danneggiata e lasciatela agire sull’eritema per almeno una ventina di minuti, infine risciacquate con dell’acqua fresca.

Se sotto il sole vi siete presi una scottatura, evitate di spalmarvi qualsiasi tipo di olio, questo perché l’olio riscalda la pelle e favorisce in modo particolare l’accumulo di polvere e batteri, che potrebbero provocare delle infezioni. Per curare la scottatura invece comprate in erboristeria dell’idrolato di lavanda, imbevete una bevanda con questo liquido e applicatela sulla zona della pelle che è infiammata.

Le persone con i capelli biondi e la pelle particolarmente chiara molto spesso quando si espongono al sole spesso vengono colpite da eritemi, in questo caso utilizzate l’aloe vera. Il gel di aloe vera infatti quando viene applicato sulla pelle crea uno strato protettivo. Questo prodotto si può acquistare in erboristeria oppure in farmacia, è deve essere applicato, sulla pelle delicata, almeno un paio di volte al giorno.

Micosi

In estate si crea anche un clima umido e molto caldo, inoltre le persone tendono a visitare maggiormente luoghi pubblici e piscine, luoghi in cui sono particolarmente favorite le formazioni di malattie che vengono causate da funghi. Le micosi provocano la formazione nella pelle di chiazze rosse pruriginose, le quali si formano in qualsiasi parte del corpo ma in particolar modo sui piedi. Contro le micosi risulta molto efficace l’olio di melaleuca o il tea free che può essere applicato sulla zona affetta da micosi sia puro che diluito come olio vegetale. Ricordatevi però che la zona da curare deve essere sempre pulita e secca. 

Punture d’insetto

Le api, le vespe, le zanzare e tantissimi altri insetti sono attirati dalla maggioranza delle creme solari e degli oli chedieta-per-la-pelle_o_cgo2 vengono utilizzati sotto il sole. Quando si possiede una pelle particolarmente sensibile si può utilizzare un rimedio omeopatico, ossia il ledum palustre, si tratta di un estratto ricavata da una pianta tipica che cresce nelle paludi. Quando dopo la puntura sulla pelle sentite un dolore pungente potete usare un altro medicinale omeopatico ossia l’apis. Ricordatevi sempre, come precauzione, di utilizzare la dose consigliata dal farmacista. 

Contatto con una medusa

Quando trascorrete le vacanze a mare e vi tuffate nelle acque cristalline per rinfrescarvi purtroppo potreste fare un incontro ravvicinato con una medusa. Quando entrate in contatto con la zona urticante della medusa si consigli di coprire la parte interessata e passarci sopra una pomata a base di ammoniaca. Il consiglio è poi quello di spalmare sulla parte colpita della sabbia calda. Quando la pelle sarà asciugata il consiglio è quello di applicare della crema alla calendula, si tratta di un antiinfiammatorio e ristrutturante naturale ottimo per dare sollievo alla pelle.

Il baobab, pianta dalle mille qualità

Il Baobab (Adansonia digitata L.) è un antico albero tropicale, che cresce nell’Africa Centrale, ed è famoso per le sue dimensioni imponenti, riesce infatti a raggiungere un’altezza di 20 metri, 40 metri di circonferenza, ed un fogliame con 50 metri di diametro. Il Baobab contiene diverse sostanze che tradizionalmente vengono utilizzate nella medicina popolare africana per curare diverse malattie. I frutti del Baobab hanno una polpa ricca di elementi nutritivi, tra i quali anche la vitamina C utile per la salute dell’organismo.

Le proprietà principali del frutto di Baobab sono quattro:

  • Attività analgesica, antipiretica e antiinfiammatoria
  • Azione antiossidante, rivitalizzante e ristrutturante
  • Integratore di fibre alimentari con attività prebiotica e di micronutrienti
  • Elevato apporto di Calcio, Ferro, vitamina C, bioflavonoidi e altri nutrienti.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]