Cosmetici biologici: come riconoscerli

cosmetici bio

Il campo dei cosmetici biologici è piuttosto controverso. Purtroppo le truffe sono sempre dietro l’angolo, qualsiasi sia il settore. Inutile dire che il mercato bio non fa eccezione a questa regola.

Se gli alimenti biologici sono tutti certificati da un solo regolamento, il quale deve essere rispettato in tutta l’europa, per i cosmetici bio tale normativa non esiste ed ecco che le aziende possono decidere a quale ente di certificazione affidarsi, con la conseguenza che noi consumatori, più o meno consapevoli, ci troveremo a dover navigare in un mare di valori diversi e orientarsi non sarà poi così facile.

Nell’attesa che anche il mercato dei cosmetici biologici sia “diretto” da una legge unica per tutta l’Europa, nell’articolo di oggi cercherò di darvi alcune indicazioni in più per riconoscere un cosmetico bio di qualità da uno che invece non lo è. Ovviamente seguite sempre anche il vostro buon senso e non acquistate un cosmetico solo perché sulla confezione appare la parola “bio” o “eco”, dovete assicurarvi che sia effettivamente così. Non bastano queste parole per rendere il prodotto di vostro interesse ecologico o biologico.

I cosmetici biologici sono realmente tali quando:

-Provendono da un’agricoltura biologica
-Sono composti solo da materie prime naturali
-Sono di origine ecologica

Ovviamente è molto importante saper distinguere anche i simboli delle certificazioni che dovrebbero essere presenti nell’etichetta e riconoscere l’INCI per capire il prodotto che abbiamo davanti se è davvero bio.

Perché scegliere un cosmetico bio?

prodotti bio

I vantaggi di scegliere i cosmetici bio sono davvero tanti. Purtroppo ancora oggi, a distanza di 10 anni da quanto il primo prodotto è stato certificato, molte persone ritengono che utilizzare prodotti bio sia una semplice moda e non uno stile di vita e un modo per rispettare se stessi e l’ambiente.

Secondo il Cosmetic Organic Standard, un cosmetico può essere definito biologico solo quando contiene almeno il95% di ingredienti che provengono dall’agricoltura bio. Come riconoscere cosmetici biologici validi lo vedremo tra poco, adesso invece, concentriamoci sui principali benefici.

La maggior parte dei prodotti cosmetici che utilizziamo sul corpo vengono assorbiti dalla pelle, reputati come fonte di nutrimento. E’ importante quindi assimilare solo prodotti di qualità, anche se questi sono ad uso esterno, ciò non significa che l’organismo può trarne benfici o effetti collaterali (nel caso di cosmetici scadenti).

Sono decisamente inferiori i danni all’ambiente visto che non vi è più uno sfruttamento dello stesso. Si tratta poi di un’agricoltura libera da pesticidi e altre sostanze chimiche, per tanto migliore sia per la salute nostra che quella dell’ambiente. Ovviamente non bisogna dimenticarci che il prodotto cosmetico dovrà essere per forza di cosa costituito da sostanze chimiche , ciò che però mirano a raggiungere le aziende è causare il minor danno ambientale possibile al pianeta. Queste trasformazioni a cui il cosmetico sarà sottoposto, devono essere in questo caso il meno possibile dannose per l’ambiente.

Certificazione Cosmetici Biologici

NaTrue e CosmOS

NaTrue e CosmOS sono due standard privati internazionali che garantiscono di essere conformi a quelli standard riconosciuti a livello internazionale.

Cosmesi Bio Ecologia Aiab

Cosmesi Bio Ecologia AIAB nasce dall’Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica. Garantisce che nei cosmetici e le loro confezioni non vi sono materiali di dubbia provenienza. Assicurano quindi che non vi siano sostanze irritanti, allergizzanti o testate su animali.

Certificazione cosmesi Naturale Icea

Naturale Icea si assicura che all’interno dei cosmetici vi siano materie prime verificabili e che i processi di produzione rispettino sia l’ambiente che la salute del consumatore.

Certificazione Eco Bio Cosmesi Icea

Garantisce che tutte le materie prime utilizzate provengano da raccolta spontanea e agricoltura biologica. Garantisce inoltre che non vi sono prodotti di scarto, irritanti, allergizzanti o in qualche modo dannosi per ambiente e uomo.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

ClaudiaL

Informazioni sull'autore
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!
Tutti i post di ClaudiaL