Home Fitness Correre di pomeriggio: pro e contro della corsa pomeridiana

Correre di pomeriggio: pro e contro della corsa pomeridiana

Praticare sport aiuta da un lato a tonificare le fasce muscolari, controllare il peso e migliorare la circolazione e dall’altro ad allontanare i pensieri negativi, scaricare le tensioni e dire addio allo stress. I tratti benefici dello sport hanno spinto molti amanti del fitness a dedicarsi alla corsa, un’attività semplice, veloce e poco costosa. Ma correre di pomeriggio riserva gli stessi vantaggi?

Correre di pomeriggio- foto deabyday.tv

Interporre una sessione di corsa pomeridiana tra la prima parte e la seconda parte della giornata lavorativa o degli impegni di studio consente di ritagliare lo spazio necessario per restare in forma, scaricare lo stress accumulato e migliorare l’approccio delle ore successive.

È bene sapere che scegliere di correre di pomeriggio richiede un fabbisogno energetico costruito con break di metà mattinata (panino integrale con tacchino o bresaola) e un pranzo leggero verso le 13.00-14.00 a base di secondo con verdura.

In questo modo non solo si avranno le energie sufficienti per affrontare la sessione di corsa pomeridiana e il resto degli impegni quotidiani ma soprattutto si potranno potenziare gli effetti benefici della corsa: tenere sotto controllo peso, regolare il livello degli zuccheri nel sangue, migliorare la circolazione sanguigna e allontanare il cattivo umore.

Consigli per la corsa pomeridiana

Il runner che sceglie il pomeriggio come parte della giornata da dedicare alla corsa deve mettere in piedi una routine di regole di comportamento per ottimizzare i benefici della sessione di allenamento:

  • Sonno – Dormire bene permette di avere le energie necessarie per correre e non cedere alla tentazione di schiacciare un pisolino.
  • Colazione – Una colazione ricca e completa a base di latte e caffè, fette biscottate o biscotti con un po’ di marmellata e un succo d’arancia permette di iniziare bene la giornata e di proseguire anche meglio.
  • Bere – Non bisogna trascurare l’assunzione di liquidi per non scendere sotto i livelli corretti di idratazione, soprattutto se si intende procedere con una sessione pomeridiana di allenamento.
  • Motivazione – Mantenere alta la motivazione consente di eludere il rischio di accantonare la corsa per far spazio ad altre attività.

Correre di pomeriggio: Pro

Non resta che scoprire tutti i benefici della corsa pomeridiana:

  • Funzionalità – Le funzioni vitali come la temperatura corporea sono al loro massimo durante il pomeriggio e per questo la sessione di allenamento appare più leggera.
  • Energia – Il carico energetico pomeridiano consente di affrontare la sessione senza percepire un calo di energie.
  • Respirazione – La capacità polmonare e respiratoria raggiunge il suo apice e permette di migliorare la resistenza.
  • Muscoli – Le fasce muscolari sono già state attivate dai movimenti della giornata e correre risulta decisamente più semplice. Questo però non vuol dire dimenticare la fase di riscaldamento!
  • Pausa – La corsa pomeridiana rappresenta una pausa dagli impegni quotidiani, un momento in cui si allontana la mente da fonti di stress e ansia.

Correre di pomeriggio: Contro

La corsa pomeridiana, come tutte le attività sportive, conserva alcune pecche che vanno comunque prese in considerazione:

  • Temperatura – La temperatura del pomeriggio è sempre più calda rispetto a quella del mattino, un fattore che finisce per ostacolare la corsa e promuovere l’affaticamento prima del tempo.
  • Motivazione – L’intensa giornata lavorativa potrebbe influire negativamente e demotivare l’aspirante runner.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 2]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui