Home Alimentazione Coriandolo, tutti i benefici e le controindicazioni

Coriandolo, tutti i benefici e le controindicazioni

Il coriandolo è una spezia molto utilizzata nelle cucine, viene ricavato dalla Coriandrum sativum, ovvero la pianta del coriandolo! Quest’oggi alcuni argomenti in merito verranno affrontati, come ad esempio i benefici, la composizione chimica, gli effetti collaterali e non solo.

Coriander

La Coriandrum sativum ha origini orientali, è una pianta ottima per godere di benefici per quanto riguarda la salute e per mettere in risalto diverse pietanze. Praticamente è eccellente in cucina e nell’ambito della fitoterapia.

Aspetto del coriandolo

Il coriandolo è caratterizzato da un fusto eretto. È una pianta semplice ma dal potere curativo molto importante. Presenta dei fiori bianchi piccolissimi. I frutti di questa pianta (una delle parti più impiegate) vengono alla luce durante l’estate. Questa spezia è parente del finocchio, del prezzemolo, del cumino e dell’aneto. Proprio così sono della solita famiglia, ossia l’Apiaceae.

Il coriandolo è conosciuto come prezzemolo cinese. In Spagna viene chiamato cilantro, ma naturalmente è sempre la nostra cara e vecchia spezia!

Piccole curiosità sul coriandolo

Il coriandolo è una pianta che ricopre un ruolo importante nel settore dei rimedi naturali. In molti la conoscono per i suoi impieghi in cucina, ma questo genere di spezia offre benefici sul larga scala. L’organismo potrà ottenere effetti benefici che variano dalla depurazione del corpo, fino all’aumento delle difese immunitarie e la prevenzione dalle malattie degenerative.

  • Gli antichi egizi credevano che il coriandolo fosse un’alimento sacro da donare come offerta nei rituali.
  • Ai tempi dell’antica Roma, il coriandolo era molto famoso per migliorara il sapore di alcune ricette.

Coriandolo: sostanze presenti al suo interno

Il coriandolo è a dir poco formidabile dal punto di vista nutritivo. Questa spezia contiene una grande scelta di elementi nutritivi, che donano importanti benefici per il corpo. Parliamo di sali minerali, vitamine, fibre, acqua e molto altro ancora. Insomma più che una spezia sembra un prodotto dai moltissimi pregi. Ma senza tanti indugi, ecco cosa si può riscontrare all’interno dell coriandolo:

  • Acqua
  • Fibre
  • Grassi
  • Proteine
  • Zuccheri
  • Vitamine (A, B, C, E, K, J)
  • Sali minerali (ferro, selenio, calcio, potassio, zinco, sodio, fosforo, manganese, rame e magnesio.)

È chiaramente una fonte di molte sostanze questo coriandolo, no?

Tra i suoi componenti deve essere menzionato che la vitamina B si suddivide tra B1, B2, B3, B5 e B6! La spezia in questione

coriandolo 2

Benefici del coriandolo

Per capire quanto sia indicato per la salute il coriandolo, vogliamo riportarre quelli che sono i suoi principali benefici. Altrimenti non potrà essere facile capire cosa offre questa pianta, dato che leggendo la sua composizione chimica rimangano comunque molti quesiti! Quindi non rimane che prendere il via con una delle parti più interessanti di questo articolo, ovvero i suoi effetti positivi sull’organismo.

  • Contro la diarrea. Il coriandolo è un rimedio naturale per combattere la dissenteria. Grazie ad alcuni suoi elementi è indicato per risolvere i problemi in questione.
  • Stimola la digestione. Per ottenere effetti positivi sul sistema digestivo devono essere consumati i frutti di coriandolo. Si rivelano utili anche per combattere i dolori addominali.
  • Contro la nausea. Oltre a regolare la digestione, combatte la sensazione di vomito. Insomma è un rimedio naturale dai molti aspetti.
  • In caso di mal di testa. Tra i molti benefici che sono stati scoperti in merito alla pianta di coriandolo, ci rientra anche questo! Il merito è dell’azione antidolorifica che sprigiona la pianta.
  • Contro l’anemia. Per sconfiggere una carenza di ferro, il coriandolo può essere molto indicato. È ricco di sali minerali, soprattutto di ferro!
  • Offre un’ottima azione antiossidante. La spezia di cui stiamo parlando oggi è ricca di vitamina A e C. Questi componenti, rallentano l’invecchiamento cellulare combattendo i radicali liberi, in più offrono protezione verso le malattie degenerative. Il merito è della loro azione antiossidante sull’organismo.
  • Antibatterico. Il coriandolo è un forte antibatterico naturale, sono stati effettuati degli studi in merito. Nel 2011 è stato pubblicato sul Journal of Medical Microbiology quanto appena detto, ossia che il coriandolo è un ottimo antibatterico (l’olio essenziale di coriandolo per la precisione).
  • Per la salute degli occhi. Contro la degenerazione oculare il coriandolo sembra essere molto utile. Il merito è principalmente della cara vitamina A, sostanza che è presente in maniera considerevole.
  • Contro il colesterolo cattivo. La composizione chimica dell’olio essenziale di coriandolo è utile per far prevalere nel sangue i livelli di colesterolo buono. Di consegunza viene annientato quello cattivo.
  • Contro il diabete. Aiuta il corpo ad assorbire meno zuccheri nel sangue, quindi è ottimo per coloro che soffrono di diabete.
  • Contro la salmonella. Aumenta la difesa contro la salmonellosi, questo effetto è possibile grazie una sostanza che prende il nome di dodecenal.

Le controindicazioni del coriandolo

Il coriandolo non è sempre una buona scelta per la salute, ma quando non è indicato?  I possibili effetti collaterali sono stati descritti poco più avanti. Per cui continuando a leggere verranno scoperti i punti negativi di questa spezia utilizzata in cucina. Vediamo le controindicazioni del coriandolo:

  • Un impiego smodato di coriandolo può comportare disturbi a livello nervoso. Quindi non esagerare!
  • Le donne in fase di allattamento devono evitare il consumo di questa spezia. Anche per le mamme in dolce attesa si consiglia di astenersi dal consumo di coriandolo.
  • Alcuni soggetti potrebbero risultare intolleranti al coriandolo.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 8 Media: 2,4]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui