Home Benessere Come trattare l’edema con rimedi naturali

Come trattare l’edema con rimedi naturali

L’edema è un accumulo di liquido di varia consistenza nei tessuti del corpo che porta gonfiore, pienezza e sensazione di tensione. Oggi scopriamo come trattare l’edema con rimedi naturali!

Edema nelle mani- foto orthosleeve.com

L’accumulo di liquidi può interessare qualsiasi parte del corpo, ma generalmente si coinvolge le mani, le caviglie, le gambe e i piedi.

All’origine dell’edema esistono dei meccanismi complessi quali l’aumento della permeabilità dei capillari, la ritenzione di cloruro di sodio nei tessuti e l’insufficiente drenaggio attraverso i vasi linfatici.

Il gonfiore tipico si accompagna ad altri sintomi quali pelle tesa o lucida e increspatura della pelle dopo la compressione digitale alcuni secondi della parte edematosa.

I casi lievi di edema possono essere provocati da posizioni statiche (troppo tempo seduti o in piedi), intervento chirurgico, un’elevata assunzione di sale, una carenza nutrizionale, una puntura d’insetto e un sintomo della sindrome premestruale e gravidanza.

Non è escluso che gli edemi possano formarsi a causa di un effetto collaterale di terapie farmacologiche a base di medicinali per l’ipertensione, farmaci antinfiammatori non steroidei, gli steroidi, gli estrogeni e i farmaci per il diabete.

La formazione di un edema non deve essere mai trascurata perché potrebbe essere il segnale di un problema di salute molto più grave quale insufficienza cardiaca, malattie renali, cirrosi, cancro, artrite, malattie della tiroide, trombosi venosa profonda, insufficienza venosa e reazioni allergiche.

Come trattare l’edema con rimedi naturali

Rimedi naturali contro edema- foto babycenter.com

A meno che non segnali un problema di salute grave, l’edema non risulta pericoloso o dannoso, anche se resta importante il consulto del medico.

Qualunque sia la causa, è possibile percepire un certo sollievo dai sintomi dell’edema medianti piccoli cambiamenti dello stile di vita e rimedi casalinghi facili da seguire.

È ora di scoprire come trattare l’edema con rimedi naturali e migliorare la qualità della quotidianità!

  1. Aceto di sidro di mele
Aceto di sidro di mele- foto flowee.cz

L’aceto di mele è un rimedio ricco di potassio (reintegra i livelli di potassio e inverte la ritenzione di liquidi) e rivela proprietà antinfiammatorie (riduce il gonfiore e il dolore).

È sufficiente aggiungere un paio di cucchiaini di aceto di mela crudo in un bicchiere d’acqua e bere la miscela due volte al giorno oppure immergere un asciugamano in una miscela di pari quantità di acqua tiepida e aceto di mele e avvolgerlo sulla zona interessata per diversi minuti (due volte al giorno).

  1. Bagno al sale Epsom
Sale Epsom- foto fisicalmed.com

Un bagno a base di sale di Epsom può liberare dal gonfiore e aiutare a percepire meno dolore dovuto all’infiammazione.

In questo caso è necessario mescolare 3 tazze di sale di Epsom in acqua calda e restare ammollo per 10-15 minuti. Ripetere fino a 3 volte a settimana.

  1. Tree Tea Oil
Tree Tea Oil- foto keeperofthehome.org

L’olio essenziale di Tree Tea mantiene alcune proprietà antinfiammatorie e analgesiche che riducono il gonfiore e il dolore dell’edema causato da punture di insetti.

Non bisogna far altro che versare alcune gocce di olio essenziale su un batuffolo di cotone, applicarlo sulla zona interessata dalla puntura di insetto e attendere qualche minuto prima di risciacquare con acqua tiepida.

In caso di edema lieve è possibile aggiungere alcune gocce di olio essenziale a qualsiasi olio vettore e utilizzare la miscela per massaggiare l’area almeno 2 volte al giorno per alcuni giorni.

  1. Massaggio
Linfodrenaggio- foto kinesismed.it

Il massaggio regolare della zona colpita da edema può contribuire a ridurre il gonfiore e il dolore. L’essenziale è che il massaggio a base di olio di cocco oppure olio di oliva crei una pressione sulla pelle e sui muscoli colpiti in modo da attivare il sistema linfatico e drenare il liquido accumulato.

  1. Prezzemolo
Prezzemolo- foto hausgarten.net

Il prezzemolo aiuta il corpo a rimuovere i liquidi in eccesso, blocca l’assorbimento di sodio e potassio e contribuisce a ridurre il gonfiore e il dolore.

In questo caso occorre aggiungere 1 cucchiaino di prezzemolo secco a 2 tazze d’acqua, bollire la miscela per 10 minuti e filtrarla per berla una volta al giorno prima di fare colazione.

In alternativa è possibile schiacciare le foglie di prezzemolo per creare una pasta da applicare sulle aree interessate, lasciare in posa il composto per 30 minuti e risciacquare con acqua tiepida (2 volte al giorno):

  1. Tarassaco
Tarassaco- foto naturparkschwarzwald.blog

Il dente di leone promette di agire in qualità di diuretico naturale in modo da favorire il drenaggio dei liquidi. La presenza di potassio, poi, aiuta a bilanciare il sodio nel corpo e quindi a ridurre il gonfiore e l’infiammazione a causa dell’edema.

Tutto quello che bisogna fare è mescolare 1 cucchiaino di tarassaco in una tazza di acqua calda, coprire per 5-7 minuti e filtrare prima di bere 2-3 tazze al giorno (evitare in caso di problemi di cistifellea).

  1. Semi di coriandolo
Semi di coriandolo- foto pixabay.com

I semi di coriandolo preservano virtù antinfiammatorie che agiscono allo scopo di ridurre il gonfiore e il dolore e di migliorare la circolazione sanguigna.

È sufficiente mescolare 3 cucchiai di semi di coriandolo in 1 tazza d’acqua, riscaldare fino a ebollizione cuocere finché l’acqua non si riduce alla metà del volume. A questo punto basta filtrare e lasciare raffreddare prima di bere il rimedio naturale 2 volte al giorno.

  1. Semi di lino
Semi di lino- foto blogku.info

L’olio di semi di lino possiede proprietà antinfiammatorie ideali per ridurre il gonfiore e riserva un’azione disintossicante che libera il corpo dalle tossine dannose.

Questo rimedio richiede di aggiungere mezzo cucchiaino di semi di lino macinati a un bicchiere di acqua tiepida e bere la bevanda 2 volte al giorno oppure di massaggiare la zona interessata con olio di semi di lino alcune volte al giorno.

  1. Esercizio fisico
Corsa- foto altoastral.com.br

L’attività fisica regolare permette di liberarsi di quello stile di vita sedentario che favorisce la formazione degli edemi e aggrava la condizioni di quelli già formati

Non bisogna far altro che fare jogging o camminare a ritmo sostenuto per 30 minuti al giorno, praticare yoga per migliorare la circolazione, nuotare per ridurre i sintomi e così via.

  1. Evitare il sale
Sale da cucina- foto salud180.com

L’abuso di sale in cucina può aumentare il rischio di comparsa dell’edema per via della capacità del sodio di trattenere i liquidi nei tessuti.

È sufficiente ridurre il consumo di sale a 1 cucchiaino ogni giorno e limitare il consumo di cibi salati, cibi in scatola e junk food.

Consigli utili …

Edema braccio- foto tratamientoslinfedema.es

Ebbene è possibile immergere i piedi in acqua tiepida per circa 5 minuti e immergere in acqua fredda per circa 30 secondi per più volte in caso di gonfiore degli arti inferiori (es. piede gonfio), poggiare le braccia sopra il livello del cuore per circa 30 minuti (3 volte al giorno) in caso di edema nelle mani o nelle braccia e usare dei cuscini per alzare le gambe sopra il livello del cuore per 30 minuti in caso di edema delle gambe.

Non bisogna dimenticare di usare calze, maniche e guanti a compressione per mantenere la pressione sugli arti e prevenire la raccolta di liquidi nei tessuti.

Infine bere molta acqua ogni giorno permette di combattere rapidamente l’accumulo di liquidi e quindi l’edema stesso.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 10 Media: 4,4]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui