Home Rumors Come trattare la dermatite da acqua di mare con rimedi naturali

Come trattare la dermatite da acqua di mare con rimedi naturali

Forse qualcuno avrà notato che, dopo un bel tuffo in acqua, la pelle è diventata inspiegabilmente rossa e pruriginosa. Oggi scopriamo come trattare la dermatite da acqua di mare con rimedi naturali!

Dermatite da acqua di mare- foto crimeaguide.com

Il rossore della pelle e la sensazione di prurito rappresentano i sintomi più evidenti di quella che viene chiamata dermatite da acqua di mare, un problema che nasce quando la pelle entra a contratto con l’acqua marina.

Dermatite da acqua di mare: cos’è

Pelle arrossata e pruriginosa- foto giornaledibrescia.it

La dermatite da acqua di mare comprende tutti i problemi cutanei conseguenti al contatto della pelle con l’acqua marina.

Si tratta di disturbi della pelle dalla forma e dall’intensità differenti che vanno dal prurito al rossore, dalla comparsa di bolle alla desquamazione e molto altro ancora.

La definizione generica pone l’attenzione sulla molteplicità delle cause che possono determinare il fenomeno a livello cutaneo.

Il primo fattore alla base della dermatite da acqua di mare è una ipersensibilità della cute: il contatto della pelle delicata con le elevate concentrazioni di sale provoca rossori, pieghe e disidratazione.

Quando la dermatite è determinata dalla pelle sensibile allora il fenomeno regredisce spontaneamente dopo poco tempo dopo dell’esposizione.

La varietà dei disturbi della pelle e la mutabilità degli eventi che scatenano la dermatite da acqua di mare, tuttavia, impongono il parere medico per diagnosticare e trattare adeguatamente il problema.

La dermatite detta acquagenica, infatti, potrebbe essere conseguenza di ragioni più gravi e profonde come una reazione cutanea che avviene con l’esposizione prolungata a qualsiasi tipo di acqua.

La dermatite del bagnante o dermatite del nuotatore può essere causata dalla presenza degli schistosomi, parassiti del mare che provocano infiammazione, bollicine rosse, prurito e febbre.

La dermatite acquagenica e la dermatite del nuotatore, diversamente dalla dermatite da acqua di mare, richiedono una terapia farmacologica a base di antistaminici e antibiotici.

Trattare la dermatite da acqua di mare con rimedi naturali

Curare la dermatite- foto pinterest.it

È possibile trattare la dermatite da acqua di mare con rimedi naturali soltanto se arrossamento o prurito sono passeggeri e sono dovuti a una ipersensibilità cutanea.

Non resta che scoprire come trattare la dermatite da acqua di mare con rimedi naturali e tornare alla routine quotidiana!

  • Aloe vera

I problemi cutanei dovuti alla dermatite da acqua di mare possono essere gestiti con gli stessi rimedi naturali contro la comune orticaria, proprio come il gel di Aloe Vera.

Il gel di Aloe Vera lenisce il prurito cutaneo, rinfresca la pelle arrossata sviluppa un’azione antinfiammatoria immediata che riduce i sintomi.

  • Camomilla fredda

La camomilla, grazie alle mucillagini e ai componenti del suo olio essenziale ricco di azulene e alfa-bisabololo, vanta notevoli proprietà antinfiammatorie naturali.

È sufficiente preparare un infuso di camomilla, filtrarlo e lasciarlo raffreddare per realizzare degli impacchi di camomilla fredda sulla zona.

Il rimedi naturale agisce come lenitivo, addolcente e calmante che contribuisce a ridurre il rossore e il desiderio di grattarsi.

  • Calendula

La calendula è conosciuta per le sue proprietà terapeutiche e lenitive contro le irritazioni e in questo caso la dermatite da acqua di mare.

Applicare una pomata alla calendula con un leggero massaggio aiuta a contrastare il prurito e  a lenire le irritazioni che possono comparire dopo un tuffo in acqua.

  • Farina di avena

La farina di avena riserva un effetto anti-prurito efficace in caso di dermatite da acqua di mare, ma soltanto se la pelle è integra e priva di tagli o screpolature.

È sufficiente tritare un paio di tazze di fiocchi d’avena e versare il contenuto in un sacchetto chiuso ermeticamente, riempire la vasca da bagno con acqua tiepida e inserire il sacchetto.

A questo punto non bisogna far altro che immergersi nell’acqua per 15 minuti e massaggiare delicatamente le varie parti del corpo preda di prurito e rossore.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui