Home Benessere Come trattare i sintomi della fibromialgia con rimedi naturali

Come trattare i sintomi della fibromialgia con rimedi naturali

Abbiamo già parlato della fibromialgia come di una sindrome caratterizzata da dolore cronico diffuso in tutto il corpo, ma senza affrontare la sintomatologia con soluzioni naturali. Oggi scopriamo come trattare i sintomi della fibromialgia con rimedi naturali!

Fibromialgia- foto nurse-web.jp

La fibromialgia (FM) è una condizione che si manifesta con dolore muscolo-scheletrico diffuso, malgrado possa avere inizio in una sede localizzata, come le spalle o il rachide cervicale.

Il dolore generalizzato che affligge il corpo (muscoli, legamenti e articolazioni) si accompagna ad astenia, sensibilità a stimoli esterni, problemi cognitivi, disturbi del sonno e stati ansiosi.

La fibromialgia prevede una cura appositamente stilata sul paziente, anche se si configura comunque come un percorso lungo e difficile.

E, nonostante per la fibromialgia le cause non siano ancora ben note, la sintomatologia di questa sindrome tende ad aggravarsi quando la persona viene sottoposta a forte stress fisico ed emotivo.

Trattare i sintomi della fibromialgia con rimedi naturali

Fibromialgia rimedi naturali- foto picsnaper.com

I sintomi della fibromialgia influiscono negativamente sulle normali attività, rendendo difficile compiere anche il più piccolo gesto quotidiano.

Fortunatamente è possibile trattare i sintomi della fibromialgia con rimedi naturali a base di erbe e piante officinali e gestire la situazione senza ricorrere a farmaci o a trattamenti invasivi.

Infuso di timo

Timo- foto l-aroma.it

L’infuso di timo si presenta come una bevanda ricca di flavonoidi in grado di contrastare l’usura a livello di tendini, legamenti e articolazioni e di minerali (calcio, ferro e potassio) capaci di tenere sotto controllo la pressione arteriosa.

Il timo è una pianta officinale che riesce a favorire la formazione di globuli rossi e a migliorare l’apporto di nutrienti agli organi vitali.

Tutto quello che bisogna fare è scaldare 500 ml di acqua e aggiungere due cucchiai di timo essiccato o fresco appena raggiunge il punto di ebollizione, salvo poi lasciare in infusione per 8 minuti, filtrare e bere a digiuno, magari dolcificando con un po’ di miele.

Curcuma e latte

Curcuma- foto bouddhisme-universite.org

La miscela di curcuma e latte sfrutta le proprietà antinfiammatorie della spezia per ridurre la tensione muscolare e la rigidità articolare e incentivare la rigenerazione dei tessuti e le virtù del latte per salvaguardare la flora intestinale.

È sufficiente scaldare 250 ml di latte, togliere dal fuoco appena inizia a bollire, aggiungere un cucchiaio di curcuma fresca grattugiata, mescolare e lasciare riposare prima di consumare il latte alla curcuma due volte al giorno.

Impacchi Calendula e alcol isopropilico

Calendula- foto harleystreetcosmetic.com

Tra i rimedi naturali per fibromialgia, questo sfrutta l’effetto analgesico della pianta officinale Calendula per calmare i dolori muscolari.

Basta versare quattro cucchiai di fiori di Calendula in un flacone con 150 ml di alcol isopropilico, lasciare riposare per 24 ore, impregnare un panno con la miscela e applicarlo a mo’ di impacco sulla zona interessata.

Bagno alla lavanda e rosmarino

Lavanda- foto exquis.ro

La combinazione di lavanda e rosmarino contribuisce a tenere sotto controllo lo stress e l’ansia, fenomeni che possono scatenare la fibromialgia e i suoi sintomi.

In questo caso occorre riempire la vasca da bagno con acqua tiepida, aggiungere quattro cucchiai di lavanda e due cucchiai di rosmarino e fare un bagno rilassante per 15-20 minuti.

Infuso di Moringa oleifera

Moringa- foto zliving.com

Sembra proprio che le proprietà della Moringa oleifera possano aiutare a trattare i sintomi della fibromialgia: il calcio contrasta la degenerazione ossea, il potassio migliora il funzionamento cerebrale e i  flavonoidi riducono l’infiammazione del fegato.

È sufficiente scaldare un litro di acqua, aggiungere due cucchiai di Moringa appena comincia a bollire e lasciare in infusione per 5-10 minuti. Dopo occorre filtrale l’infuso e bere tre tazze al giorno durante la prima settimana e due tazze al giorno nelle tre settimane successive.

Tè verde

Tè verde- foto salud180.com

Il tè verde è una bevanda ricca di amminoacidi come la L-teanina indispensabili per contrastare la sensazione di stanchezza tipica della fibromialgia, favorire il relax mentale e migliorare la capacità di concentrazione.

Non bisogna far altro che far bollire 250 ml di acqua, aggiungere una bustina di tè verde e consumare la bevanda almeno tre volte al giorno.

Insalate con spinaci e lattuga

Spinaci- foto travel.kompas.com

Il consumo di insalate a base di lattuga e spinaci promette di aumentare la quantità di magnesio all’interno dell’organismo. Perché? Questo minerale conserva proprietà analgesiche e antinfiammatorie.

L’inclusione di lattuga e spinaci all’interno della routine alimentare permette di notare una minor sensazione di dolore muscolare.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui