Home Al Femminile Come sbloccare il primo chakra grazie alle pietre!

Come sbloccare il primo chakra grazie alle pietre!

Grazie alle pietre possiamo ritrovare il nostro equilibrio e migliorare così lo stato di salute a livello fisico, psichico e spirituale. Le pietre aiutano anche a armonizzare i sette chakra. Oggi vediamo come sbloccare il primo chakra con il supporto dei cristalli.

sbloccare il primo chakra_opt

Ovviamente le pietre sono solo un supporto, un mezzo che facilita il delicato compito di far circolare nuovamente le energie in maniera ottimale. Per armonizzare il primo chakra ad hoc dovete seguire una serie di esercizi molto più approfonditi. Dovrete praticare yoga, meditazione e radicamento. Dovrete sfruttare la cromoterapia (nel caso del primo chakra il colore è il rosso), praticare sport e seguire una giusta alimentazione. Come potete capire, i cristalli sono solo una piccola parte di tutto il lavoro che dovrete eseguire! Diamo tempo al tempo e iniziamo a esaminare questo semplice tassello.

Le pietre di cui avete bisogno per sbloccare il primo chakra

Non dovete acquistarle tutte. Scegliete voi le pietre che preferite o delle quali siete già in possesso e dopo iniziate a lavorare. Ecco una lista di pietre che possono andar bene per armonizzare muladhara, il chakra della radice.

  • Onice nero
  • Ematite
  • Ossidiana nera
  • Corniola
  • Opale di fuoco
  • Agata rossa
  • Diaspro rosso

In pratica vanno bene sia le pietre nere che quelle rosse, cercando sempre di preferire quest’ultime perché in sintonia a livello cromatico.

3 consigli pratici per armonizzare il chakra della radice con i cristalli

  • Scegliete una o più delle pietre sopra elencate e utilizzatela. Per sfruttare i benefici influssi delle pietre dovete tenere la pietra in tasca, in prossimità del centro energetico. Portatela con voi un mese intero, evitando di tenerla in contatto durante la notte.
  • Eseguite una meditazione con la pietra che avete scelto. Quando iniziate a meditare tenerla tra le mani, all’altezza del primo chakra.
  • Fate un esercizio di visualizzazione per sfruttare meglio l’affinità cromatica che c’è tra il rosso e il primo chakra. Immaginate di essere su una bella spiaggia, sdraiati. Il sole è una grande palla di fuoco con colori che vanno dall’arancio al rosso. Sentite i suoi raggi direttamente all’altezza del chakra della radice, in prossimità dell’osso sacro. Assorbite il calore e visualizzate la parte vermiglia, percepite il calore. Quando sentite di essere pieni di energia staccate il collegamento e tornate in voi. Le pietre aiutano a potenziare la visualizzazione e rilasciano vera energia.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 11 Media: 3.4]
ClaudiaL
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui