Come migliorare la vista naturalmente

Una persona su tre è interessata da problemi alla vista come miopia o ipermetropia, disturbi che vengono favoriti da fattori come la genetica, la cattiva alimentazione, l’invecchiamento e l’eccessiva tensione sugli occhi. Ma come migliorare la vista naturalmente?

Migliorare la vista- foto mbenessere.it

Quando la vista inizia a calare allora gli occhi iniziano a risentire di una serie di problemi quali visione sfocata, mal di testa e frequente lacrimazione.

La corretta diagnosi da parte dell’oculista consente una corretta diagnosi e un giusto trattamento, specialmente quando i problemi agli occhi sono causati da glaucoma, degenerazione maculare, cataratta e neuropatia ottica.

Come migliorare la vista naturalmente

Come rinforzare gli occhi- foto curiosauro.it

I problemi alla vista più comuni possono essere corretti mediante l’uso di occhiali da vista, lenti o intervento chirurgico.

Non bisogna escludere, però, la possibilità di provare alcuni rimedi naturali per aiutare a migliorare la vista senza occhiali.

  1. Esercizi oculari
Esercizi oculari- foto youtube.com

Gli esercizi per gli occhi hanno il compito di rendere i muscoli degli occhi più flessibili e apportare un maggior flusso sanguigno agli occhi in modo da mantenere una visione ottimale.

Di fatto eseguire gli esercizi oculari regolarmente aiuta a combattere l’affaticamento degli occhi e migliorare anche la concentrazione. Come migliorare la vista in poco tempo?

  • Esercizio 1: Esercizio occhio a matita a fuoco

Basta tenere la matita con un braccio e concentrarsi sulla sua immagine mentre si avvicina e si allontana lentamente dalla vista finché non è possibile più mettere a fuoco. Ripetere il movimento 10 volte al giorno.

  • Esercizio 2: Alzare gli occhi

In questo caso occorre ruotare gli occhi in senso orario per alcuni secondi e ruotali in senso antiorario per alcuni secondi. Ripetere 4-5 volte, sbattendo le palpebre tra una ripetizione e l’altra.

  • Esercizio 3: Battere le palpebre

È sufficiente provare a battere le palpebre 20 a 30 volte rapidamente e ripetutamente senza stringere gli occhi e chiudere gli occhi per lasciali riposare. Procedere un paio di volte al giorno.

  • Esercizio 4: Visione distante

Non bisogna far altro che concentrare la vista su un oggetto distante per 3-5 minuti al giorno.

  1. Prendere il sole e palming
Prendere il sole con occhi chiusi- foto richardjbrownmd.com

Prendere il sole e il palming possono essere utili alla vista nella misura in cui aiutano a riattivare e a flettere la lente dell’occhio e i muscoli ciliari: prendere il sole con le palpebre chiuse fornirà il beneficio delle capacità curative del sole e il palming (strofinare i palmi delle mani e disporle sopra gli occhi chiusi senza fare pressione) promuoverà il rilassamento e un senso di benessere.

  1. Digitopressione / agopuntura
Agopuntura- foto klinikpakualaman.blogspot.com

La medicina tradizionale cinese (TCM) ritiene che il malfunzionamenti o le malattie agli occhi siano correlate alla salute di fegato e reni.

L’agopuntura può gestire vari punti attorno alle orbite degli occhi e più in particolare le ossa che circondano i bulbi oculari.

In questo caso basta massaggiare delicatamente i punti di agopressione attorno alle orbite degli occhi per 5-10 secondi. Ripetere più volte al giorno.

  1. Ginkgo Biloba
Ginkgo Biloba- foto guidasalute.it

Il ginkgo biloba migliora la circolazione e il flusso sanguigno degli occhi e protegge da problemi come il glaucoma e la degenerazione maculare.

Basta assumere un integratore a base di ginkgo biloba ogni giorno in due o tre dosi separate, salvo in caso di diabete.

  1. Mirtillo
Mirtilli- foto alimentipedia.it

Il mirtillo, grazie alle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, stimola la rigenerazione della componente viola visiva della retina e per questo contribuisce a migliorare la visione notturna, oltre che a proteggere la vista contro la degenerazione maculare, il glaucoma e la cataratta.

È possibile mangiare mezzo bicchiere di frutta matura di mirtillo o assumere gli integratori a base di mirtillo, dopo aver consultato il medico.

  1. Mandorle
Mandorle- foto emoreno.com

Le mandorle contengono un mix di acidi grassi Omega 3, vitamina E e antiossidanti che permette di migliorare la vista e la concentrazione.

Tutto quello che bisogna dare è immergere 5-10 mandorle in acqua durante la notte, sbucciarle il mattino seguente e macinarle per ottenere una pasta da consumare con un bicchiere di latte caldo.

  1. Finocchio
Finocchi- foto quotidianodiragusa.it

Il finocchio riserva un pool di nutrienti e antiossidanti che promuove la salute degli occhi e rallenta la progressione della cataratta. Come migliorare la vista?

È sufficiente disporre una tazza di mandorle, un finocchio e un po’ di zucchero in un frullatore, ridurre gli ingredienti in polvere fine e mangiare un cucchiaio di questa polvere e un bicchiere di latte caldo prima di andare a dormire. Procedere quotidianamente per almeno 40 giorni.

  1. Asparagi selvatici
Asparagi selvatici- foto ilpiccolo.gelocal.it

L’asparago selvatico si presenta come un eccellente rimedio casalingo per migliorare la vista secondo l’Ayurveda.

È necessario mescolare un cucchiaino di asparagi selvatici con mezzo cucchiaino di miele e consumare questa miscela due volte al giorno con una tazza di latte caldo vaccino.

  1. Uva spina indiana
Uva spina- foto naturopataonline.org

L’uva spina indiana o amla presenta diverse sostanze nutritive come la vitamina C e le sostanze antiossidanti ideali per promuove la salute dei capillari e mantenere il corretto funzionamento delle cellule retiniche.

Per migliorare la vista in modo naturale è sufficiente mescolare 3-4 cucchiaini di succo d’uva spina indiano in mezzo bicchiere d’acqua e bere la miscela al mattino e alla sera.

  1. Dieta sana
Alimentazione pro vista- foto prozeny.blesk.cz

L’alimentazione, come è facilmente intuibile, rappresenta il fiore all’occhiello delle cure naturali per migliorare la vista.

Come migliorare la vista con l’alimentazione diventa una questione di consumo di cibi ricchi di vitamina A, vitamina B-complex, vitamina C, vitamina D e vitamina E, beta-carotene, aminoacidi, luteina e zeaxantina.

Largo allora a carote, spinaci, mais, barbabietole, patate dolci, mirtilli, broccoli, cavoli e altre verdure a foglia verde, pesci grassi, uova, noci e semi oleosi.

È sufficiente consultare il medico per valutare l’assunzione di integratori per la vista appositamente studiati per questo scopo.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Myriam Amato

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.
Tutti i post di Myriam Amato