Home Benessere Come gestire le cisti gangliari con rimedi naturali

Come gestire le cisti gangliari con rimedi naturali

La ciste gangliare è un piccolo rigonfiamento in prossimità dei nervi che può dare fastidio. Si possono gestire le cisti gangliari con rimedi naturali?

Ganglio- foto talli-ru

Il piccolo rigonfiamento prende il nome di ciste gangliare e si presenta come un piccolo rigonfiamento  o un nodulo colmo di liquido sinoviale viscoso.

Questa struttura ha origine nervosa ed è legata a un eccesso di pirenofori neuronali, vale a dire le parti in cui sono collocati i nuclei delle cellule nervose.

La formazione delle cisti gangliari avviene in prossimità di un’articolazione o un tendine di piedi, caviglie, polsi o dita.

Può avere dimensioni e consistenze diverse (piccola o grande, soda o spugnosa), ma presenta un pool di sintomi ben distinguibile: dolore, formicolio, debolezza e disagio.

Non è ancora stata chiarita la causa sottostante alla comparsa delle cisti gangliari, ma sembra che un’infiammazione articolare o tendinea o un movimento sbagliato possa dare vita a queste strutture.

Per questo motivo le cisti gangliari colpiscono i ginnasti, le persone che compiono movimenti ripetitivi e chi soffre di problemi articolari. Raramente coinvolgono i  bambini.

Come far sparire le cisti gangliari con rimedi naturali

Cisti gangliare- foto stock.adobe.com

Le cisti gangliari vengono trattate con farmaci e antinfiammatori mentre in alcuni casi viene suggerita la rimozione chirurgica.

Nei casi lievi, invece, è possibile gestire le cisti gangliari con rimedi naturali e tornare alla vita di tutti i giorni senza il disagio di protuberanze antiestetiche.

Non ci resta che scoprire quali sono i migliori rimedi naturali contro le cisti gangliari e trovare quello giusto da utilizzare per lenire il dolore e gestire il disagio.

Impacchi caldi

Fare impacchi caldi sulla zona aumenta la circolazione del sangue nella zona, favorisce il drenaggio di liqui, lenisce il dolore e riduce i disagi legati alla comparsa di una cisti gangliare.

È sufficiente immergere un canovaccio in acqua tiepida, eliminare l’acqua in eccesso e collocare l’impacco sulla zona interessata per 5-10 minuti. Ripetere il trattamento per 3-4 volte al giorno.

Tè nero

Chi lo avrebbe detto che il tè nero potesse diventare un ottimo rimedio naturale per cisti gangliari? Di fatto i componenti acidi della bevanda trattano la protuberanza e impediscono che peggiori.

Le proprietà antinfiammatorie del tè nervo consente di sfruttare il rimedio soprattutto per ridurre il dolore localizzato.

Tutto quello che bisogna fare è preparare il tè nero, strizzare la bustina e applicarla sull’area interessata per 10-15 minuti. È necessario ripetere per 2-3 volte al giorno per vedere miglioramenti apprezzabili.

Zenzero

Ancora una volta le proprietà antinfiammatorie dello zenzero corrono in aiuto di chi si trova ad affrontare un’infiammazione. Il dolore causato dalla cisti gangliare tende a sparire.

Per far sparire il ganglio al polso o altre parti con rimedi naturali è possibile bere una tisana allo zenzero facendo sobbollire delle fettine di zenzero in acqua calda, includere lo zenzero nelle preparazioni culinarie e assumere integratori a base di zenzero.

Curcuma

Per sbarazzarsi di un cisti tendinea con i rimedi della nonna si può usare la curcuma perché il suo principio attivo curcumina interviene sull’infiammazione e lenisce il dolore.

Non bisogna far altro che applicare il succo di curcuma sull’area interessata per un paio di volte al giorno fino a un miglioramento o assumere un integratore con curcumina.

Echinacea

La pianta Echinacea stimola la risposta immunitaria del corpo contro l’infiammazione a carico dell’area in cui si è formata la cisti gangliare.

Per sfruttare il rimedio naturale contro le cisti gangliari  è sufficiente acquistare una pomata a base di Echinacea e applicarla localmente un paio di volte al giorno.

In alternativa è possibile preparare un infuso a base di Echinacea e bere la bevanda un paio di volte al giorno per una settimana.

Aloe Vera

Le proprietà antinfiammatorie dell’Aloe Vera e il suo potere lenitivo possono aiutare a sfiammare la ciste al polso e in altre parti del corpo in modo naturale.

In questo caso è sufficiente tagliare una foglia dei Aloe Vera, recuperare il gel, applicarlo sulla zona interessata e lasciare agire per 15-20 minuti prima di risciacquare.

Arnica

Chi conosce l’olio essenziale di arnica sa benissimo che si tratta di una pianta dal potere antinfiammatorio che promette di sfiammare l’infiammazione e ridurre il dolore e il gonfiore.

Il fatto che l’olio essenziale migliori la circolazione sanguigna aiuta la cisti a guarire più rapidamente. Insomma si può usare l’arnica per una cisti sinoviale con ottimi risultati.

È sufficiente mescolare pari quantità di olio essenziale di arnica e olio di oliva, applicare la soluzione sull’area e fasciare la zona per lasciarla agire a lungo. Ripetere il trattamento per un paio di volte al giorno.

Anche in questo caso è possibile acquistare una pomata per cisti tendinea a base di arnica e applicare il prodotto sull’area interessata più volte al giorno.

Sale di Epsom

Il sale Epsom può aiutare a limitare il dolore e l’infiammazione nell’area e a sgonfiare la cisti gangliare. Come utilizzarlo?

Non bisogna far altro che mescolare 1 cucchiaio di sale Epsom in una tazza di acqua calda, immergere la zona interessata per 20-30 minuti e ripetere una volta al giorno per vari giorni.

Diciamo che questo rimedio è ideale per trattare una cisti gangliare al piede o una cisti gangliare alle mani.

Alimenti antinfiammatori

Il consumo di alimenti antinfiammatori può diventare un toccasana per chi soffre di cisti gangliari perché aiuta il corpo a contrastare l’infiammazione e a ritornare alla normalità.

Via libera ai cibi antinfiammatori come i semi di lino, il salmone, lo zenzero, la curcuma, l’avocado, i frutti di bosco, gli spinaci e l’olio di oliva.

Di contro sarebbe meglio evitare tutti gli alimenti ricchi di sostanze pro-infiammatorie come il riso bianco, la farina bianca, i prodotti zuccherati e i cibi ricchi di grassi.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui