Home Benessere Come gestire il prurito agli occhi con rimedi naturali

Come gestire il prurito agli occhi con rimedi naturali

Il prurito oculare attiva l’irrefrenabile voglia di strofinare gli occhi allo scopo di trovare un po’ di sollievo, anche se si rischia soltanto di peggiorare la situazione. Ma è possibile gestire il prurito agli occhi con rimedi naturali?

Prurito occhi- foto shutterstock.com

La sensazione di prurito dentro e intorno agli occhi o prurito oculare rappresenta un problema molto comune che compromette la normale routine.

Il bruciore agli occhi, l’arrossamento di occhi e palpebre, la lacrimazione, l’aumento di secrezione e la sensibilità della luce possono essere la conseguenza più evidente di qualche infezione o reazione allergica.

In pratica il sistema immunitario tenta di sopperire producendo anticorpi che causano il rilascio di sostanze chimiche come l’istamina, una sostanza che provoca i sintomi tipici del bruciore oculare.

Non è detto però che il bruciore agli occhi possa essere provocato da eccessiva secchezza oculare, uso lenti a contatto, igiene oculare impropria, uso di cosmetici scadenti e agenti esterni come sabbia o polvere.

Gestire il prurito agli occhi con rimedi naturali

Rimedi naturali prurito agli occhi- foto qvision.es

È necessario trattare il prurito agli occhi in modo tempestivo per evitare la comparsa di complicazioni e il rischio di danni permanenti alla vista.

La ricerca della causa scatenante del prurito oculare deve lasciare spazio al trattamento di bruciore e prurito agli occhi con rimedi naturali in modo da ottenere un sollievo immediato.

Non resta che scoprire come gestire il prurito agli occhi con rimedi naturali e coadiuvare il trattamento per gli occhi pruriginosi in modo semplice e veloce!

Impacchi freddi

Impacchi freddi- foto obiettivobenessere.tgcom24.it

Fare degli impacchi freddi può essere utile per alleviare la sensazione di prurito e l’irritazione e donare un sollievo immediato.

Tutto quello che bisogna fare è prendere un panno pulito, immergerlo in acqua ghiacciata, strizzarlo e metterlo sopra agli occhi per 5 minuti prima di ripetere l’operazione per un paio di volte.

In alternativa è possibile avvolgere un paio di cubetti di ghiaccio in un asciugamano di cotone, posizionarlo sopra le palpebre chiuse e tenerlo in posa per 5-10 minuti prima di toglierlo e ripetere un paio di volte.

Camomilla

Impacchi camomilla- foto donnamoderna.com

La camomilla, grazie alle sostanze antinfiammatorie e anti-allergeniche, può essere usato come rimedio naturale contro il prurito oculare e come rinvigorente di occhi stanchi e pesanti.

In questo caso occorre versare una bustina di camomilla in una tazza di acqua bollente per 5 minuti, togliere la bustina, lasciarla raffreddare e usare il liquido come collirio da mettere un paio di volte al giorno.

In alternativa è possibile mettere le bustine di camomilla usate nel frigorifero e disporle sulle palpebre chiuse per almeno 10 minuti per 3-4 volte al giorno.

Cetriolo

Impacchi cetriolo- foto ilbuongiorno.it

I cetrioli conservano notevoli proprietà medicinali grazie alla presenza delle cucurbitacine (antiossidanti e antinfiammatori) e dei fitosteroli (antiossidanti e cicatrizzanti).

Sostanzialmente i cetrioli aiutano a ridurre il gonfiore, eliminare l’irritazione agli occhi, rigenerare il tessuto cutaneo e rinfrescare la zona oculare. Come?

Basta lavare accuratamente un cetriolo e tagliarlo a fettine sottili, disporre le fette nel frigo per 15 minuti, metterle sopra gli occhi chiusi per almeno 10 minuti e ripetere 4-5 volte al giorno.

Latte freddo

Latte- foto quotidianodelsud.it

Il latte conserva diverse molecole bioattive responsabili delle sue proprietà antimicrobiche e antinfiammatorie.

In questo caso, il latte freddo calma il dolore agli occhi, allevia il disagio del prurito agli occhi e rilassa gli occhi stanchi.

È sufficiente immergere un batuffolo di cotone in un po’ di latte freddo e tamponarlo intorno agli occhi chiusi per un paio di volte al giorno oppure creare un impacco occhi della durata di 15-20 minuti.

Acqua di rose

Acqua di rose- foto kosovapress.com

L’acqua di rose pura riserva proprietà antinfiammatorie che riducono il rossore e l’irritazione e proprietà antiossidanti che rinforzano e rigenerano il tessuto cutaneo.

Non bisogna far altro che sciacquare gli occhi con acqua di rose pura almeno un paio di volte al giorno, usare l’acqua di rose come collirio per occhi infiammati oppure immergere due batuffoli di cotone in acqua di rose e posizionarli sugli occhi chiusi per 15-20 minuti per 2-3 volte al giorno.

Tè verde

Impacchi tè verde- foto stegforhalsa.se

Il tè verde può essere usato come rimedio naturale contro il prurito oculare e le eventuali infezioni virali e batteriche.

È sufficiente far bollire una tazza di acqua, versare due bustine di tè verde e lasciarle in infusione per 5 minuti prima di toglierle e lasciare raffreddare: la soluzione può essere usata per lavare gli occhi due volte al giorno mentre le bustine raffreddate possono diventare impacchi occhi.

Soluzione salina

Acqua e sale- foto omeopatiasalute.it

La soluzione salina può essere sfruttata come rimedio naturale contro un allergene, polline o polvere, che causa il prurito agli occhi.

Tutto quello che bisogna fare è creare una soluzione a base di acqua e sale (bollire un litro di acqua filtrata, lasciare raffreddare, versare un paio di cucchiaini di sale e mescolare) e usarla per risciacquare gli occhi oppure immergere un batuffolo di cotone e pulire gli occhi.

Aloe Vera

Aloe Vera- foto pixabay.com

Il gel di Aloe Vera conserva proprietà lenitive e idratanti perfette per gestire gli occhi irritati, secchi e pruriginosi.

In questo caso è sufficiente sciacquare una foglia di Aloe Vera, aprirla ed estrarre il gel prima di applicarlo sulle palpebre, lasciare in posa 15-20 minuti e risciacquare.

In alternativa è possibile immergere un batuffolo di cotone nel gel di Aloe Vera e metterlo sopra gli occhi chiusi per 15 minuti e risciacquare.

Hamamelis

Hamamelis pianta- foto pixabay.com

L’hamamelis è un genere di piante conosciuto per via delle proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e astringenti. Il rimedio naturale aiuta ad alleviare la sensazione di prurito degli occhi, a ridurre il dolore all’occhio e a trattare l’irritazione degli occhi.

Basta immergere un batuffolo di cotone nell’amamelide, passarlo sia sul bordo della palpebra superiore che sul bordo della palpebra inferiore (estremità diverse) e ripetere l’operazione un paio di volte al giorno.

Olio di ricino

Olio di ricino- foto lettera43.it

L’olio di ricino viene considerato un ottimo agente idratante per il trattamento di secchezza e prurito agli occhi, oltre che un valido antinfiammatorio e antibatterico naturale in grado di combattere le infezioni oculari.

Non bisogna far altro che usare un contagocce sterile e mettere una goccia di olio di ricino in ogni occhio prima di andare a dormire.

È possibile anche immergere un tampone di cotone nell’olio di ricino e pulire lungo la parte esterna della palpebra.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui