Home Benessere Come gestire il cattivo odore vaginale con rimedi naturali

Come gestire il cattivo odore vaginale con rimedi naturali

Il cattivo odore vaginale rappresenta un problema molto comune nelle donne che trova origine in diverse cause. Oggi scopriamo come gestire il cattivo odore vaginale con rimedi naturali.

Cattivo odore intimo- foto caffeinamagazine.it

Ovviamente è possibile gestire il cattivo odore vaginale con rimedi naturali, ma questo non esclude una visita ginecologica approfondita per evitare i risvolti negativi che una condizione medica particolare può portare con sé.

Il cattivo odore vaginale nasconde cause legate a infezioni vaginali per candidosi, malattie sessualmente trasmissibili (clamidia e gonorrea), vaginosi batterica, variazioni di estrogeni, uso prolungato dello stesso assorbente interno o asciugamano intimo e saponi e bagnoschiuma irritanti.

Non bisogna dimenticare che il cattivo odore intimo può essere causato da gravi malattie come il tumore alla vagina o il tumore alla cervice.

Gestire il cattivo odore vaginale con rimedi naturali

Consigli per evitare il cattivo odore intimo- foto aziendeperlavita.it

Tutti i rimedi naturali contro il cattivo odore vaginale hanno lo scopo di evitare il fastidio di perdite maleodoranti e l’imbarazzo, ma le cause delle perdite vaginali e del cattivo odore devono essere indagate da un professionista.

È ora di scoprire come gestire il cattivo odore vaginale con rimedi naturali e dire addio all’imbarazzo sociale!

  1. No agli indumenti sintetici

Alcuni materiali sintetici come il pizzo o il raso possono accentuare il sexy appeal di una donna, ma il problema in questo caso è che impediscono di far traspirare la pelle e causano il cattivo odore intimo.

In questo caso è preferibile indossare i capi sintetici solo in occasioni speciali oppure di trovare un’alternativa di cotone.

È consigliabile cambiare la biancheria intima ogni 12 ore quando fa molto caldo oppure cambiarla una volta al giorno.

  1. Tea tree oil

L’olio essenziale dell’albero del tè, grazie alle proprietà antimicotiche e antisettiche, rappresenta un ottimo rimedio contro il cattivo odore vaginale.

In questo caso è possibile sostituire i detergenti chimici con questo olio essenziale aggiungendo 3 gocce di olio in un bicchiere d’acqua e lavando la zona vaginale massimo due volte al giorno oppure mescolando 4 gocce di olio essenziale con 1 cucchiaino di olio di oliva e imbevendo un tampone da apporre sulla zona per circa 60 minuti.

  1. Bicarbonato di sodio

Il cattivo odore vaginale può essere causato da una alterazione del PH dovuta da funghi e batteri e in questo caso il bicarbonato di sodio sembra perfetto per eliminare gli agenti patogeni e ridurre il cattivo odore.

Tutto quello che bisogna fare è mescolare mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio con un bicchiere d’acqua e aggiungere il composto all’acqua della vasca per fare un bagno rigenerante di 20-30 minuti.

  1. Aceto di mele

Le proprietà antisettiche e antibatteriche dell’aceto di mele rendono questo ingrediente perfetto per contrastare il cattivo odore vaginale: elimina le tossine e riduce le infiammazioni.

È sufficiente mescolare 2 cucchiai di aceto di mele e un bicchiere d’acqua e applicare il composto sulla vagina per due volte al giorno oppure bere la miscela per una volta al giorno.

  1. Clorofilla

La clorofilla agisce come un deodorante naturale che riduce poco a poco il cattivo odore vaginale. È possibile trovarlo sotto forma di liquido o integratori.

Basta prendere una pillola ogni sera prima di andare a letto o seguire le dosi indicati per la forma liquida per gestire il cattivo odore con rimedi naturali.

  1. Lavanda vaginale con acqua di neem

Le foglie di neem, grazie alle proprietà antimicrobiche, aiutano a eliminare gli agenti patogeni e ridurre il cattivo odore vaginale.

La lavanda vaginale giornaliera deve essere preparata aggiungendo 10 foglie di neem lavate in una pentola di acqua corrente per 7 minuti, rimuoverle e usare l’acqua intiepidita per lavare la zona vaginale.

  1. No a saponi e profumi

La maggior parte dei saponi e dei profumi che vengono sponsorizzati per ridurre i cattivi odori possono essere particolarmente aggressivi per le parti intime. Quello che fanno è seccare l’area e alterare il PH, lasciando la vagina esposta ai batteri!

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 2]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui