Home Al Femminile Come fare il riequilibrio energetico con le pietre

Come fare il riequilibrio energetico con le pietre

pietre_optCome fare il riequilibrio energetico con le pietre, e soprattutto, perché farlo? Ogni tanto può capitare di sentirsi come “svuotati“, privi di energie. Come se un vampiro ci avesse succhiato via tutto il sangue e fossimo incapaci di svolgere i nostri compiti quotidiani. Può essere la stanchezza accumulata nei giorni (o mesi), lo stress, il bisogno di evadere dalla quotidianità. La nostra energia e voglia di vivere sembra scomparsa nel nulla e non sappiamo come fare a tornare attivi nel minor tempo possibile.

Riequilibrare i chakra con le pietre potrebbe rivelarsi una buona soluzione… provare per credere!
Per fare il riequilibrio energetico con le pietre avrai bisogno di sette cristalli (tutti diversi), da posizionare su quelle zona del corpo dove gli antichi saggi individuarono le aperture energetiche (i chakra) che permettevano all’essere umano di rifornirsi di prana universale.
Quando vai a riequilibrare i chakra con le pietre sfrutti il principio della cromoterapia. Il primo chakra quindi, governato dal colore nero, avrà bisogno di pietre nere affinché possa armonizzarsi in linea alle sue frequenze di base.

Quindi, vediamo quali sono le pietre da utilizzare per l’equilibrio energetico e dove vanno collocate. Ricordati che per fare il riequilibrio energetico con le pietre dovrai distenderti!

Onice, Ossidiana nera, Ematite (a scelta): Vanno posizionate all’altezza del primo chakra, a 15 centimetri di distanza dal punto che si trova in mezzo ai genitali e l’osso sacro. Queste pietre di colore nero armonizzeranno le tue radici rafforzando il legame con la terra e gli antenati.

Diaspro rosso: posiziona questa pietra all’altezza del secondo chakra(dove sono i genitali). Armonizza il rapporto con la terra e il modo di vivere la propria sessualità, migliorando di conseguenza l’intero modo di vedere le cose.

Quarzo citrino o Corniola : posiziona la pietra in prossimità dell’ombelico, dove si trova il terzo chakra. Aiuta a ridurre lo stress, prendendo in maniera meno personale gli avvenimenti che in un modo o in un altro ti riguardano.

Quarzo rosa: va posizionata all’altezza del cuore, dove c’è il quarto chakra. Armonizza i sentimenti ed eleva la purezza dell’animo. Sarà un vero toccasana quando ci sono stati alcune incomprensioni in famiglia!

Sodalite: questa pietra è perfetta per il quinto chakra, quello all’altezza della gola. Migliora le tue capacità di espressione e ti aiuta a comunicare con più facilità i sentimenti.

Ametista: da posizionare tra le sopracciglia, la pietra per eccellenza che riesce a stimolare il terzo occhio (sesto chakra).

Cristallo di rocca: meglio sarebbe che non presentasse “spettri” al suo interno, e quindi che fosse puro. Ma in ogni caso, andrà posizionato all’altezza del settimo chakra, dove c’è la fontanella sopra la testa. Come nel caso del primo chakra va posizionato a 10-15 centimetri di distanza. Collega con la fonte divina.

Per fare il riequilibrio energetico con le pietre non devi fare altro che stenderti, assicurarti che nessuno possa disturbarti e rilassarti. Posiziona le pietre sopra indicate nelle specifiche posizioni, chiudi gli occhi e concentrati sul tuo respiro. Quando ogni muscolo del tuo corpo sarà rilassato potrai, partendo dal primo chakra venendo in su, visualizzare i colori delle pietre. (complementari a quelli dei chakra) Percepisci che la loro energia armonizza tutti i tuoi centri energetici, riparando le “ferite spirituali” e aiutandoti a superare determinati blocchi mentali. 
La visualizzazione aiuta molto soprattutto a livello psicologico, tuttavia, se preferisci, puoi lasciare che siano i cristalli a fare tutto. Tu concentrati solo mettendo in pratica le basi della respirazione corretta.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 17 Media: 2.5]
ClaudiaL
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui