Home Benessere Come curare l’orzaiolo con rimedi naturali

Come curare l’orzaiolo con rimedi naturali

Si può parlare di orzaiolo ogni qual volta l’occhio presenta un rigonfiamento e la palpebra si colora di rosso. Si tratta di un problema che può essere gestito in modo semplice, veloce ed economico. Come curare l’orzaiolo con rimedi naturali?

Orzaiolo- foto villageeyecare.net

Innanzitutto è bene tenere a mente che l’orzaiolo è una piccola lesione che interessa la parte esterna della palpebra  o lungo la palpebra, anche se in alcuni casi compare sulla parete interna.

Questo disturbo può essere considerato come la conseguenza diretta di un’infezione batterica che interessa la palpebra.

Orzaiolo: Cause

Infiammazione – foto trmedbook.com

Prima di scoprire i rimedi naturali per l’orzaiolo è necessario scoprire le cause che provocano i diversi fastidi:

  • Infiammazione della palpebra
  • Infezione follicolare delle ciglia
  • Infiammazione delle ghiandole sudoripare a livello delle ciglia
  • Infezione da batteri

Orzaiolo: Sintomi

Rigonfiamento- foto casino-zodiac.org

Come già accennato, l’orzaiolo si manifesta con sintomi specifici e manifestazioni ben visibili quali arrossamento, rigonfiamento della zona e dolore a livello della palpebra.

L’orzaiolo si manifesta non appena il dolore e l’arrossamento diminuiscono e si riassorbe in modo autonomo mentre l’orzaiolo interno può estendere l’infezione a tutta la palpebra e alla congiuntiva.

Come curare l’orzaiolo con rimedi naturali

Rimedi naturali orzaiolo- foto arevistadamulher.com.br

Nell’ambito della questione “orzaiolo cura”, l’infezione scompare da sola nell’arco di 2-4 giorni, dopo che scoppia e si riassorbe naturalmente.

I rimedi naturali contro l’orzaiolo diventano essenziali per tutti i casi in cui il problema si protrae per giorni e giorni e il dolore compromette la normale routine quotidiana.

Non resta che scoprire come curare l’orzaiolo con rimedi naturali per accelerare il processo di guarigione ed evitare di ricorrere a terapie a base di paracetamolo o ibuprofene per lenire il dolore e a pomate per uso oftalmico a base di eritromicina.

Fonte di calore

Impacchi- foto chedonna.it

Appoggiare una fonte di calore in prossimità della lesione attua uno dei rimedi naturali per l’orzaiolo più conosciuto.

Tutto quello che bisogna fare è strofinare un oggetto in oro su un canovaccio pulito e posizionare l’impacco direttamente sulla zona gonfia, ripetendo l’operazione fino a dieci volte consecutive al giorno.

Aloe vera

Aloe vera- foto naturalfoodseries.com

Il gel di Aloe Vera, grazie alle sue proprietà analgesiche e cicatrizzanti, offre la possibilità di preparare un rimedio naturale per l’orzaiolo che lenisce il dolore e promuove la guarigione.

È sufficiente prendere una foglia di Aloe Vera, tagliarla in modo trasversale ed estrarre il gel prima di immergere una garza sterile e applicarlo sul rigonfiamento della palpebra.

A questo punto occorre lasciare agire per mezz’ora, rimuovere il gel con acqua tiepida, asciugare la zona con un batuffolo di cotone e ripetere il procedimento un paio di volte al giorno.

Camomilla

Camomilla- foto chakru.com

La camomilla riserva un notevole potere lenitivo e una buona capacità di promuovere la rigenerazione cellulare.

In questo caso è necessario immergere una bustina di camomilla in una tazza di acqua bollente, lasciare in infusione per 5 minuti e posare la bustina sull’occhio a gonfio per 10 minuti finché non diventa fredda. Ripetere l’operazione due volte al giorno.

Eufrasia

Decotto eufrasia- foto cure-naturali.it

Il decotto di eufrasia può essere usato esattamente come la camomilla nell’ottica di curare l’orzaiolo con rimedi naturali.

Basta preparare un impacco con un panno bagnato di decotto di eufrasia e posizionarlo sulla zona per circa 20 minuti prima di rimuoverlo.

Pomata antibiotica

Pomata antibiotica- foto internisto.com

La pomata antibiotica prescritta dal medico è molto utile per contrastare l’orzaiolo all’occhio quando è provocato dalla presenza dello Stafilococco.

Non bisogna far altro che rivolgersi al medico, acquistare la pomata indicata e applicarla sulla zona con le mani pulite.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui