Home Benessere Come curare l’acne cistica con rimedi naturali

Come curare l’acne cistica con rimedi naturali

L’acne cistica è una infiammazione del follicolo pilifero e delle ghiandole sebacee che si manifesta come una delle forme più gravi di acne: papule morbide e piene di liquido sotto la superficie della pelle. Ma è possibile curare l’acne cistica con rimedi naturali?

Brufoli sul viso- foto pazienti.it

La forma cistica dell’acne colpisce ragazzi e ragazze di età compresa tra i 20 e i 30 anni e si presenta con brufoli giganti, noduli e cisti di grandezza variabile a livello di viso e tronco (petto, schiena, spalle e braccia).

Si tratta di manifestazioni dolorose che possono creare danni significativi alla pelle, rendendo maggiore la possibilità di sviluppare cicatrici.

Le cause dell’acne cistica non sono ancora del tutto chiare, ma molti studi ipotizzano che all’origine vi sia un’eccessiva attivazione delle ghiandole sebacee a causa di uno stimolo neuroendocrino: le ghiandole secernono troppo sebo, il sebo intasa i pori, i pori si infettano e l’infezione penetra in profondità nella pelle fino a provocare l’acne cistica.

Sebbene i cambiamenti ormonali possono essere riconosciuti come cause principali dell’iperproduzione di sebo, l’uso di cosmetici unti, l’eccessiva umidità o sudorazione e l’assunzione di alcuni farmaci e sostanze chimiche possono incidere sulla comparsa dell’acne cistica.

Come curare l’acne cistica con rimedi naturali

Rimedi contro i brufoli- foto exitos909.fm

L’acne cistica può essere gestita attraverso una routine di skincare e uno stile di vita sano, anche se è possibile associarvi una serie di semplici rimedi homemade.

Curare l’acne cistica con rimedi naturali significa sfruttare le capacità di alcuni ingredienti di combattere l’infiammazione e le infezioni. Ma quali sono i rimedi naturali contro l’acne cistica?

  1. Curcuma
Curcuma- foto yucatanalamano.com

La curcuma è una spezia nota per il suo principio attivo chiamato curcumina, un composto antinfiammatorio che allevia naturalmente l’infiammazione e il dolore e che agisce come un antisettico naturale per combattere l’infezione.

È sufficiente miscelare un paio di cucchiaini di polvere di curcuma e un po’ di acqua oppure olio di sesamo fino a creare un impasto, applicare la pasta sulla zona interessata e lasciarla agire per 1 ora prima di risciacquare. Procedere in questo modo una o due volte al giorno per alcuni giorni.

  1. Aceto di sidro di mele
Aceto di mele- foto donnad.it

Aceto di sidro di mele è può essere utile per curare l’acne cistica con rimedi naturali nella misura in cui, essendo un astringente, contribuisce a rimuovere l’olio in eccesso, equilibrare il livello di PH della pelle e ridurre il dolore e l’infiammazione.

Non bisogna far altro che miscelare quantità uguali di aceto di sidro di mela crudo non filtrato e acqua, immergere un batuffolo di cotone nella soluzione, applicarlo sulla pelle interessata e lasciare in posa per circa 15 minuti prima di risciacquare con acqua. Ripetere l’applicazione due volte al giorno per alcuni giorni.

È possibile aggiungere 1 cucchiaino di aceto di sidro di mela crudo e non filtrato e un po’di miele crudo a un bicchiere di acqua tiepida e bere la miscela una o due volte al giorno per prevenire l’acne e altri problemi della pelle.

  1. Olio essenziale di Tea Tree
Tea Tree Oil- foto salutebenesserebellezza.it

L’olio di di Tea Tree è un altro rimedio comune per i problemi della pelle come l’acne cistica perché riesce a penetrare facilmente nella pelle in modo da sbloccare le ghiandole sebacee, disinfettare i pori e asciugare l’acne.

In questo caso è opportuno versare un paio di gocce di olio essenziale su un batuffolo di cotone, tamponarlo sulla zona interessata e lasciare in posa per qualche ora oppure mescolare 4 o 5 gocce di olio essenziale in 1 cucchiaino di miele biologico grezzo e applicare la lozione direttamente sulla zona interessata per circa 15 minuti e poi risciacquare con acqua. Procedere così una volta al giorno per una settimana.

  1. Bicarbonato di sodio
Bicarbonato- foto ruminantia.it

Il bicarbonato di sodio è un ingrediente estremamente efficace per il trattamento dell’acne cistica grazie alle sue proprietà antisettiche e antinfiammatorie: libera i pori ostruiti ed equilibra il livello di PH.

Basta mescolare un cucchiaino di bicarbonato di sodio con una quantità sufficiente di succo di cetriolo o acqua naturale per fare una pasta sottile, applicarla sulla zona, lasciare agire per qualche minuto e risciacquare. Ripetere l’operazione una o due volte a settimana.

  1. Terra di Fuller
Argilla- foto piuvivi.com

La terra di Fuller è un tipo di argilla che può aiutare a sbarazzarsi dell’olio in eccesso e delle cellule morte che ostruiscono i pori della pelle e a ridurre la possibilità di formazione di cicatrici.

È sufficiente mescolare un paio di cucchiai di terra di Fuller con acqua a sufficienza e aggiungere un cucchiaino di miele per fare una pasta, applicare il composto sul viso, lasciare asciugare e lavare via solo con l’acqua. Procedere con questo rimedio una o due volte a settimana.

  1. Olio di lavanda
Olio di lavanda- foto yogashopbologna.com

L’olio essenziale di lavanda può contrastare l’acne cistica dal momento che riesce a ridurre l’infiammazione e il dolore e a promuovere la guarigione. Come dire addio all’acne (nodulo) cistica con rimedi naturali?

Tutto quello che occorre fare è tamponare un po’ di olio di lavanda sulla zona interessata 2-3 volte al giorno al primo segno di acne cistica oppure mescolare alcune gocce di olio essenziale a un detergente viso delicato.

In alternativa è possibile versare 4 o 5 gocce di olio essenziale in una ciotola di acqua calda, avvicinare il viso, coprire la testa con un asciugamano e lasciare che il vapore agisca sul viso per 5-10 minuti. Ripetere l’operazione un paio di volte a settimana.

  1. Tè verde
Tè verde- foto kasanova.it

Il tè verde contiene antiossidanti naturali che sviluppano proprietà antinfiammatorie e migliorano le irritazioni e il gonfiore delle papule acneiche.

È necessario mescolare un quarto di tazza di tè verde appena fatto e acqua, immergere un batuffolo di cotone e applicare la soluzione alla zona interessata per 15 minuti prima di risciacquare con acqua fredda. Seguire il rimedio due volte al giorno fino a ottenere il risultato desiderato.

  1. Lillà indiano
Olio di Neem- foto macrolibrarsi.it

Il lillà indiano, noto anche come neem o margosa, è un rimedio ayurvedico popolare per l’acne cistica per via delle sue proprietà antisettiche e antimicrobiche che riducono le cause e i sintomi come il dolore e l’infiammazione.

In questo caso basta applicare tamponare alcune gocce di olio di neem sulla zona interessata usando un batuffolo di cotone, aspettare 10 minuti e risciacquare con acqua tiepida. Ripetere due volte al giorno per alcuni giorni.

  1. Miele
Miele- foto gazetadopovo.com.br

Il miele conserva proprietà antibatteriche utili per curare l’acne cistica e proprietà lenitive per guarire le cicatrici da acne e rendere la pelle liscia e morbida.

Non bisogna far altro che tamponare un po’ di miele sulla parte interessata, attendere 10-15 minuti e risciacquare con un acqua tiepida. Ripetere il trattamento 2-3 volte al giorno per alcuni giorni.

In alternativa è possibile mescolare mezzo cucchiaino di miele e 1 cucchiaino di cannella in polvere per creare una pasta, applicare sulla zona interessata, attendere circa 10 minuti e risciacquare con acqua tiepida. Ripetere tutti i giorni per una settimana.

  1. Alimentazione
Dieta sana- foto liguriamtb.com

L’alimentazione gioca un ruolo importante nella prevenzione delle forme acneiche, compresa l’acne cistica.

Basta seguire una dieta a basso indice glicemico con cereali integrali, fagioli, frutta fresca e verdure verdi, consumare cibi ricchi di vitamina C per favorire la crescita di tessuti sani della pelle, bere molta acqua per liberare il corpo dalle tossine ed evitare cibi spazzatura e troppi zuccheri.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 3 Media: 1,7]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui