Home Benessere Come curare il giradito con rimedi naturali

Come curare il giradito con rimedi naturali

Il giradito o patereccio è un’infezione batterica che coinvolge principalmente il pollice e meno frequentemente l’alluce del piede. Come curare il giradito con rimedi naturali?

Patereccio- foto nonsprecare.it

Il dito affetto da patereccio, se non viene curato in tempo, può facilitare la formazione di pus e promuovere l’estensione dell’infiammazione ad altri strati della pelle e addirittura staccare l’unghia.

Giradito: Cause

Mangiarsi le unghie- foto mesadelcastillo.com

Il patereccio è un’infiammazione facile da curare, ma può essere molto fastidiosa e può provocare conseguenze più gravi.

Capire le cause del giradito può essere utile per evitare di incappare ancora in questo disturbo e porvi rimedio in tempo in modo naturale.

  • Piccole ferite – Le piccole ferite o le schegge penetrano nei tessuti molli delle dita e creano una porta di ingresso privilegiata per batteri e agenti patogeni.
  • Onicofagia – Chi ha l’abitudine di mangiare unghie e pellicine favorisce la proliferazione di batteri che dalla saliva passano sulle ferite e infettano l’area.
  • Ambiente umido – L’infezione che coinvolge l’alluce del piede può essere causata sia da micro ferite che da un ambiente troppo umido.
  • Lavoro – Esistono dei lavoratori molto più esposti a questo tipo di problema come baristi, lavapiatti, parrucchieri e casalinghe, considerando che rendono la pelle più sensibile agli attacchi esterni

Giradito: Sintomi

Tagli- foto lvb.com

Come già accennato, i sintomi del giradito cambiano a seconda della zona del dito coinvolto e del momento di manifestazione dell’infezione:

  • Unghia – La zona intorno all’unghia appare gonfia e infiammata e l’unghia potrebbe staccarsi un po’.
  • Polpastrello – Il polpastrello del dito si mostra gonfio e interessato da una specie di pulsazione interna.

In linea di massima, il patereccio può essere caratterizzato da dolore al dito, piede gonfio o mano gonfia, arrossamento, cambio dell’unghia, comparsa di vesciche e pus.

Curare il giradito con rimedi naturali

Giradito- foto noiragazze.it

Il patereccio può essere gestito attraverso rimedi naturali e trattamenti particolarmente efficaci per contrastare l’infiammazione.

Nel primo stadio dell’infiammazione è possibile usare rimedi naturali mentre nell’exploit dell’infiammazione è preferibile chiedere consiglio al medico per attuare una terapia localizzata con una pomata a base di antibiotico e cortisone oppure un  trattamento antibiotico per via orale in situazioni più gravi.

Non resta che scoprire come curare il giradito con rimedi naturali e vedere andar via il dolore, l’arrossamento e tutto ciò che l’infiammazione comporta (dolore all’alluce, dito gonfio o mano gonfia).

Acqua e sale

Acqua e sale- foto magicticket.ch

La miscela di acqua e sale rappresenta un ottimo rimedio naturale per ridurre il gonfiore e disinfettare l’area.

Tutto quello che bisogna fare è immergere il dito interessato in acqua tiepida e un paio di cucchiaini di sale per 10 minuti e ripetere l’applicazione almeno tre volte al giorno.

Aglio e cipolla

Aglio e cipolla- foto app4health.it

Come qualcuno avrà avuto modo di leggere in precedenza, l’aglio e la cipolla riservano notevoli proprietà antibatteriche che possono essere sfruttate come rimedi naturali per il giradito.

Il modo migliore per contrastare il decorso dell’infiammazione è creare un composto a base di aglio e cipolla frullati nell’acqua calda e applicare il rimedio naturale sulla zona un paio di volte al giorno.

Olio di Tea Tree

Tea Tree Oil- foto medicalnewstoday.com

Il Tea Tree Oil è conosciuto come antibatterico e antimicotico naturale, l’ideale per curare il patereccio in modo naturale.

È sufficiente diluire tre o quattro gocce di Tea Tree Oil veicolato in un paio di gocce di olio di mandorle dolci, olio di oliva oppure olio di Jojoba, spalmare la soluzione sul dito interessato e avvolgerlo con una garza. Ripetere il trattamento naturale un paio di volte al giorno.

Malva

Tisana malva- foto soluzionibio.it

La malva rappresenta un valido aiuto per lenire il bruciore e il gonfiore causati dall’infiammazione, oltre che per creare una barriera che impedisce la proliferazione batterica.

Non bisogna far altro che preparare un infuso di malva e immergere il dito per circa 15 minuti oppure creare impacchi di malva fredda.

Arnica

Arnica- foto arnica.com

L’arnica è una pianta officinale particolarmente utile in caso di dolore, l’antinfiammatorio naturale perfetto per attenuare il dolore provocato dal giradito.

In questo caso è possibile sfruttare le proprietà dell’arnica sotto forma di pomata da applicare due volte al giorno.

Calendula

Calendula- foto ehabitat.it

La calendula è nota per le sue proprietà antisettiche particolarmente efficaci per contrastare e affievolire  le infezioni.

Questa erba officinale può essere usata sotto forma di infuso nel quale immergere il dito, tintura madre diluita in acqua oppure come pomata da applicare almeno due volte al giorno.

Limone

Limone- foto old.slovenskenovice.si

Il limone, grazie al suo notevole potere disinfettante, può essere sfruttato per curare il giradito con rimedi naturali.

È sufficiente prendere un limone, dividerlo a metà, forarlo nel centro e inserire al suo interno il dito interessato per 30 minuti al giorno.

Farina di riso e semi di lino

Farina di riso – foto niter.com.uy

Un impacco a base di farina di riso e semi di lino tritati (farina di lino) può essere utile per lenire il dolore e il bruciore.

Non bisogna far altro che miscelare i due ingredienti con un po’ di acqua fino a creare un composto omogeneo e spalmarlo sul dito coinvolto per 15-20 minuti.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 1]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui