Home Bellezza Come coprire i capelli bianchi in modo naturale

Come coprire i capelli bianchi in modo naturale

La comparsa di un capello bianco rappresenta un evento “traumatico” per tutte le donne giovani e meno giovani perché simbolo di invecchiamento. Fortunatamente è possibile colorare i capelli bianchi senza ricorrere alle tinte e ai prodotti per capelli. Come coprire i capelli bianchi in modo naturale?

Capelli bianchi- foto fitmivida.com

Le ciocche della chioma che assumono una colorazione grigiastra e biancastra hanno subito un processo di depigmentazione ossia una diminuzione della percentuale di melanina nel corpo.

Il trascorrere del tempo, però, non è l’unico fattore che determina la comparsa dei capelli bianchi giacché esistono altri fattori che influiscono sulla canizie: lo stress influisce sui cambiamenti ormonali, l’anemia perniciosa e l’ipotiroidismo incidono sulla comparsa dei capelli bianchi, il corredo genetico causa la comparsa più o meno precoce del canutismo e l’alimentazione può non soddisfare l’apporto nutritivo.

Come coprire i capelli bianchi con metodi naturali

Tinte naturali- foto portalebenessere.com

La maggior parte delle volte che si constata la presenza di una o più ciocche di capelli bianchi si finisce per tingere i capelli con sostanze non propriamente naturali e prive di effetti collaterali.

Fortunatamente esistono una serie di alternative per mitigare la canizie e dire addio all’imbarazzo armandosi di volontà e pazienza. Come coprire i capelli bianchi in modo naturale?

I prodotti naturali come le polveri ricavate dalla frantumazione di alcune piante tintorie possono colorare i capelli bianchi e allo stesso tempo nutrire, rafforzare, ammorbidire e lucidare la chioma.

Erbe tintorie per la copertura dei capelli bianchi

Henné- foto tuttogreen.it

Le erbe tintorie rappresentano un valido aiuto per coprire i capelli bianchi in modo naturale, ma non tutte hanno lo stesso potere colorante.

Il rimedio naturale che colora di più è senza dubbio l’henné, ricavato dalla frantumazione delle foglie della lawsonia inermis: altissimo potere colorante a carattere permanente ossia l’unica che si lega alla cheratina del capello e si stratifica su di esso.

È possibile optare anche per erbe tintorie che colorano molto come la curcuma o il katam, per erbe che hanno un blando potere tintorio come l’ibisco oppure per erbe dotate di un effetto riflessante come il mallo di noce e la nagar motha.

Come coprire i bianchi partendo da una base bionda

Colorare i capelli biondi- foto dilei.it

I capelli bianchi che spuntano da una base bionda possono essere colorati mediante un mix di erbe in commercio, ma con un effetto blando che dura per più di qualche shampoo.

In alternativa è possibile creare un  mix di tinte naturali ingiallenti come la curcuma (altissimo potere tintorio e perfetto su capelli chiari con tonalità fredde), il rabarbaro (tonalità più calde di biondo), la camomilla (potere riflessante) o la cassia ossidata (12 ore in aceto o succo di limone per donare sfumature dorate ed esercitare un potere rafforzante e ristrutturante).

Coprire i bianchi partendo da una base rossa

Colorare i capelli rossi- foto cafeweb.it

Le persone con una chioma con tonalità rosse o ramate possono coprire i capelli bianchi in modo naturale sfruttando il potere colorante di henné o robbia.

L’henné è l’unica erba tintoria permanente che rilascia una tonalità ramata più o meno accentuata a seconda di quanto sia scura la colorazione di partenza e tinge i capelli i bianchi alla perfezione.

La polvere di robbia copre i capelli bianchi con tinte naturali per capelli più scure e  fredde, tendenti al mogano e al ciliegia, un effetto che viene potenziato se viene lasciata macerare in un ambiente basico (bicarbonato all’acqua di preparazione della pastella).

Coprire i bianchi partendo da una base castana

Colorare i capelli castani- foto meindm.at

La chioma castana che ospita ciocche e ciocche di capelli bianchi può essere gestita con un doppio passaggio, una procedura leggermente più lunga ma efficace e completa.

Quello che bisogna fare è coprire i capelli bianchi con un primo passaggio di solo henné e tonalizzare la chioma successivamente con un’erba scurente (katam o indigo) impiegata all’interno di una miscela tintoria.

Un buon composto tintorio per un castano chiaro potrebbe essere costituito da una buona percentuale di cassia e una piccola percentuale di katam e henné: la cassia riesce a diluire il colore finale, il katam conferisce la tonalità castana e l’henné funge aiuta a fissare la tinta.

Non esistono percentuali valide per tutti dal momento che ogni capello è diverso e conserva una sua specifica porosità e una ricettività differente alle erbe tintorie.

Se la base di partenza è un castano medio basta aumentare la percentuale di erba scurente all’interno del composto tintorio mentre per un castano molto scuro tendente al bruno è possibile utilizzare una miscela composta pari di katam o indigo e cassia.

Coprire i bianchi partendo da una base nera

Colorare i capelli neri- foto tagli-capelli.eu

La colorazione naturale dei capelli bianchi su nero richiede il doppio passaggio: primo passaggio a base di solo henné e secondo passaggio a base di una pastella di solo indigo o solo katam.

Bisogna ricordare che l’indigo  tinge i capelli di un nero profondo con riflessi blu mentre il katam rilascia una colorazione castana molto scura con riflessi violetti.

Procedura per coprire i capelli bianchi

Applicare tinte naturali- foto tg5stelle.it

L’applicazione dell’erba tintoria sui capelli è un’operazione abbastanza semplice. Tutto quello che bisogna fare è sciogliere la polvere o le polveri in acqua calda e attendere 15-20 minuti in modo da far sprigionare il pigmento tintorio.

La maschera ottenuta deve essere distribuita uniformemente sui capelli, asciutti o bagnati ma puliti, e deve essere coperta con pellicola trasparente per mantenere il suo grado di umidità.

Tempi di posa per coprire i capelli bianchi

Tempi di permanenza- foto banglatribune.com

Ovviamente maggiore sarà il tempo di permanenza sui capelli grigi della tinta naturale e più omogeneo e duraturo sarà il risultato ottenuto:

  • Capelli biondi – Tempo di posa da 1 a 2 ore.
  • Capelli rossi – Tempo di posa di 2 ore.
  • Capelli castani – Tempo di posa del primo passaggio con l’henné di 2-3 ore e tempo di posa del secondo passaggio di 1 ora e 30 minuti o 2 ore al massimo.

Dopo l’applicazione è necessario lavare i capelli per togliere tutti i residui di polvere naturale, usando solo acqua o uno shampoo delicato.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 3]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui