Home Benessere Come combattere la stitichezza in gravidanza con rimedi naturali

Come combattere la stitichezza in gravidanza con rimedi naturali

Le donne in attesa percepiscono un senso di pesantezza e gonfiore che può accompagnarsi alla stitichezza e altri problemi quali emorroidi, cistiti e infezioni vaginali. Ma come gestire la stitichezza in gravidanza con rimedi naturali?

Stipsi ostinata- foto students4bestevidence.net

La stitichezza è un problema comune durante la gravidanza legato all’aumento dei livelli di progesterone nell’organismo, un ormone che inibisce le contrazioni della muscolatura liscia della parete uterina ma che finisce per coinvolgere anche l’apparato digerente e le contrazioni involontarie della muscolatura liscia intestinale (peristalsi).

Il corpo della futura mamma fa fatica a espellere i materiali di scarto a causa dell’aumento della capacità dell’intestino di assorbire acqua. Le feci, impoverite di acqua, si induriscono e fanno fatica a essere espulse.

Non bisogna dimenticare che la riduzione dell’attività fisica e il peso dell’utero che comprime l’apparato gastrointestinale rallentano il processo digestivo e favoriscono la stitichezza in gravidanza.

Come combattere la stitichezza in gravidanza con rimedi naturali

Stitichezza- foto 7ya.ru

Imparare a gestire la stitichezza in gravidanza può essere utile per evitare spiacevoli conseguenze quali emorroidi o ragadi.

È sufficiente apportare cambiamenti di stile di vita e o applicare rimedi contro la stitichezza in gravidanza per aiutare a mantenere regolari i movimenti intestinali.

Non resta che scoprire come combattere la stitichezza in gravidanza con rimedi naturali!

  1. Fibra alimentare
Riso integrale- foto panonskikutak.com

La stitichezza durante la gravidanza si combatte aumentando l’apporto di fibra alimentare giornaliera allo scopo di aumentare il volume delle feci e facilitare il passaggio delle feci dure.

L’assunzione giornaliera raccomandata di fibre (cereali integrali e pane, riso integrale, lenticchie, fagioli, frutta e verdura fresca) è di 25-28 grammi durante la gravidanza secondo l’American Pregnancy Association.

  1. Liquidi
Bere acqua- foto gravidanzaonline.it

È importante aumentare l’assunzione di liquidi quando si soffre di stitichezza in gravidanza per stimolare i movimenti intestinali e aumentare la massa e la frequenza delle feci.

In questo caso è necessario assicurarsi di bere almeno 8-10 bicchieri d’acqua al giorno, oltre a bere bevande a base di frutta e verdura fresca e succhi di frutta per tutto il giorno.

  1. Esercizio fisico
Yoga in gravidanza- foto fantamamma.it

Aspettare un bambino non significa restare a letto a riposo, a meno che non sia stato espressamente consigliato dal medico.

È bene fare esercizi leggeri durante la gravidanza per aiutare la digestione e alleviare i sintomi di stitichezza. L’attività fisica aiuterà il cibo a muoversi più velocemente attraverso l’intestino crasso e stimolerà i muscoli intestinali a contrarsi.

Basta camminare per 10 o 30 minuti al giorno, nuotare, andare in bicicletta o fare yoga regolarmente per gestire la stitichezza con rimedi naturali e mantenersi in forma.

  1. Yogurt greco
Yogurt greco- foto 4nono.com

La ricchezza di probiotici dello yogurt greco aiuta a combattere la stitichezza in gravidanza: stimolano il tratto digestivo e migliorano anche l’assorbimento dei nutrienti.

In questo caso è possibile mangiare da 2 a 3 tazze di semplice yogurt greco ogni giorno o arricchirlo di frutta fresca o noci.

  1. Acqua e limone
Acqua e limone- foto vivilimone.it

L’acqua del limone viene usato per trattare la stipsi ostinata in gravidanza grazie alla sua capacità di aumentare la produzione di bile nel corpo e promuovere le contrazioni dei muscoli intestinali.

Non bisogna dimenticare che limone riserva proprietà antiossidanti e un alto contenuto di vitamina C, che è importante per futura mamma e nascituro.

Tutto quello che bisogna fare è spremere il succo di mezzo limone in un bicchiere di acqua tiepida, aggiungere un mezzo cucchiaino di miele crudo e bere la bevanda un paio di volte al giorno.

  1. Ridurre Integratori
Integratori vitaminici- foto it.nextews.com

La percentuale di ferro contenuta negli integratori vitaminici prenatali può rallentare la digestione attaccandosi alle sostanze non digerite nel corpo e innescare la stitichezza durante la gravidanza.

È bene parlare con il medico per ridurre o eliminare gli integratori di ferro, fatta eccezione per i casi in cui si presenta anemia o si sta seguendo una dieta particolare.

In caso di necessità di ferro è possibile prendere piccole dosi durante il giorno piuttosto che assumerle tutta in una volta, ma sempre dietro consiglio medico.

  1. Buccia di Psillio
Psillio- foto greenstyle.it

La buccia di Psillio può essere considerata un lassativo naturale per via della quantità di fibre solubili capace di aumentare la massa delle feci, facilitare i movimenti intestinali e migliorare la salute digestiva generale durante la gravidanza.

È sufficiente mescolare mezzo cucchiaino di buccia di psillio in un bicchiere di acqua tiepida o latte e bere una volta al giorno prima di andare a letto.

  1. Servizi igienici bassi
Servizi igienici bassi- foto stitichezza.biz

I servizi igienici bassi rendono il processo di eliminazione più veloce, più facile e più completo. Perché? La particolare posizione induce il raddrizzamento delle budella e permettono l’espulsione delle feci in modo più tranquillo e prevengono la stitichezza e le emorroidi.

Il piegamento evita la pressione dell’utero quando si usa il bagno e predispone alla normale evacuazione delle feci.

  1. Pasti piccoli
Alimentazione in gravidanza- foto windeln.de

La gestione della stitichezza in gravidanza con rimedi naturali passa dall’assunzione di pasti piccoli e continui, passando da due o tre pasti abbondanti a cinque o sei piccoli pasti durante il giorno.

Fondamentalmente consumare pasti più piccoli e più frequenti permette allo stomaco di digerire il cibo e permette agli alimenti ingeriti di trasferirsi a intestino e colon senza intoppi.

Sovraccaricare il sistema digestivo vorrebbe dire rallentare il processo di digestione già inficiato dall’utero in espansione e dalle vitamine prenatali.

  1. Esercizi di Kegel
Esercizi di Kegel- foto spicy.robadadonne.it

Fare esercizi di Kegel aiuta a mantenere la forza del pavimento pelvico e migliorare il controllo di intestino e vescica.

Lo sforzo cronico dei movimenti intestinali a causa della stitichezza può portare a indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico.

Basta stringere i muscoli del pavimento pelvico (gli stessi si usano per fermare il flusso di urina), ma senza muovere le gambe, i glutei o i muscoli addominali.

A questo punto occorre mantenere la contrazione per qualche secondo, rilassare i muscoli e ripetere l’esercizio fino a 10 volte per 3 serie.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui